fbpx
Domenica, 05 Dicembre 2021

ATTUALITA' NEWS

Da The Sims a Watch Dog, passando per Red Dead Redemption: i casi più famosi di “gioco nel gioco”

Posted On Giovedì, 29 Luglio 2021 18:57 Scritto da Redazione

Nel mondo dei videogames esistono diverse categorie di giochi. Ci sono quelli basati su un solo tema, come possono essere quelli di sport. Basti pensare ai vari capitoli di Fifa, Pes o Formula 1, che consentono al giocatore di cimentarsi in diverse modalità, come la carriera o la partita/gara veloce e così via. Ma il contenuto e lo scopo del gioco sono sempre i medesimi. Poi ci sono quelli di avventura, in cui è possibile provare diversi livelli, con difficoltà crescenti e avversari o boss sempre più forti. Anche in questi, nella maggior parte dei casi, la tematica e il fine del videogioco non cambiano. Esistono, però, anche alcuni giochi all’interno dei quali sia possibile avere a che fare con delle piccole pause sotto forma di mini-giochi che spezzano il ritmo della trama principale. Questi possono essere dei più svariati tipi, come accade, ad esempio, in Final Fantasy VII, dove a un certo punto bisogna affrontare un mini-gioco basato su una corsa in moto, che poco sembra legare con il filone principale della storia, ma che permette di staccare un secondo e divertirsi ugualmente.

Cose simili, però, accadono anche con alcuni giochi di carte, come può essere il poker. Questo, infatti, lo ritroviamo non solo all’interno di scene di film famosissimi, come i vari “Casinò”, “La Stangata” o l’italianissimo “Asso”. Bensì, vere partite a poker si possono effettuare anche nell’ambito videoludico e non solo tramite applicazioni ad hoc costruite per smartphone, Pc o console, ma addirittura come mini-giochi in titoli rinomatissimi. Su tutti si può citare un classico: Red Dead Redemption 2. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un videogame appartenente alla categoria degli open world, ossia in cui è possibile praticamente fare qualsiasi cosa all’interno del mondo virtuale ricreato e ambientato nel vecchio e selvaggio West americano. Qui è possibile cavalcare e combattere con altri lestissimi pistoleri del Texas, ma ci si può anche sedere ai tavoli di un caratteristico Saloon delle città in cui si arriva, per ristorarsi e concedersi delle vere e proprie partite a Poker nella versione Texas Hold’em. La simulazione è fedele e straordinariamente reale, anche nelle difficoltà: per vincere servirà molta fortuna.

La configurazione dei mini-giochi all’interno di Far Cry 3 e Super Mario Bros

Altro titolo in cui si può ritrovare il poker nel corso della trama principale è Far Cry 3. Certo, la domanda può sorgere spontanea. Cosa ci fa un gioco di carte nell’ambito di uno sparatutto ambientato in meravigliose isole tropicali? La risposta è semplice. In queste si può accedere a numerose stanze segrete nelle quali è possibile cimentarsi in partite no-limit di Texas Hold’em. Si tratta di un’occasione per il giocatore di guadagnare soldi virtuali da poter spendere nell’ambito del gioco, per comprare e sbloccare potenziamenti da utilizzare nel corso della trama principale. Ma non ci si ferma di certo qui. Come raccolto dalla redazione di videoslotmachineonline.it, esistono anche altri giochi in cui è possibile affrontare partite a poker, come The Sims 3. Si tratta di uno dei videogames più famosi a livello globale per il genere “life simulator”, nel quale è possibile creare un proprio avatar e fargli condurre una vita virtuale, con tanto di famiglia, lavoro, casa e tanto altro. Tra le possibilità offerte dal gioco, c’è quella di recarsi presso un casinò nel quale il nostro alter ego computerizzato può cimentarsi in partite a poker. Piccolo dettaglio: non sarà il giocatore reale ad affrontare la mano, ma il nostro personaggio virtuale, che potremmo limitarci ad osservare o a fargli assumere la tipica espressione da pokerista professionista.

Ma se tutto questo non vi ha già incuriosito abbastanza, il colpo di grazia arriva con altri due giochi in cui non ci si aspetterebbe mai di trovarci di fronte ad una partita a poker. Il primo è Super Mario Bros, nel quale si ha la possibilità di giocare a mini-giochi a tema che permettono di raccogliere bonus, monete o potenziamenti utili per affrontare i livelli successivi. Il secondo è Dead Rising 2, nel quale si deve combattere contro dei pericolosissimi zombie, ma tra un morto vivente e un altro si può staccare un attimo la spina recandosi in un casinò e farsi una partita a poker. Ci limitiamo a questi, ma ce ne sono davvero molti altri da scoprire!