fbpx
Giovedì, 08 Dicembre 2022

ATTUALITA' NEWS

Il tecnico del Crotone, Massimo Drago, ha convocato 23 giocatori per il posticipo di questa sera, al Massimino, contro il Catania di Marcolin. Questa la lista dei 23: Portieri: 1 Alex Cordaz, 22 Dejan Stojanovic, 33 Michal Lewandowski. Difensori: 3 Dos Santos Claiton, 13 Gian Marco Ferrari, 23 Abel Gigli, 24 Bruno Martella, 30 Mihai Alexandru Balasa, 32 Francesco Modesto, 35 Ravy Tsouka Dozi; Centrocampisti: 6 Jacopo Dezi, 8 Vitor Saba, 14 Kelvin Matute, 17 Raffaele Maiello, 20 Aniello Salzano, 21 Sergiu Suciu; Attaccanti: 7 Federico Ricci, 9 Ernesto Torregrossa, 10 Pietro De Giorgio, 18 Stefano Padovan, 19 Michael Rabusic, 28 Camillo Ciano, 39 Adrian Stoian.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

Nella ventiseiesima giornata del campionato di serie B si segnala la goleada dell'Avellino. La canonica "tre giorni" della serie B era già iniziata bene per il Perugia sebbene fosse capitata di venerdì 13. Gli umbri di mister Camplone sono tornati a vincere (2-0) sul terreno amico contro il Modena in ritardo con la vittoria da cinque giornate. Per gli emiliani di mister Novellino quest'altro risultato negativo significa scivolare nelle vicinanze dei play-out. Quarta vittoria consecutiva della rivelazione Vicenza contro il Bari. La squadra veneta, ripescata dalla Lega Pro, è nel giro promozione grazie alla cura del tecnico Marino subentrato a Giovanni Lopez alla dodicesima giornata. Non è stato da meno l'Avellino in fatto di vittorie consecutive avendo conquistato la terza contro il Frosinone. Nove punti nelle ultime tre giornate che per l'Avellino significano la conferma dei play-off. Ha recuperato sulla precedente sconfitta interna il Lanciano battendo il Brescia (secondo stop consecutivo delle rondinelle) e così rimanendo tra le sei che potrebbero disputare gli spareggi promozione. Non ce l'ha fatta a rimanere imbattuto fuori casa il Pescara contro il Latina che ha conquista un importante successo (doppietta di Viviani) per uscire dall'ultima posizione e ha intanto spedito gli avversari fuori dalla zona play-off. Chi si difende bene fuori casa e mantiene la propria posizione di classifica è lo Spezia dopo avere impattato in quel di Carpi. La capolista emiliana deve aver risentito delle polemiche che ci sono state nei suoi confronti da parte del presidente della Lazio Lotito. Pareggio deludente tra Entella e Trapani che serve poco alle due squadre per allontanarsi dalla zona rischio play-out. Brutta sconfitta interna del Varese ad opera di un Livorno che, grazie ai tre punti, rimane al terzo posto e costringe i lombardi a rimanere in basso alla classifica. Dopo due pareggi consecutivi è arrivata anche la sconfitta interna per il Vercelli contro il Cittadella che si porta a casa tre importanti punti in chiave salvezza e blocca agli avversari la possibilità di fare parte del gruppo play-off. Un'ottima occasione è stata persa dal Bologna in casa contro la Ternana. I felsinei di mister Lopez non hanno ripetuto la vittoria dell'Ezio Scida facendosi bloccare dalla Ternana. Per i rossoblù emiliani il successo avrebbe significato consolidare il secondo posto. Catania – Crotone, reduci da due consecutive sconfitte, completeranno la giornata, questo lunedì 16 febrraio a partire dalle ore 20.30, sul terreno "Angelo Massimino". Sarà una sfida dai toni contesi in quanto a entrambe le squadre occorrono i tre: agli etnei servono per iniziare a rincorrere la parte alta della classica, mentre per i pitagorici significano la scalata verso la salvezza. Per l'occasione, mister Drago, potrà disporre per fine squalifica del difensore centrale Claiton e dell'attaccante Stoian. I due faranno parte degli undici iniziali in sostituzione di Gigli e Ciano. Ex dell'incontro il difensore esterno sinistro Mazzotta e, se avrà recuperato dall'infortunio, l'altro difensore esterno destro Del Prete.

