fbpx
Sabato, 02 Luglio 2022

ATTUALITA' NEWS

arturo crugliano pantisanoIl presidente del consiglio comunale di Crotone Arturo Crugliano Pantisano (foto) ha scritto all'assessore alla Cultura Antonella Giungata e al presidente della commissione Cultura Giancarlo Devona per chiedere l'intitolazione di un luogo, di una piazza o di un'opera alla memoria del compianto ex sindaco Pasquale Senatore scomparso improvvisamente lo scorso 16 marzo [LEGGI ARTICOLO]. «Qualche giorno fa - scrive Pantisano - è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e dei crotonesi il professore Pasquale Senatore. Già sindaco di questa città - ricorda il presidente del consiglio comunale - ma anche consigliere comunale, provinciale e regionale, Senatore ha rappresentato per questa terra uno dei suoi figli prediletti. Una vita passata al servizio della sua comunità, al fianco dei cittadini e della sua Crotone a cui era legato da un rapporto ancestrale. Persona perbene, maestro di vita per i suoi studenti ed amministratore al servizio di quella città di cui era innamorato. Protagonista - prosegue Pantisano - di mille battaglie, vicino ai bisogni di tutti, sia quando sedeva tra i banchi del consiglio Comunale, all'opposizione, che da sindaco, al servizio del bene comune. Protagonista insieme ad altri della battaglia per l'istituzione della provincia. Una figura - sottolinea - che resterà per sempre nei nostri cuori e nei cuori della gente crotonese, quella gente che per ben due mandati lo ha votato convintamente. Attraverso questa mia lettera, sento di interpretare - scrive ancora Pantisano - il desiderio di tante persone che vorrebbero ricordare Pasquale Senatore con un gesto che lo scolpirebbe per sempre nella memoria da tramandare ai posteri: la intitolazione di un luogo, una piazza o un'opera a suo nome. Sono certo che la commissione preposta e l'amministrazione comunale - conclude - concorderanno con queste mie riflessioni e si attiveranno per corrispondere alle aspettative di quanti sostengono questo gesto».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Domenica, 22 Marzo 2015 19:08

Rassegna di proverbi in dialetto crotonese

I proverbi sono l'eredità principale, l'espressione della saggezza popolare.

Pubblicato in Cultura Krotonese

elisabetta dominijanni internaL'autovettura del dirigente del settore Urbanistica del Comune di Crotone, Elisabetta Dominijanni (foto), è stata incendiata. Il mezzo, un'Alfa Romeo Giulietta, era parcheggiato nei pressi dell'abitazione della donna, sita in piazza Montessori (nella zona di Tufolo). Secondo quanto appreso, l'autovettura è stata cosparsa di liquido infiammabile e quindi incendiata. Le fiamme hanno causato anche una forte esplosione che ha svegliato l'intero quartiere. Sul posto e' giunta una squadra dei vigili del fuoco di Crotone che ha spento l'incendio evitando che, questo, danneggiasse anche altre vetture. Al vaglio degli inquirenti è la natura dell'incendio.

 

Reazioni.

«Esprimo la personale solidarietà e quella della giunta comunale, dell'Amministrazione, dei dirigenti e dei dipendenti tutti, al dirigente del settore Urbanistica Elisabetta Dominijanni per il grave atto di cui è stato fatta oggetto». È il commento del sindaco di Crotone Peppino Vallone in merito al grave atto subìto dal dirigente comunale. «Episodio prosegue il sindaco - che non esito a definire ributtante, non solo perché compiuto ai danni di una apprezzata professionista che ha sempre dimostrato grande spirito di appartenenza all'ente, ma anche e soprattutto di una donna e madre. Non è purtroppo la prima volta - ricorda il sindaco - che episodi vili ed omertosi colpiscono componenti di questa amministrazione ma come è avvenuto in passato non riusciranno a piegare la volontà specifica di andare avanti nel segno della legalità. Nel passato come oggi e come, senza alcun dubbio, sarà anche per il domani. La pubblica amministrazione non è una cosa astratta, è fatta di persone che ogni giorno si impegnano a favore della comunità. Un concetto che non dobbiamo mai dimenticare e rafforzare per non cedere alla barbarie di pochi. A nome di tutta la famiglia del Comune di Crotone - conclude Vallone - rinnovo alla dirigente Dominijanni la piena vicinanza e solidarietà».

Anche il presidente del consiglio comunale Arturo Crugliano Pantisano ha espresso solidarietà al dirigente comunale. «A nome di tutti i Consiglieri Comunali - scrive Pantisano - esprimo la ferma condanna per il vile atto intimidatorio cui è stata fatta oggetto la dirigente del Settore Urbanistica Elisabetta Dominijanni. Un vergognoso, vile ed anonimo gesto che respingiamo al mittente, manifestando la massima vicinanza alla dirigente del Comune invitandola ad andare avanti - conclude - con la consueta e riconosciuta professionalità».

