fbpx
Sabato, 04 Dicembre 2021

ATTUALITA' NEWS

''Rappresentazione astrale'': l'installazione del giovane artista crotonese Tommaso Palaia all'interno della Villa comunale

Posted On Giovedì, 04 Luglio 2019 19:07 Scritto da

rappresentazione astraleE' stata inaugurata ieri sera nella Villa comunale, in viale Regina Margherita, l'installazione artistica ora presente all'interno del polmone verde della città denominata "Rappresentazione astrale" che è stata ideata e realizzata da Tommaso Palaia, giovane artista crotonese che ha vinto il concorso di idee promosso dall'associazione Maslow nell'ambito del progetto "Villa in Rete". Si tratta di un progetto che ha visto operare diverse realtà con l'obiettivo di rivitalizzare lo spazio della villa comunale attraverso una serie di iniziative che hanno ricevuto il sostegno del dipartimento della Gioventù presso la Presidenza del Consiglio dei ministri. L'Associazione Temporanea di Imprese è composta dall'associazione Maslow (capofila), la Cooperativa Sociale Agorà Kroton, la società Alfa 21 sas, il circolo Cinalci, l'associazione culturale "gli spalatori di nuvole".
palaia villa in rete crotone«Il Comune di Crotone – puntualizza una nota – ha sin dal principio aderito all'idea, fornendo la disponibilità degli spazi con l'obiettivo di una valorizzazione e qualificazione, al fine di contrastare la riduzione e l'abbandono dei luoghi pubblici rafforzandone la funzione di luoghi di relazione, di incontro e di scambio della comunità. Unitamente alla inaugurazione dell'opera si è tenuta quella di un chiosco che consentirà di raggiungere una ulteriore finalità prevista dal progetto "Villa in Rete", ossia favorire l'imprenditorialità giovanile».
chiosco villaAlla inaugurazione hanno partecipato l'assessore alle Politiche sociali Alessia Romano e l'assessore alla Cultura Valentina Galdieri. «L'identità di un popolo – ha dichiarato l'assessore alla Cultura Valentina Galdieri – è fatta di miti, di valori, di storie ma anche di luoghi. Oggi Crotone riscopre un pezzo importante della propria identità. La nostra villa comunale, da troppo tempo trascurata, è tornata a risplendere. Adesso tocca a noi viverla», ha concluso l'assessore alla Cultura Valentina Galdieri.