 

Risultati 26esima giornata.

Avellino - Frosinone 3-0
Bari - Vicenza 0-1
Bologna - Ternana 0-0
Carpi - Spezia 0-0
Catania - Crotone lunedi' ore 20.30
Latina - Pescara 2-0
Perugia - Modena 2-0 (venerdi')
Pro Vercelli - Cittadella 0-1
Varese - Livorno 0-1
Vir.Entella - Trapani 1-1
Vir.Lanciano - Brescia 2-0

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

La Procura di Cremona sta notificando l'avviso di chiusura delle indagini, che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, per 130 indagati tra calciatori, ex giocatori e dirigenti nell'ambito dell'inchiesta sul mondo delle scommesse.

Pubblicato in Cronaca

Il Bologna vince a Crotone per 2-0 nell'incontro di calcio valido per la 25/ma giornata di serie B. Nel primo tempo il Bologna si è portato in vantaggio al 24' con un gol di Laribi, che raddoppia nel st al 19'. Al 28' del st Torregrossa del Crotone ha sbagliato un calcio di rigore parato da Coppola.

 

Il commento.

La vice capolista vince sul terreno dell'Ezio Scida e per il Crotone potrebbe significare l'inizio del conto alla rovescia per quanto riguarda la sua permanenza in serie B. Il magro bottino di soli tre punti, conquistati nel girone di ritorno dopo durante le prime quattro partite, non è servito a togliere la squadra dalla zona retrocessione. Ora le speranze per uscire da questa posizione sono affidate agli ultimi arrivi di gennaio che, stando alla societa', dovrebbero rafforzare la formazione e renderla piu' competitiva. Se i nuovi innesti riusciranno a cambiare in meglio il volto alla formazione si vedra' dalle prossime due trasferte consecutive (Catania e Vicenza). Un doppio impegno che sara' la cartina di tornasole per comprendere come potrebbe concludere la stagione il Crotone. Nell'attesa per mister Drago, ed i suoi uomini, e' arrivata la quinta sconfitta casalinga. Il tecnico Pitagora aveva affermato alla vigilia: «Sara' un incontro che già sulla carta si presenta difficile per noi, proprio in considerazione dello spessore dell'avversario». Così e' stato al netto di qualche evento sfavorevole che, nel corso di una partita, rappresenta ordinaria amministrazione. Recriminare sul gol annullato a Dezi per inesistente fuori gioco (il giocatore era tenuto in gioco da Masina) al rigore sbagliato da Torregrossa, non cambia il volto della squadra crotoniate che ha espresso gioco solo nel primo tempo. Mister Drago ha presentato una formazione ancora diversa rispetto a quella schierata la settimana scorsa a Carpi. Tra i pali il debutto dell'ex bolognese Stojanovic (non e' ancora il portiere che dovrebbe contribuire alla salvezza). Linea difensiva senza lo squalificato Claiton e l'indisponibile Cremonese, sostituiti da Gigli e Ferrari. Esterno sinistro Modesto dopo una lunga assenza per motivi fisici. Reparto mediano privo di Salzano pure infortunato il cui posto e' stato occupato dal rientrante Dezi. Altra assenza per squalifica Stoian in attacco che bene aveva fatto in casa del Carpi procurandosi il calcio di rigore. E' stato un Crotone che non ha fatto sperare nel miracolo della salvezza. Attacco poco lucido in fase offensiva e privo di giocate capaci di mettere in difficolta' la retroguardia ospite. Dezi schierato piu' al controllo dell'avversario che ad impostare e rilanciae il gioco. Ciano tra i peggiori in campo in senso assoluto seguito da De Giorgio e, diversamente da altre volte, da Torregrossa che non e' riuscito a riaprire la partita avendo sbagliato il rigore. Il reparto difensivo deve essere rivisto altrimenti per il Crotone sarà sempre piu' buio. Diverso il discorso per quanto riguarda il Bologna. Mister Lopez ha confermato gli stessi undici della passata giornata ed ha avuto ragione. Niente debutto per il difensoe Gastaldello neoacquisto dalla Sampdoria. Tre punti importanti conquistati dai rossoblu' felsinei (c'è voluto mister Lopez perche' gli emiliani al terzo tentativo conquistassero la vittoria). E' stata una partita dai due volti. Il primo tempo lo ha conquistato il Crotone ai punti e lo avrebbe fatto suo anche nel punteggio se l'arbitro avesse convalidato il gol di Dei. Il Bologna ha saputo mantenere la calma in ogni frangente ed ha colpito al momento giusto, anche se in maniera fortunosa in occasione del primo gol. Questo significa avere un certo materiale umano di serie superiore. Gastaldello, Maietta, Coppola, Matuzalem, fanno la differenza nella cadetteria. Ottimi giocatori guidati da un altrettanto tecnico con esperienza da serie A e ne viene fuori una squadra che non avra' problemi a vincere il campionato.

