Martedì, 04 Agosto 2020

 

ATTUALITA' NEWS

«Alzatevi e camminate a testa alta»: i ragazzi dell'oratorio di Papanice al Giubileo adolescenti

Posted On Martedì, 26 Aprile 2016 16:12 Scritto da

don antonio papaLa piccola comunità di Papanice ha risposto presente al "Giubileo degli Adolescenti" svoltosi a Roma dal 23 al 25 aprile scorsi. Un gruppo di 24 ragazzi del gruppo post-cresima dell'oratorio parrocchiale di San Pantaleone di Papanice sono stati accompagnati dai responsabili (Francesco Rosato, Francesco Megna e Genoveffa Carvelli) e dalla guida spirituale, nonché co-parroco don Antonio Macrì.

 

L'esperienza vissuta dai partecipanti - riferisce una nota - è stata molto intensa e ricca di contenuti, basti pensare a come è stato organizzato il giubileo: a partire dal camino verso piazza San Pietro (dove tutti i ragazzi si sono preparati a vivere la confessione per il passaggio dalla Porta Santa); dal fatto che il Papa è sceso in piazza a confessare i ragazzi: dalla presenza delle tende con le testimonianze sulle opere della misericordia; e poi la messa di domenica 24, l'attesa vissuta tutti insieme per vedere sua Santità, tante tante tante cose fatte insieme ad altri gruppi intervenuti all'evento.

 

I ragazzi hanno dimorato presso le Religiose di Maria Immacolata, dove gli stessi hanno vissuto in piena comunione e condivisione, dividendo gli spazi e il cibo, completando così il percorso con una catechesi dai contenuti attuali e ricca di sentimenti. Un grande regalo hanno ricevuto i ragazzi di Papanice, per il tramite del suo parroco don Antonio Macrì, che ha riceuto un abbraccio carico di sentimento, fiducia e forza da parte del Papa. Abbracciandolo, il santo padrea ha chiesto al parroco di portare a tutti i ragazzi intervenuti e anche a chi non è potuto giungere fino a Roma, il calore della sua vicininza.


In questi tre giorni - riferisce ancora il comunicato - si è respirata vita nuova, ma anche fiducia e forza. Anche il papa lo ha detto ai giovani: «Alzatevi, camminate a testa alta, con coraggio e fiducia nei vostri mezzi, io sono con voi sempre». Con queste parole sua santità ha voluto incoraggiare i ragazzi e, loro si sono fatti trascinare da lui.