Domenica, 25 Ottobre 2020

ATTUALITA' NEWS

Palamilone, nuovo provvedimento di revoca su affidamento struttura al consorzio ''Momenti di gloria''

Posted On Mercoledì, 11 Marzo 2020 17:41 Scritto da Redazione

Revoca, con effetto immediato, dell’affidamento provvisorio della gestione dell’impianto sportivo PalaMilone al Consorzio sportivo Momenti di Gloria.

Il commissario prefettizio Tiziana Costantino non molla dopo la decisione del Tar dello scorso 21 febbraio. È questo, infatti, il contenuto della determina dirigenziale numero 381 del 9 marzo scorso (ma pubblicata oggi sull’Albo pretorio del Comune di Crotone) a firma del dirigente di settore Mariateresa Timpano.

La nuova disposizione arriva dopo che il commissario Costantino, con propria con deliberazione (la numero 11 del 10 gennaio scorso), nell’esercizio dei poteri di Giunta comunale, ha formulato indirizzo diretto alla dirigente pro-tempore del Settore 2 «al fine di attenersi, in materia di affidamento della gestione di tutti gli impianti sportivi dell’Ente, utilizzando sempre e comunque la procedura di evidenza pubblica», aggiungendo di «assumere provvedimenti finalizzati alla tutela delle ragioni del Comune nei confronti di eventuali illegittimi assegnatari, comprese le azioni per il recupero dei crediti».

Da questo provvedimento era quindi nata una querelle che ha visto chiamato in causa il Tar da parte del consorzio Momenti di gloria che, con sentenza del 20 febbraio scorso, ha accolto l’istanza cautelare contro il provvedimento di sgombero ordinato dal Comune. Nelle sentenza, tra l'altro, il Tar motivava la decisione scrivendo che «che detto originario provvedimento (la lettera di affidamento al consorzio da parte del Comune, ndr), per quanto di natura provvisoria – poiché richiama comunque la necessità di stipula di una futura convenzione (mai avvenuta) – non possa che costituire egualmente un titolo concessorio che, in disparte la sua legittimità, per poter essere caducato, avrebbe necessitato dell’avvio di un procedimento amministrativo, con diritto alla partecipazione e al contraddittorio dell’interessato».

Il Tar ha inoltre motivato ancora ribadendo che «la nota protocollo 45574 del 27 settembre2012 (quella con sui si affida la struttura al Consorzio, ndr) non è masi stata revocata o annullata, né mai è stato adottato un provvedimento di decadenza della concessione medesima».

Da qui la contromossa del Comune che con nuova nota (protocollo 12320 del 21 febbraio 2020) ha dato «comunicazione di avvio del procedimento di revoca/annullamento/decadenza e comunque scadenza della nota prot. n. 45574 del 27.09.2012 avente ad oggetto “Affidamento gestione provvisoria dell’impianto sportivo PalaMilone”».