 

Tabellino.

CROTONE    0

BOLOGNA    2

 

CROTONE (4-3-3): Stojanovic 5.5; Balasa 6, Gigli 6.5, Ferrari 6,
Modesto 6; Dezi 6, Suciu 5.5 (23' st Galardo 6), Maiello 5.5;
Ciano 5.5 (9' st Ricci 6), Torregrossa 5.5, De Giorgio 6 (9' st
Rabusic 5.5).
In panchina: Lewandowski, Saba, Matute, Padovan, Martella, Tsouka.
Allenatore: Drago 6


BOLOGNA (4-3-1-2): Coppola 9; Ceccarelli 7, Oikonomou 6, Maietta
6.5, Masina 6.5; Casarini 6, Matuzalem 6 (20' st Krsticic 6),
Buchel 6 (30' Zuculini sv); Laribi 8; Cacia 6, Sansone 6.5 (37' st
Mancosu sv).
In panchina. Da Costa, Mbaye, Bessa, Ferrari, Gastaldello,
Improta.

Allenatore: Lopez 7

 

ARBITRO: Pasqua di Tivoli 6

NOTE: 24' pt e 8' st Laribi
NOTE: ammoniti: Matuzalem, Maiello, Cacia, Casarini. Angoli 5-4 per il Crotone.

Recupero: 1', 3'

SPETTATORI: Tot. 4525 euro 21.297; abb. 3002 rateo 15.372; biglietti 1520 euro 5.925.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

rubusic sabaDal Perugia dove ha giocato la prima parte del campionato, arriva l'attaccante Michael Rabusic (foto di sinistra) nato a Namest Oslavou (Repubblica Ceca). Il suo curriculum vanta 13 presenze e quattro gol in Europa League e tre presenze con la Nazionale della Repubblica Ceca. Intanto ieri il Crotone si è aggiudicato le prestazioni del calciatore Vitor Saba. Il centrocampista che era attualmente svincolato, arriva al club pitagorico a titolo definitivo. Vitor Saba (foto di destra) è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Flamenco per poi arrivare al Brescia inizio stagione 2012. Nato a Rio de Janeiro l'11 luglio 1990, ha giocato nel Western Sydney Wanderes (Australia) nella prima parte della stagione prima di approdare nella città di Pitagora. Con la formazione italiana del Brescia ha disputato complessivamente trentatré partite mettendo a segno tre gol. Si tratta di un giocatore duttile che ama "scorazzare" per tutto il campo. Il suo "difetto" il dribbling che mette in uso con frequenza nel corso della partita. Sul versante delle uscite da registrare quella del centrocampista Nadir Minotti che torna all'Atalanta dopo la risoluzione consensuale del contratto con la società bergamasca.

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

Il Carpi batte in rimonta 2 a 1 il Crotone e consolida la propria posizione in testa alla classifica nel campionato di serie B. Approfittando della sconfitta del Livorno, questa sera la squadra di castori ha 12 punti sulla terza in classifica e otto sul Bologna secondo. E' andato in vantaggio il Crotone con il rigore realizzato al 4' di gioco da Torregrossa. Il Carpi ha concretizzato la propria reazione in apertura di ripresa al 4'st con Di Gaudio. Al 33' su rigore il gol vittoria firmato da Mbakogu.

 

Il commento.

