Giovedì, 24 Settembre 2020

ATTUALITA' NEWS

arresti marijuana cotroneiDue arresti sono stati effettuati dai Carabinieri della compagnia di Petilia Policastro, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, nei comuni di Cotronei (localita' "Trepidò") e Petilia Policastro. L'attivita' ha consentito di arrestare, a Cotronei, in localita' Trepido', G.F. 28enne, il quale, in seguito a una perquisizione domiciliare, e' stato trovato in possesso di 120 grammi di marijuana, contenuta in diverse bustine, 3,5 grammi di cocaina e 0,8 di hashish, oltre a due bilancini elettronici di precisione e relativo materiale di confezionamento, munizioni calibro 30-06 per carabina ed una cartuccia calibro 12 a palla, illegalmente detenute. Preliminarmente alla perquisizione, l'arrestato, vistosi scoperto, si e' impossessato di una delle buste contenenti "marijuana" e, guadagnando la fuga, ha tentato di disperdere parte del contenuto nel terreno boschivo circostante, ma e' stato raggiunto e bloccato dai militari. Nello stesso contesto operativo e' stato accertato che l'uomo aveva anche realizzato nella sua abitazione un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel. Sempre in localita' Trepido', i militari hanno arrestato C.A., 56enne, il quale, in seguito a una perquisizione personale e domiciliare, e' stato trovato in possesso di 22 grammi di hashish e 4 di marijuana, di un bilancino elettronico di precisione e relativo materiale di confezionamento oltre che di 46 semi, di canapa per la coltivazione di marijuana e la somma di 76,20 euro presumibilmente provento dell'attivita' di spaccio. A Petilia Policastro, i militari hanno denunciato un operaio 34enne, il quale, in seguito a perquisizione, e' stato trovato in possesso di 21 grammi di marijuana in un involucro occultato nelle adiacenze della sua abitazione. E' stato accertato inoltre che aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel nella sua abitazione.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

manufatto abusivo cotronei bosco piniUn manufatto abusivo in corso di edificazione all'interno di un bosco di pini e' stato sequestrato nel territorio del comune di Cotronei dai Carabinieri Forestale che hanno denunciato una donna, presunta responsabile, per abusivismo, invasione di terreno e violazione della normativa paesaggistica. I militari, nel corso di un servizio di controllo, hanno individuato in localita' Difisella la costruzione destinata presumibilmente a ricovero di bovini. L'opera e' in corso di realizzazione in un'area boschiva di proprieta' del Comune di Mesoraca, dove sono in atto attivita' di forestazione da parte di Calabria Verde. Dagli accertamenti e' risultato che il manufatto, costruito in blocchetti di calcestruzzo, e' stato avviato in assenza di permessi dal momento che l'area originariamente era stata data in concessione solo per il pascolo. Sempre nella stessa area, sotto la chioma dei pini, sono stati completati altri tre corpi di fabbrica, di dimensioni minori.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Incidente sul lavoro a Cotronei, dove un uomo e' stato investito da una scarica elettrica all'interno di una cabina nella quale stava effettuando un intervento. Il fatto e' avvenuto in via Colla, dove la vittima, un 58enne dipendente di una ditta del posto (Elettrosud), stava lavorando. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, unitamente a quelli dell'aliquota radiomobile. Soccorso, l'uomo e' stato trasferito in ambulanza all'ospedale civile di Crotone. Il 58enne è stato successivamente trasferito al centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli dove sono state riscontrate ustioni, ma l'uomo non è in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Pubblicato in Cronaca

Incidente sul lavoro a Cotronei, dove un uomo e' stato investito da una scarica elettrica all'interno di una cabina nella quale stava effettuando un intervento. Il fatto e' avvenuto in via Colla, dove la vittima, un 58enne dipendente di una ditta del posto (Elettrosud), stava lavorando. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, unitamente a quelli dell'aliquota radiomobile. Soccorso, l'uomo e' stato trasferito in ambulanza all'ospedale civile di Crotone. Il 58enne è stato successivamente trasferito al centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli dove sono state riscontrate delle ustioni, ma l'uomo non è in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

alberi abbattuti cotronei«Apprendiamo in queste ore del grave sfregio compiuto poche sere fa ai danni dei boschi della Sila nel comune di Cotronei, dove ignoti hanno abbattuto una ventina di esemplari di Pino laricio e Cerro, anche di grosse dimensioni, facendoli cadere sulla carreggiata che e' rimasta bloccata per ore». E' quanto si legge in una nota del Wwf. «Un gesto inqualificabile – è scritto nel comunicato - reso ancor piu' squallido da altre e piu' inquietanti circostanze: alcune scritte con chiari messaggi intimidatori nei confronti del comandante della Stazione dei Carabinieri forestali del Parco, Salvatore Salerno, sono state tracciate sulla strada, su dei muretti e su alcuni tronchi. Il Wwf Italia - prosegue la nota - si unisce al Wwf Calabria nel condannare fermamente il vile gesto, esprime la sua piu' incondizionata solidarieta' e vicinanza nei confronti di uno dei forestali piu' bravi e impegnati della regione. Il Wwf ha avuto modo di apprezzare in piu' occasioni l'operato di Salerno, che non e' solo un qualificato tutore dell'ordine, ma anche un appassionato naturalista e protettore della natura calabrese, sempre impegnato in prima linea. In tanti anni l'associazione ne ha apprezzato sempre la dedizione, la professionalita' e la grande voglia di lottare per il bene del territorio. Confidiamo nell'operato della magistratura affinche' gli autori del vile gesto intimidatorio vengano al piu' presto assicurati alla giustizia e nel contempo chiediamo all'Arma dei Carabinieri di rafforzare i presidi periferici a difesa delle foreste calabresi». Anche il circolo del Partito democratico di Cotronei manifesta solidarietà al maresciallo Salerno «per il vile atto intimidatorio verificatosi nelle scorse ore in prossimità della strada provinciale Silana Crotonese con l'abbattimento di 30 alberi e iscrizioni di frasi intimidatorie. Questo gesto vile non colpisce solo il maresciallo Salerno, ma tutta la civile comunità di Cotronei che si stringe solidale contro ogni forma di mafia e criminalità. Il Partito Democratico si schiera al fianco delle forze dell'ordine che con diligenza e quotidianamente difendiamo il nostro territorio affermando i valori di giustizia sicurezza e legalità».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

arresto palumbo carabinieriCOTRONEI - Arrestato per aver minacciato gli amministratori di Villaggio Palumbo. Nella serata di ieri, i carabinieri della Stazione di Cotronei e dell’aliquota operativa della Compagnia di Petilia Policastro, con l’ausilio dei militari della Compagnia di Crotone, hanno proceduto all’arresto di G.A., 27enne, commerciante, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di Catanzaro. Lo scorso 23 ottobre, l’uomo si era reso responsabile di minacce ai danni degli amministratori del villaggio Palumbo e al danneggiamento di un’auto in sosta; le indagini condotte dalla Stazione di Cotronei hanno consentito di ricostruire quanto accaduto e di richiedere l’aggravamento della misura degli arresti domiciliari alla quale il soggetto era già sottoposto. L’arrestato è stato condotto dai militari presso la casa circondariale di Crotone. Continuano, dunque, i servizi nell’area di Trepidò e Villaggio Palumbo a cura della Compagnia Carabinieri di Petilia Policastro a seguito degli episodi verificatisi negli ultimi tempi.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 9 di 18