«Quanto accaduto questa notte è l'ennesimo segnale che la nostra realtà è oggi più che mai logorata dall'abbrutimento e dal degrado insinuatosi prepotente nel tessuto sociale al quale tristemente apparteniamo». Così hanno commentato l'inquietante accaduto i consiglieri comunali Manuela Cimino, Enrico Pedace, Flora Sculco e Cesare Spanó. «Non ci limitiamo - scrivono i quattro - solo a condannare il vile gesto ai danni della Dirigente del settore Urbanistica del Comune di Crotone, Elisabetta Dominijanni ma sulla scorta dell'ennesimo atto di squallore, lanciamo un messaggio - concludono - affinché ci sia da parte di tutti noi uno scatto d'orgoglio che abbia come unico obiettivo l'accrescimento sociale e culturale di una terra già troppo martoriata».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Devona Giancarlo Pd Demokra«Esprimo le mie più vive felicitazioni per la nomina di Sergio Arena a commissario dell'Azienda sanitaria provinciale di Crotone» [LEGGI ARTICOLO]. Così il consigliere comunale Giancarlo Devona (Pd - foto) in merito alle determinazioni assunte quest'oggi dalla giunta regionale. «È un primo segnale di cambiamento - sottolinea Devona - che il presidente Mario Oliverio ha voluto porgere nel settore forse più delicato dell'economia e della vita sociale dei crotonesi, nominando una persona giusta e trasparente alla guida. Sergio Arena, oltre alla sua rinomata professionalità e al suo passato politico-istituzionale, incarna sicuramente quei connotati che la gente comune reclama per la gestione amministrativa della cosa pubblica. A lui giungano per tanto da parte del sottoscritto i migliori auguri di buon lavoro. Mi preme inoltre sottolineare la solerzia e la consequenzialità con cui la giunta Oliverio ha proceduto nel determinarsi sull'impiego delle risorse destinate al recupero e alla valorizzazione dell'Antica Kroton [LEGGI ARTICOLO]. Messi insieme, sono tutti segnali, che assicurano a questo territorio l'attenzione che merita da parte del governo regionale».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

via messico2Il consigliere comunale dei Demokratici Enrico Pedace ha scritto al sindaco Peppino Vallone e al dirigente del settore Lavori pubblici del Comune per chiedere chiarimenti circa la mancata bitumazione in via Messino nel corso degli interventi previsti per le vie limitrofe situate el quartiere Farina. «Si segnala - scrive Pedace - che in via Messico (vedi determine n° 158 del 25.01.2012, 842 del 30.03.2012, 3331 del 29.11.2012, 571 del 8.03.2013, 761 del 8.04.2013, 2102 del 30.08.2013) non sono stati ancora eseguiti i lavori di bitumazione, nonostante le realizzazioni eseguite in via stati Uniti e Via Canada, adiacenti alla via in oggetto. Si precisa - prosegue Pedace - che via Messico è abitata da cittadini in possesso di regolare concessione edilizia, ragion per cui è necessario completare le opere di urbanizzazione. Mi preme ribadire che la via in oggetto non è stata ancora completata per ragioni non meglio specificate, creando notevoli disagi agli abitanti del luogo. Pertanto - conclude il consigliere - si chiede un immediato intervento finalizzato a risolvere la problematica posta in essere».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

sergio arena internaSergio Arena (foto), ex consigliere provinciale di Rifondazione comunista e medico cardiologo, è stato appena nominato commissario dall'Azienda sanitaria provinciale. Lo ha deciso la giunta regionale che si e' riunita - informa una nota dell'Ufficio Stampa - sotto la presidenza del Presidente Mario Oliverio. Su sua proposta e' stata approvata una proposta di legge che prevede l'istituzione dell'azienda sanitaria unica regionale. La proposta passa ora all'approvazione del Consiglio regionale. E'stato approvato il nuovo bando per i direttori generali delle aziende del sistema sanitario regionale e sono stati nominati i commissari nelle aziende sanitarie ed ospedaliere calabresi che sono: ASP di Catanzaro: Giuseppe Perri; ASP di Cosenza: Gianfranco Filippelli; ASP di Reggio: Santo Gioffre'; ASP di Crotone: Sergio Arena; AO "Pugliese Ciaccio" di Catanzaro: Domenico Pingitore; AO di Cosenza: William Auteri; AO "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio: Frank Benedetto. I commissari resteranno in carica fino alla riorganizzazione del sistema sanitario regionale che, attraverso questa proposta della giunta, dovrebbe prevedere un'unica azienda regionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano