fbpx
Sabato, 02 Luglio 2022

ATTUALITA' NEWS

carabinieri posto di bloccoCIRO' MARINA - Detiene sostanza stupefacente per uso personale e si rifiuta di sottoporsi agli accertamenti tossicologici: segnalato alla Prefettura e denunciato. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina hanno deferito alla Procura della Repubblica di Crotone un 39enne del luogo, per essersi rifiutato di sottoporsi ad accertamenti tossicologici; contestualmente è stato segnalato alla Prefettura di Crotone per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale. In particolare i carabinieri, dopo aver fermato l’uomo a bordo di autovettura durante un controllo alla circolazione stradale, a seguito della sintomatologia hanno deciso di sottoporlo agli accertamenti tossicologici, trovando il suo rifiuto. Sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un involucro contenente 3 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La sostanza stupefacente è stata posta in sequestro.

A Strongoli, invece, un 20enne è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio ed è stato arrestato. In particolare, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Cirò Marina, durante un controllo alla circolazione stradale effettuato nel comune di Strongoli, hanno fermato e controllato a bordo dell’autovettura del giovane ed è stato così trovato in possesso di un involucro con all’interno 50 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente è stata posta in sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri paletta radiomobileSTRONGOLI – Sorpreso alla guida dell’auto mentre detiene sostanza stupefacente e si rifiuta di sottoporsi agli accertamenti tossicologici: denunciato. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Ciro’ Marina, durante un posto di controllo effettuato nel territorio del Comune di Strongoli, hanno denunciato all’Autorità giudiziaria e segnalato a quella prefettizia un 22enne di Casabona. Il giovane, che mentre era alla guida di un’autovettura è stato trovato in possesso di una sigaretta artigianale composta da tabacco e sostanza stupefacente del tipo “hashish”, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti tossicologici. La patente di guida è stata ritirata.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

campanile strongoli«La stabilità del campanile dell’antica chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Strongoli è a rischio e occorre intervenire al più presto». È quanto sostengono Denis Nesci, presidente nazionale Udicon e Pietro De Tursi, presidente provinciale Udicon .
«Il rischio crollo – riferiscono – è legato ai danni subiti nel pomeriggio del 12 aprile scorso, quando un fulmine colpì il campanile del Duomo provocando la lesione del pinnacolo superiore, di parte della cupola che adorna l’antica chiesa di San Pietro e Paolo di Strongoli, alle apparecchiature elettriche, all’organo e all’impianto di videosorveglianza situato all’interno del duomo. Danni ingenti, che richiedono un intervento immediato sottolineano Nesci e De Tursi poiché si tratta di un bene storico che va preservato. Inoltre, sottolineano Nesci e De Tursi, è vietato sostare nella zona, attualmente transennata. Occorre, sostengono Nesci e de Tursi, richiamare l’attenzione degli enti preposti, sollecitare interventi immediati poiché la situazione potrebbe aggravarsi con l’avvento di nuove perturbazioni. Non vogliamo creare allarmismi, concludono Denis Nesci e Pietro De Tursi un attento intervento di manutenzione sarebbe di gran lunga meno costoso perché prevenire costa meno che curare».

 

 

 

