fbpx
Lunedì, 17 Giugno 2024

ATTUALITA' NEWS

Abramo cc, al via la vendita. Donnici: «Tolto il vincolo dell'acquisto in blocco»

Posted On Lunedì, 18 Settembre 2023 19:10 Scritto da

Avviata dai commissari la seconda procedura (con il relativo invito a manifestare l'interesse) per l’acquisto del complesso aziendale di Abramo customer care Spa in amministrazione straordinaria dal 7 aprile 2022. Abbiamo chiesto chiarimenti nel merito all'avvocato Giuseppe Donnici, esperto in procedure concorsuali che sta seguendo la crisi aziendale sin dal primo momento a titolo gratuito.

 

Salve Avvocato Donnici, siamo stati informati che in merito alla vicenda Abramo Customer Care i Commissari hanno preparato una nuova vendita. Ci potrebbe spiegare di cosa si tratta?
«I commissari hanno deciso, di concerto con gli altri organi della procedura, di strutturare la vendita in vari step. Prima si invia una manifestazione di interesse non vincolante rispetto all’acquisto, poi il semplice interesse si deve concretizzare in una proposta irrevocabile che, invece, vincola il promittente.  Quella di cui stiamo parlando è la seconda vendita  che, proceduralmente, è identica alla prima e prevede la necessità di raccogliere le adesioni non vincolanti entro il 17 ottobre 2023. Dal punto di vista sostanziale, però, ci sono delle evidenti differenze rispetto alla precedente».
Ci spieghi in cosa consistono le differenze...
«Il primo invito prevedeva l’invio delle manifestazioni di interesse entro il 2 febbraio 2023. Sappiamo che ne sono arrivate 3, di cui una tardiva, ma non c’è stato il seguito che speravamo. In questo caso era stata predisposta la vendita in blocco dell’intero perimetro aziendale costituito dalle commesse attive e da una importante partecipazione societaria che, a sua volta, ne inglobava un’altra. Oggi, invece, potranno essere ammesse anche offerte relative alla sola Abramo Customer Care spa o alla sola partecipazione societaria di cui dicevo prima. Quindi eventuali interessati possono scegliere cosa comprare».
Questo si potrebbe tradurre in un vantaggio strategico?
«Direi di sì. In linea generale, ed al solo scopo di farci capire dai lettori , possiamo dire che un imprenditore che deve spendere dei soldi per l’acquisto di un bene tende a minimizzare l’esborso affinché l’investimento possa rivelarsi produttivo di marginalità prima possibile. Quindi se il prezzo di vendita comprende anche delle attività per le quali non ho interesse, è evidente che non concluderò l’acquisto. Se queste attività che non mi interessano vengono scorporate, chiaramente il prezzo diventerà più basso ed il novero di potenziali interessati aumenterà. Io credo che il ragionamento dei commissari sia stato improntato a queste deduzioni. Tra l’altro, l’avvenuta proroga dell’amministrazione straordinaria fino al mese di Agosto 2024 impone agli stessi una sostanziale accelerata».
Siamo prossimi alla fase finale?
«Manca un anno. Io, però, insisto col dire che siamo in buone mani e che i lavoratori di Abramo customer care sono i migliori d’Italia. Quindi chi compra l’azienda fa un affare straordinario».