Domenica, 27 Settembre 2020

ATTUALITA' NEWS

Redazione

Redazione

sergio mascheroniUn comunicato fatto pervenire dalla società Fc Crotone informa della scomparsa di Sergio Mascheroni, preparatore atletico, vittima di un tragico incidente avvenuto questa mattina in montagna (alta Valle Antrona in Piemonte). Il 43enne, durante una battuta di caccia col padre, si sarebbe separato da lui e poi sarebbe fatalmente scivolato in un dirupo che non gli ha lasciato scampo. “Con il cuore pieno di dolore – ha dichiarato la società – siamo costretti a dare una notizia che non avremmo mai voluto apprendere. Il nostro preparatore atletico, Sergio Mascheroni, ci ha lasciati improvvisamente a seguito di una tragica fatalità questa mattina a Como”. “Non riusciamo a credere a quanto accaduto – dice il residente Gianni Vrenna – non ci sono parole, proviamo tanto dolore e sgomento. In un momento così triste il nostro pensiero va alla famiglia di Sergio”. Siamo attoniti, senza parole e non riusciamo ad esprimere tutto il nostro dolore. Ci stringiamo tutti alla famiglia di Sergio. Il presidente, il direttore generale, i calciatori, i dipendenti e tutta la società piangono Sergio, uomo straordinario, professionista eccezionale.

 

 

 

sequestro lampugheNella giornata di ieri gli uomini della Capitaneria di porto di Crotone hanno sequestrato 700 chilogrammi di prodotto ittico di illecita provenienza, pescato in acque locali e diretto verso imprese commerciali del territorio nazionale, privo di qualsivoglia documentazione che ne attestasse la tracciabilità. L’operazione di polizia è stata condotta al termine di un’intensa attività d’indagine nella provincia di Crotone, finalizzata alla verifica del rispetto della normativa in materia di cattura, produzione, trasporto e commercializzazione dei prodotti della pesca da parte degli esercenti locali. Gli uomini della Capitaneria di porto hanno intercettato su strada un vettore intento al trasporto di prodotto ittico appena pescato. Al conducente del veicolo, riconducibile ad imprese ittiche non locali, privo di documentazione di trasporto, veniva contestata l’illecita condotta con elevazione di sanzione amministrativa di euro 1.500,00 e contestuale sequestro dell’intera partita del valore stimato di circa euro 4.000,00. Il prodotto ittico sequestrato, costituito nella totalità da esemplari di lampuga, è stato dichiarato dai veterinari dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone non edibile e, pertanto, avviato a distruzione. L’attività di intelligence aveva già consentito di individuazione e perseguire alcuni motopesca risultati non in regola con i prescritti obblighi in materia di regolarizzazione dell’arrivo in porto con elevazione di ulteriori sanzioni amministrative. I controlli proseguiranno lungo l’intera filiera della pesca, sia in mare che a terra, a salvaguardia dell’ambiente e della salute del consumatore.

 

 

«Si svolgerà – informa una nota – nel solco dell’antica tradizione scientifica della scuola crotoniate il convegno intitolato “Il diabete tra presente e futuro: stato dell’arte dalla terra di Alcmeone e Pitagora” in programma dal 3 al 5 ottobre prossimo a Crotone presso l’hotel “Lido degli Scogli”. Il responsabile scientifico dell’evento è il dottor Salvatore Pacenza, dirigente medico del servizio di Diabetologia dell'Asp di Crotone.

Nasce una nuova associazione nel Crotonese, la “Guardia rurale ausiliaria”. «Vogliamo dare importanza – spiega l’associazione in una nota – al settore ambientale naturale e le relative normative che condividano le finalità del Nogra (Nucleo operativo guardia rurale ausiliaria) nella nostra città ed estenderci al più presto possibile nel territorio provinciale. È questo che si prefigge la nuova associazione di Guardia rurale ausiliaria, sotto la guida del neopresidente Aurelio Capogreco

scuolabus traffico farina«Oggi ho volentieri incontrato una delegazione di mamme che protestavano per il mancato avvio del trasporto scolastico». Lo rende noto l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Crotone, Valentina Galdieri. «Mi sono confrontata con loro – scrive l’assessore – e ho spiegato le ragioni di questo ritardo, ma visto che qualcuno fa finta di non comprendere, sarò ancora più chiara. Noi siamo pronti! Gli atti ci sono. I soldi ci sono. Li abbiamo appostati in bilancio e lì sono rimasti proprio per finanziare il trasporto scolastico, un servizio che riteniamo fondamentale per tutte le famiglie. Così come abbiamo fatto per la mensa scolastica, che è partita oggi, noi siamo stati sul pezzo sin dal mio insediamento, avvenuto a luglio. Il problema c'è, ma non è nostro. La Corte dei Conti del Piemonte, con la deliberazione n. 46 del 27 maggio 2019, ha determinato che l'intero costo del servizio di trasporto scolastico gravasse direttamente ed esclusivamente sugli utenti, cioè sulle famiglie. Una decisione che non solo non condividiamo ma che non possiamo accettare. Una sentenza che lede il diritto allo studio e che aggredisce le fasce più deboli della società, Il problema è così grosso che il Governo è da luglio che è sollecitato, dai Comuni e dalle associazioni, per l'adozione di un provvedimento d'urgenza per orientare gli enti locali nell'adozione degli atti relativi al servizio per il corrente anno scolastico. In un territorio come il nostro, far gravare il costo del trasporto scolastico solo sulle famiglie è intollerabile. L'ho già denunciato a fine luglio, ma, purtroppo, sono stata inascoltata. Ora aspettiamo il Consiglio dei Ministri di giovedì prossimo in cui mi auguro sia inserita quella modifica all'art. 5, comma 3, del D.lgs 63/2017 che possa consentire ai Comuni di poter intervenire a sostegno delle famiglie. Se qualcuno pensa di fare polemica contro il Comune sul servizio scolastico ha preso una grossa cantonata. Mi auguro che questa vicenda si concluda presto, così da poter immediatamente attivare, cosa che siamo già pronti a fare, il servizio di trasporto scolastico. Come assessore alla Pubblica Istruzione e come mamma sono pronta ad affiancare la protesta se il Governo non darà seguito a quanto promesso».

 

 

 

 

protesta genitori contrade nord«Il Comune di Crotone e il Governo delle poltrone negano il diritto al trasporto scolastico agli studenti delle Contrade nord». È quanto scrive il neocoordinatore della Lega Salvini premier di Crotone. «Questa mattina – informa una nota –, davanti al Comune di Crotone, Giancarlo Cerrelli, neocoordinatore della provincia di Crotone della Lega Salvini Premier è stato informato e interessato dagli abitanti delle Contrade nord di Crotone circa il disagio che le famiglie che abitano in quella zona patiscono per la mancata erogazione del servizio di trasporto scolastico degli studenti da parte del Comune. Non ci convince affatto la giustificazione fornita dall'Ente. Altri Comuni in Italia stanno erogando tale servizio, mentre il Comune di Crotone pregiudica il diritto allo studio degli studenti delle Contrade nord rimpallando la propria responsabilità con il nuovo Governo delle poltrone. Una cosa è certa tra il Comune e l'attuale Governo delle poltrone chi ci va di mezzo è la povera gente che non ha voce. La Lega di Crotone che condivide ed è vicina da sempre agli abitanti delle Contrade nord, assicura pieno sostegno politico alle loro famiglie affinché possano godere da subito di un diritto di interesse pubblico com'è quello del trasporto scolastico».

 

 

 

Pagina 10 di 1521