Ancora una formazione diversa quella schierata dal tecnico Drago a conferma della sua filosofia tesa a voler confondere le idee all'avversario. Fuori il centrocampista Matute e gli esterni Ciano, De Giorgio, al loro posto Suciu, Ricci e, per la prima volta da quando è stato ingaggiato, Stoian. Ed è proprio quest'ultimo che si procura dopo tre minuti il rigore su un fallo subìto da Struna. Dal dischetto Torregrossa realizza il suo nono gol stagionale. È un bel Crotone che evidenzia una buona fisicità difensiva (gli ammoniti lo confermano) e scioltezza nelle manovre offensive, con gli esterni Stoian e Ricci sorretti dal trio di centrocampo Suciu, Salzano, Maiello. Ricci al minuto 39° non ha messo dentro il secondo pallone su assist di Stoian: sarebbe stato il secondo vantaggio. Una conferma è arrivata anche dal portiere Cordaz. Ogni qualvolta è stato chiamato in causa ha dimostrato che si tratta dell'estremo difensore idoneo per risalire la classifica. Tutto questo per quanto riguarda i primi 48 minuti. La ripresa è stata tutt'altra cosa. Gli uomini di mister Castori avevano già pagato pegno contro il Livorno nell'ultima partita casalinga e non volevano ripetersi. Il baricentro delle giocate è stato spostato più avanti da parte del tecnico Castori che ha disposto i suoi con il 3-4-3. Dopo appena quattro minuti il Carpi torna in parità con l'esterno Di Gaudio. Il pareggio sta stretto alla capolista e rafforza la spinta offensiva togliendo l'attaccante Lasagna che accusava sintomi di stanchezza per fare posto all'altro attaccante Inglese. La differente posizione di classifica si incomincia a notare a quersto punto del match e per il Crotone sono minuti di sofferenza. Mister Drago nota la difficoltà della propria squadra e si affida alla vecchia guardia. Dentro De Giorgio in sostituzione di Ricci, successivamente in campo Ciano per Stoian che evidenziava notevoli segni di stanchezza. Il colpo del ko è poi arrivato al minuto settantottesimo su calcio di rigore che ha messo fine alla possibilità del Crotone di tornare a casa imbattuto. La sconfitta non era inevitabile per i rossoblù visto come hanno giocato la ripresa contro la "battistrada" del girone. Rimanere in testa, dopo ventiquattro partite, nel difficile campionato di serie B significa essere una squadra che possiede qualità tecnica/agonistica per continuare a recitare il ruolo di leader fino alla conclusione del campionato. Il Carpi visto contro il Crotone ha onorato la sua posizione di capolista, soprattutto nella seconda parte di gioco, con un ottimo assetto. Gli uomini di mister Drago, seppure sconfitti, escono a testa alta dal terreno del Sandro Cabassi. «Se giochiamo da Crotone - aveva dichiarato il tecnico rossoblù alla vigilia - non temiamo nessun avversario». Così purtroppo non è stato fino al termine ed ora torna ad occupare la zona retrocessione. Per il Carpi formato serie B è il primo successo contro il Crotone, in precedenza due pareggi ed una vittoria (doppietta di Bernardeschi) a favore dei pitagorici.

 

Il Tabellino.

 

Carpi 2
Crotone 1

Marcatori: Torregrossa ( R ) 4°; Di Gaudio 49°; Mbakogo 78°

 

CARPI (4-4-1-1): Gabriel 6.5; Struna 5.5, Suagher 6 (32'pt Molina
7), Gagliolo 7, Letizia 6.5; Pasciuti 6.5, Porcari 6, Bianco 6, Di
Gaudio 7 (34'st Poli 6); Lasagna 6 (22'st Inglese 6.5); Mbakogu
6.5.

In panchina: Brunelli, Sabbione, Pasini, Pugliese, Gatto, Embalo.
Allenatore: Castori 7.

 

CROTONE (4-3-3): Cordaz 7; Balasa 6, Claiton 6, Cremonesi 6.5,
Martella 5.5; Maiello 6,5, Suciu 6, Salzano 6 (34'st Padovan sv);
Ricci 5.5 (13'st De Giorgio 6), Torregrossa 6.5, Stoian 6.5 (29'st
Ciano sv).
In panchina: Stojanovic, Gigli, Modesto, Galardo, Dezi, Minotti.
Allenatore: Drago 6.

 

ARBITRO: Ripa di Nocera Inferiore 6
RETI: 4'pt Torregrossa (rig), 4'st Di Gaudio, 33'st Mbakogu (rig).
NOTE: pomeriggio freddo, terreno in buone condizioni, spettatori
3500 circa. Ammoniti Stoian, Porcari, Claiton, Gagliolo,
Cremonesi, Suciu e Mbakogu. Angoli 13-5 per il Carpi. Recupero:
3'; 4'.

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 46 di 51