Martedì, 07 Luglio 2020

ATTUALITA' NEWS

«Si svolgerà – informa una nota – nel solco dell’antica tradizione scientifica della scuola crotoniate il convegno intitolato “Il diabete tra presente e futuro: stato dell’arte dalla terra di Alcmeone e Pitagora” in programma dal 3 al 5 ottobre prossimo a Crotone presso l’hotel “Lido degli Scogli”. Il responsabile scientifico dell’evento è il dottor Salvatore Pacenza, dirigente medico del servizio di Diabetologia dell'Asp di Crotone.

Pubblicato in Attualita'

carnival race diabete«Il sindaco Ugo Pugliese – informa una nota – con l'assessore Giuseppe Frisenda e l'assessore Sabrina Gentile hanno partecipato all'iniziativa di sensibilizzazione "Gente da mare. Promuovere per prevenire, conoscere per ridurre" che si è tenuta presso il Club Velico.
Dal 2 al 10 marzo il personale del servizio Diabetologia dell'Azienza sanitaria provinciale di Crotone guidato dal dottor Salvatore Pacenza ha promosso, in occasione delle regate della International Carnival Race, un percorso che si occupa di promuovere un corretto stile di vita basato su una salutare alimentazione e su una adeguata attività fisica per prevenire una malattia subdola come il diabete
In questi giorni l'equipe medica guidata ha effettuato centinaia di test gratuiti attraverso glucometri per la determinazione capillare della glicemia atti alla prevenzione del diabete. Anche il sindaco Pugliese e gli assessori hanno effettuato il test presso gli stand allestiti sul porto turistico di Crotone. La prevenzione ed un corretto stile di vita sono fondamentali contro una malattia subdola che colpisce anche molti giovani.
Che il diabete sia una malattia diffusa lo dimostrano i numeri: la Federazione Internazionale del Diabete stima che oggi nel mondo ci sono oltre 450 milioni di diabetici. In Italia la prevalenza del diabete è del 5,7% mentre la Calabria presenta una percentuale di 8 ogni cento abitanti.
L'iniziativa promossa intende essere pioniera di un percorso itinerante che, lungo le vie del mare, tocchi i numerosi porti che vedono impegnati tutti i club velici italiani veicolando il messaggio della prevenzione affinché "gente da mare" diventi "gente d'amare" inteso come prendersi cura di sé.
Nei quattro stand è stato allestito un vero e proprio percorso che ha visto la partecipazione attiva di personale sanitario ed anche di sportivi di varie discipline che si sono avvalsi dell'ausilio di vari mezzi informativi.
Uno spazio specifico è stato dedicato alla compilazione di questionari, atti a valutare il rischio di insorgenza del diabete, e alla misurazione della glicemia capillare mediante glucometri. Il personale del reparto di pediatria dell'Ospedale di Crotone ha approfondito gli aspetti legati al diabete di tipo 1 (giovanile).
E' stato anche trattato il diabete di tipo 2 e le complicanze croniche affinché dalla conoscenza si passi alla riduzione delle stesse attraverso un corretto compenso glico-metabolico».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

pacenza pugliese pedaceCrotone ottiene il "passaporto" di città per camminare e per la salute. Una app con i percorsi della salute per promuovere stili di vita salutari. Si è tenuta questo pomeriggio, nella sala giunta del Comune di Crotone, la conferenza stampa di presentazione de "I percorsi della salute" nell'ambito della iniziativa “Città per camminare e della salute”. Sono intervenuti il sindaco Ugo Pugliese, Salvatore Pacenza dell'Unità di Diabetologia dell'Azienda sanitaria provinciale ed Enrico Pedace consigliere comunale e presidente dell'associazione giovani diabetici "Areteo". L’iniziativa è promossa da “Healt city” con il sostegno del ministero della Salute, di Anci, del Coni, Diabete Italia e di City changin diabetes.
In occasione della giornata mondiale del Diabete, une delle patologie croniche che sono più diffuse e che hanno bisogno dell'alleanza di tutte le forze sane della comunità nel contrastarne l'incremento, la città di Crotone con la creazione dei percorsi della salute, fruibili attraverso l'App “Città per Camminare e della Salute” continua «il percorso di una città – informa una nota – che è conscia dell'importanza della salute come bene collettivo e che ha messo in atto delle politiche chiare per migliorarla, principalmente attraverso la promozione e implementazione di attività volte a rendere i cittadini fisicamente attivi nella vita quotidiana. La città è un bene collettivo o comune, in quanto i cittadini residenti negli spazi urbani condividono non solo gli spazi comuni, quali parchi, strade e servizi, ma anche la cultura e la salute. Il bene comune richiama tutti i cittadini all'etica e al rispetto delle regole di convivenza civile che ci siamo date, ad un circolo di comportamenti virtuosi fatto di rispetto reciproco, in cui non c'è chi guadagna e chi perde, ma si vince tutti, perché si agisce nell'interesse di tutti e nel rispetto di ciascuno».
L'inserimento della Città di Crotone nell'App creata da Maurizio Damilano, Campione Olimpico di marcia (Mosca 1980), consentirà alla Città di Crotone di essere inserita nel Passaporto delle Città del cammino e della salute. Città per camminare e della salute è un progetto nato per offrire opportunità concrete per promuovere l'attività motoria e stili di vita salutari. Questo "passaporto" è il primo passo mosso in tale direzione ed è importante l'ampio coinvolgimento Istituzionale e Scientifico, soprattutto con i patrocini della presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute e del Ministero delle Regioni, del Turismo e dello Sport, della Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome, dell'Associazione Nazionale Comuni d'Italia, dell'Unione Provincie Italiane, del Coni e grazie al supporto dell'Agenzia Nazionale dei Giovani Con la presentazione dei "Percorsi della Salute", la Città di Crotone entrerà a far parte con la prossima edizione prevista nei primi mesi del 2019, di una rete di Città già presente in tutto il territorio Italiano che hanno dato vita al "Passaporto delle Città per Camminare e della Salute". Inoltre domenica 18 novembre come comunicato dal dottor Pacenza in collaborazione con la Croce Rossa presieduta da Francesco Parisi in piazza della Resistenza dalle ore 10 si terranno screening gratuiti dedicati alla prevenzione del diabete.

