fbpx
Domenica, 25 Settembre 2022

ATTUALITA' NEWS

Giusy Acri alla guida della sezione provinciale dell'Anpi di Crotone

Posted On Venerdì, 17 Giugno 2022 18:21 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«Giorno 15 giugno alle ore 17 – informa una nota della sezione provinciale Associazione nazionale partigiani d’Italia – sono stati avviati i lavori congressuali dell'Anpi provinciale di Crotone. a legittimare le attività procedurali Vincenzo Calò segretario nazionale».

«L'incontro – riferisce la nota – ha raccolto interventi ed istanze ricchi di spunti e di contenuto che, così come nell'intento degli organizzatori, hanno dato il senso stesso dell'iniziativa. Il Congresso ha rappresentato una tappa importante, poiché ha messo in risalto non solo il lavoro svolto negli anni dall'Anpi (da quando Giancarlo Sitra l'ha fondata), ma ha voluto al contempo rimarcare la centralità di Crotone rispetto all'evoluzione dell'Anpi ed alla sua rappresentanza futura. Contributi sono arrivati da Arci nazionale con Filippo Sestito, da Agorà con Anna Corrado, Fabio Riganello per “Nonostante tutto resistiamo”, Federazione provinciale Pd con Leo Barberino, associazione “Equilibri” con Eugenia Garritani, Pd cittadino con Anna Giulia Caiazza, Cgil con il segretario La Vigna, “Scuola edile Cz-Kr-Vv”, “Libera” con Antonio Tata, “Lega Coop” con De Lucia, “Csv Calabria centro” con Francesca Pesce, associazione “Laicitalia” con Manfredi, Radio Barrio, Ic “Alcmeone” con la professoressa Maria Stella Sisia, scuola media Giovanni XXIII con la professoressa Alessandra Errigo;  cui sono seguiti vari interventi. Nelle sue conclusioni V. Calò su due punti ha posto l'accento: il ruolo dell'Anpi come casa comune di tutti coloro che si fanno portavoce di valori di libertà, democrazia e antifascismo e il principio della pace, che deve essere concepita come strumento di costruzione nei rapporti internazionali attraverso il dialogo e criteri di comunicazione corretti ed a questo punto il riferimento all'art. 11 della Costituzione rimane centrale. Certo ricominciare, ricostruire, come ha detto V. Calò, é più complesso che costruire, ma l'Anpi Crotone ha fatto emergere energie e volontà forti e alternative rispetto ad orizzonti culturali e politici poveri di contenuti solidali e inclusivo. Da ultimo, ma non ultime, sono state ottemperate le azioni congressuali, che hanno portato all'elezione all'unanimità della Presidente provinciale dell'Anpi nelle persona della prof. ssa Giusy Acri, a seguire la nomina del vice-presidente Davide Dionesalvi e gli organismi necessari al nuovo riassetto organizzativo. I lavori congressuali si sono svolti senza trascurare l'eredità lasciata dal Presidente Carlo Smuraglia, che attraverso il suo esempio è le sue indicazioni di principio ha idealmente guidato tutto il Congresso».