Pubblicato in Politica

novellame capitaneria strongoliQuarantatré sono le cassette di polistirolo contenenti novellame di sardina sequestrate ieri sera, sulla statale 106, dalla Capitaneria di porto di Crotone. Il quantitativo di prodotto ittico, inferiore alla taglia minima prevista dalla normativa, ammonta a più di 250 chilogrammi. Il pesce è stato rinvenuto a bordo di un furgone in transito sulla statale 106, all’altezza del Comune di Strongoli.
I militari della Capitaneria di porto, impegnati nelle attività di pattugliamento sul litorale costiero, hanno notato la presenza di due veicoli adibiti al trasporto di prodotto ittico in una stradina interna della statale ionica. Procedendo a ispezionare gli autoveicoli, è stato possibile rinvenire l’ingente quantitativo di prodotto, illecitamente detenuto.
La pesante sanzione di 25.000 euro è stata comminata al conducente del veicolo, con ogni probabilità intento a trasportare il bianchetto in terra sicula, dove la domanda di mercato permette di venderlo a prezzi notevolmente superiori rispetto a quanto accade nel territorio calabrese.
La pesca della sardina, così come la sua detenzione, il trasporto e la commercializzazione, sono consentiti solo una volta che gli esemplari hanno raggiunto l’età adulta. Di fatto, la normativa nazionale e comunitaria fissano in 11 centimetri la taglia minima per la cattura di questo esemplare.
Il prodotto ittico sequestrato, privo di documentazione che ne attestasse la tracciabilità, è stato, dopo la prevista visita ispettiva del personale veterinario dell’Asp di Crotone, dichiarato non idoneo al consumo umano e, pertanto, inviato alla distruzione.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

pistola clandestina cirò marinaCIRÒ MARINA – Arresto un giovane del luogo per detenzione abusiva di pistola clandestina. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina hanno tratto in arresto un 21enne del luogo, perché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola clandestina completa di munizioni. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.
I carabinieri della Stazione di Strongoli, invece, hanno arrestato per furto di energia elettrica un 47enne e un 41enne, entrambi del luogo, avendo accertato che, all’interno della propria attività lavorativa e delle rispettive abitazioni, avevano posizionato un magnete sul contatore elettrico, sottraendo fraudolentemente energia elettrica ai danni della società distributrice.
I carabinieri della tenenza di Isola di Capo Rizzuto, infine, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di aggravamento della misura alternativa alla detenzione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Catanzaro a carico di un 39enne del luogo. L’uomo dovrà quindi espiare un residuo di pena, poiché riconosciuto colpevole di furto, rapina e reati in materia di sostanze stupefacenti, commessi dal 2002 al 2011, presso la Casa Circondariale di Crotone, ove è stato tradotto.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

fiume neto esondazione"Si è tenuta in data odierna, presso la Prefettura di Crotone, un incontro relativo allo stato di manutenzione del ponte sul fiume Neto". Lo comunica una nota della Prefettura di Crotone. "Il prefetto – è detto nel comunicato - ha ritenuto convocare i rappresentanti di Anas, dipartimento dei Lavori pubblici regionale, comando provinciale Vigili del fuoco, Polizia stradale, Provveditorato alle opere pubbliche regionale, nonché funzionari dei Comuni di Crotone e Strongoli, in considerazione dei recenti e persistenti eventi meteo avversi, ed al fine di riscontrare le numerose premure pervenute da parte degli automobilisti che quotidianamente percorrono la struttura, paventando carenze strutturali e conseguenti pericoli per l'incolumità". "Nel corso della riunione l'Anas – aggiunge la nota - confermando quanto già emerso nel corso di precedente incontro tenutosi lo scorso 29 agosto, ha ribadito la sicurezza della viabilità sul ponte, oggetto di interventi strutturali straordinari a febbraio del corrente anno, e di costante monitoraggio con idonea strumentazione, prove di carico e verifiche a cadenza almeno mensile. Inoltre è stato programmato altro intervento che risolverà un avvallamento causato dalla erosione di una pila di sostegno. Il fenomeno, pur non comportando, secondo i tecnici Anas, alcun pericolo per la staticità del ponte e per la circolazione, sta ingenerando istintivo timore degli automobilisti durante il transito". "È emersa altresì la opportunità – è detto ancora nel comunicato - concorde il rappresentante della Polizia stradale, di apprestare dei controlli per gli eccessi della velocità, atteso che i veicoli frequentemente non rispettano il limite dei 30 km/h imposto dalla segnaletica". "A conclusione dei lavori tutti i presenti hanno manifestato piena condivisione di intenti, con impegno ad effettuare periodiche ed approfondite verifiche sulle strutture, per quanto di competenza, per prevenire eventuali condizioni di rischio che abbiano a presentarsi".

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 10 di 20