Giovedì, 22 Ottobre 2020

ATTUALITA' NEWS

Martedì i dipendenti della Provincia a Roma per contestare l'emendamento alla legge Delrio

Posted On Venerdì, 12 Dicembre 2014 19:49 Scritto da

malacariDa due giorni in assemblea permanete chiedono di sapere che fine faranno a partire dal primo gennaio 2015 nel caso in cui passerà il nuovo emendamento alla legge Delrio (verrà discusso ad inizio settimana al Senato).

I dipendenti della Provincia di Crotone hanno proclamato da ieri mattina lo stato d'agitazione ad oltranza per due motivi fondamentali: da novembre scorso non percepiscono lo stipendio e le prospettive potrebbero essere le medesime anche per dicembre e gennaio; e poi lamentano il mancato rispetto del protocollo d'intesa siglato col governo sulla legge Delrio per la trasformazione degli Enti intermedi. Questo e tant'altro è emerso nell'assemblea che ieri pomeriggio hanno tenuto nella sala Borsellino della Provincia con i sindacati [LEGGI ARTICOLO]. Dopo la discussione hanno quindi deciso di chiudersi in assemblea permanente. Oggi hanno chiesto di avere in settimana un incontro col presidente della Regione Mario Oliverio. Martedì, invece, saranno a Roma a protestare quando al Senato verrà discusso questo nuovo emendamento alla legge di riordino delle Province che a loro dire, stravolge quanto concordato col ministro Delrio. L’emendamento che il governo consegnerà alla Commissione Bilancio del Senato interviene a modificare l’impatto della Legge di stabilità sulle Province. Secondo la legge Delrio, infatti, dal primo gennaio 2015, le Province non dovrebbero più occuparsi dei corsi di formazione professionale, dei centri per l’impiego, degli interventi per l’agricoltura, di politiche per il turismo, la cultura. Nelle righe del nuovo emendamento, inoltre, c'è molta incertezza riguardo il personale delle Province. Sempre dal primo gennaio dell'anno prossimo, i lavoratori non sono a conoscenza del loro futuro. Non sanno dove andranno a lavorare e se si avrà ancora un lavoro e, se sì, di cosa questo li occuperà. Ecco il punto di vista di Vincenzo Malacari dipendente della Provincia pitagorica a nome di tutti i suoi colleghi [VIDEO].