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

ambulatorio transizione diabeteOperativo l’ambulatorio di transizione per i ragazzi affetti da diabete di tipo 1 nell’Asp di Crotone. Ne dà notizia Enrico Pedace in qualità di presidente di "Agd Areteo" (associazione giovani diabetici Crotone). «Si è tenuta - informa in una nota - nel Centro provinciale di diabetologia pediatrica della struttura operativa complessa di Pediatria di Crotone, la prima seduta dell’ambulatorio di transizione per i ragazzi affetti da diabete mellito di tipo 1 (insulinodipendente). La transizione è quella delicata fase di passaggio dei ragazzi dal centro di diabetologia pediatrica al centro di diabetologia dell’adulto. Il passaggio deve essere un “processo” e non un evento isolato: il ragazzo e la sua famiglia devono essere istruiti in tempo su questa delicata fase, vanno spiegate loro le motivazioni del processo stesso definendo le figure professionali (team di transizione) che li accompagneranno. La transizione, quindi, deve avvenire in maniera graduale e non traumatica mediante un percorso prestabilito, personalizzabile ed adattabile alle realtà locali. Questo percorso è ritenuto fondamentale nella vita di questi ragazzi in una fase particolare della loro vita ed è probabilmente l’unico modo per evitare che essi subiscano traumi psicologici che inevitabilmente si ripercuotono sul buon controllo metabolico della loro patologia. Le società scientifiche diabetologiche italiane (Si: Società italiana diabetologia; Amd: Associazione medici diabetologi; Siedp: Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica) hanno da tempo stabilito un percorso di transizione da applicare. Tale percorso è stato recepito dalla Regione Calabria nell’ambito dei Percorsi di diagnostici, terapeutici e assistenziali per la malattia diabetica (Pdta) approvati con Dca n° 13/2015. L’Azienda sanitaria provinciale di Crotone, con determina numero 13 del 15 marzo 2018, ha approvato un protocollo operativo per la transizione del paziente affetto da diabete mellito dal centro pediatrico al centro dell’adulto. Lunedì 11 giugno il team di transizione pediatrico, guidato dal pediatra diabetologo Nicola Lazzaro, e il team di transizione dell’adulto, guidato dal diabetologo dell’adulto Salvatore Pacenza, si sono riuniti per la prima volta rendendo operativa la determina iniziando, con un primo incontro tenutosi appunto presso i locali della Pediatria di Crotone, il percorso di transizione per due ragazzi affetti da diabete di tipo 1. Gli incontri, tenutisi in un clima di grande intesa e cordialità, hanno sancito l’inizio di una nuova offerta assistenziale che le due strutture sanitarie coinvolte intendono d’ora in poi offrire ai pazienti e alle loro famiglie. Un ringraziamento particolare per il direttore del dipartimento materno-infantile, Francesco Paravati, per il direttore del dipartimento di medicina diagnostica e dei servizi, Enrico Ciliberto, e per il direttore sanitario del presidio ospedaliero di Crotone,  Lucio Cosentino, che sono stati a fianco della Diabetologia crotonese essendo gli artefici della delibera che ha permesso l’avvio dell’ambulatorio di transizione.

 

 

Pubblicato in Attualita'

convegno diabeteParte questo pomeriggio a Crotone, con inizio alle ore 14.15, presso la sala convegni “Alcmeon dental school” (Calabro dental, via Enrico Fermi – Località Passovecchio), prima giornata del convegno medico sul tema "Nuovi approcci terapeutici nella gestione complessa del diabete di tipo 2". «Si tratta di un evento scientifico di alto livello – riferisce una nota – con la presenza di relatori di valenza nazionale che contribuiranno ad arricchire un confronto utile per la prevenzione e la cura di una malattia sempre più diffusa nel nostro territorio. Si riconosce altresì il buon lavoro del servizio di Diabetologia della nostra Asp coordinata dal dottor Salvatore Pacenza che è anche il responsabile scientifico dell'evento».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

inps crotoneSi sono rivolti alla stampa per sollecitare un incontro richiesto lo scorso 9 gennaio al direttore della sede provinciale dell’Inps di Crotone, Giorgio Benvenuto, ma ancora non hanno ricevuto notizie. Sono Nicola Lazzaro, dirigente medico responsabile del Centro provinciale di Diabetologia pediatrica di Crotone, ed Enrico Pedace, presidente dell'Associazione giovani diabetici (Agd) "Areteo" La richiesta d’incontro è per «una proficua collaborazione – è scritto nella missiva – al fine di giungere alla piena applicazione delle linee guida della Commissione medica superiore in merito alla valutazione a fini di invalidita' civile e handicap del minore affetto da diabete mellito tipo 1». Da quando la richiesta è stata protocollata, nessuna risposta è stata fornita ai mittenti. Da qui il sollecito a mezzo stampa.

 

 

 

Pubblicato in Attualita'
Pagina 1 di 2