fbpx
Sabato, 02 Luglio 2022

ATTUALITA' NEWS

Celebrazioni per il centenario della Grande Guerra: altro evento degli "Amici bersaglieri in congedo"

Posted On Giovedì, 26 Febbraio 2015 18:59 Scritto da

BERSAGLIERI«Gli "Amici bersaglieri in congedo" - informa un comunicato - proseguono, unitamente al Comitato storico scientifico, insediatosi presso la Prefettura di Crotone, nella realizzazione delle iniziative programmate per le "Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra - 1914/1918". Nella sala consiliare del Comune di Crotone - rendo noto l'associazione - si è svolta la cerimonia nel corso della quale sono stati consegnati attestati di "Pubblica benemerenza" e di "Vicinanza" a cittadini del nostro territorio che hanno dimostrato forti sentimenti patriottici. Alla cerimonia erano presenti autorità civili, militari, religiose, associazioni combattentistiche e d'arma, rappresentanze scolastiche e comuni cittadini i quali, con la loro presenza, hanno voluto manifestare la loro affettuosa vicinanza ai bersaglieri in congedo. Grande commozione - riferisce il comunicato - ha suscitato l'arrivo del decano dei bersaglieri Salvatore Perri il quale è stato accolto da un lungo e fragoroso applauso e che è rimasto nella sala per tutta la cerimonia. A fare gli onori di casa il responsabile comunicazione del Comune, Francesco Vignis, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, il quale ha rivolto parole di sincero apprezzamento per l'impegno che gli "Amici bersaglieri in congedo" stanno profondendo in ogni manifestazione organizzata per l'importante ricorrenza. Di seguito, ha preso la parola il bersagliere Giuseppe Ferdinando Calendini - presentatore e conduttore dei lavori - il quale, sinteticamente, ha comunicato ai presenti lo svolgimento delle attività e, fra queste, l'esecuzione dell'Inno di Mameli all'inizio ed alla fine delle medesime. L'istituto comprensivo "Antonio Rosmini", diretto dalla professoressa Ida Sisca ha voluto presenziare all'iniziativa con una classe del medesimo, accompagnata dalla professoressa Vincenza De Santis, nonché con il "Coro polifonico" della scuola media "Anna Frank" diretto dalla professoressa Luisa Floccari e accompagnato dalla professoressa Erminia Zurlo. Il Coro - riferisce il comunicato - magistralmente diretto dalla professoressa Floccari, ha eseguito brani con i quali è riuscito a toccare il cuore dei presenti che hanno mostrato il loro gradimento con lunghi e calorosi applausi. Il liceo classico "Pitagora" è stato presente con gli studenti Asteriti Marco, Caccavo Mattia e Sacco Alessia, accompagnati dalla professoressa Giuliana Vrenna. I ragazzi hanno saputo bene interpretare importanti opere di autori riguardanti la "Grande Guerra". Gli studenti avevano iniziato con il famosissimo testo, in originale, della "Leggenda del Piave" conosciuto anche come "La Canzone del Piave", brano scritto nel 1918 e musicato dal maestro Ermete Giovanni Gaeta (meglio conosciuto con lo pseudonomo di E.A. Mario), continuando con la poesia di Edmondo De Amicis (da Speranze e Gloria) "Il Bersagliere", declamati con intenso sentimento da Mattia Caccavo; poi è stata la volta della poesia di Giuseppe Ungaretti (da la Grande Guerra ) "Veglia - cima 4, il 23 dicembre 1915", ben interpretata da Marco Asteriti; ha inoltre introdotto i brani, garbatamente e con forte sentimento, descrivendone le origini ed i loro significati, Alessia Sacco. Anche loro - rendo noto l'associazione - sono stati gratificati da lunghi e calorosi applausi. La proiezione di filmati storici dell'epoca, in edizioni originali, ha suscitato forti emozioni e sentimenti di vicinanza e gratitudine nei confronti di quei giovani che si sono immolati per amor di Patria. La cerimonia - prosegue la nota- è stata intervallata dalla consegna degli attestati. È quindi terminata - conclude la nota - come di consueto con una foto di gruppo». Gli "Amici bersaglieri in congedo", a conclusione della cerimonia, hanno anticipato la realizzazione di altre attività che saranno, di volta in volta, portate alla pubblica attenzione.