fbpx
Martedì, 29 Novembre 2022

ATTUALITA' NEWS

Dall’11 al 16 novembre tutte le classi del liceo scientifico Filolao si sono impegnate nella realizzazione del progetto “Libriamoci”: iniziativa che coinvolge gli studenti nelle attività di lettura all’interno degli istituti finalizzata ad accrescere l’amore per i libri, lo sviluppo del pensiero critico, l’attenzione alla realtà in che ci circonda. Quest’anno il tema affrontato è stato uno molto attuale e che preme sempre di più soprattutto sul mondo dei giovani, ovvero la lotta ai cambiamenti climatici.

È iniziato tutto con la lettura di una poesia di Gianni Rodari: Il paese senza errori. Ma può un paese essere senza errori?

Possiamo ricavare la risposta da secoli di riflessioni filosofiche per cui nulla è perfetto, se non Dio; però ogni cosa è perfettibile, perciò, come citano gli ultimi versi del componimento, “Scusate, però, non era meglio se si fermava in un posto qualunque, e di tutti quegli errori ne correggeva un po’?”, ogni luogo potrebbe diventare migliore, se solo qualcuno avesse la volontà di cambiare le cose! 

Ma perché fermarsi alla mera lettura? Gli studenti del “Filolao” sono stati toccati nel profondo da questa tematica, apprendendone l’importanza, e come per effetto domino, si è passati alla realizzazione di un progetto più grande: “Lib(e)riamoci: nel Filolao che vorrei, niente plastica everyday”. Sarà pure solo una goccia nell’oceano, ma come disse Madre Teresa di Calcutta: “Se non lo facessimo, l’oceano avrebbe una goccia in meno”. In un primo step, sono state acquistate le borracce in acciaio con la stampa del logo del Filolao, per convincere sempre più giovani ad usare sempre meno plastica possibile. In seguito, oltre ai meravigliosi cartelloni e alle intense riflessioni realizzate dai partecipanti, gli alunni hanno deciso di agire al fine di migliorare la qualità dell’aria. “Dalla riflessione all’azione!” In che modo?

Sotto la particolare attenzione della prof.ssa Barbara Menzano e del D.S. prof. Giovanni Aiello, è stata proposta l'idea di ripristinare totalmente le aree verdi che circondano la nostra struttura. Grazie all'aiuto di enti esterni, con un po’ di fatica  e tanta pazienza, siamo riusciti ad ottenere il permesso per la piantumazione, procedendo prima di tutto alla pulizia del terreno. Ognuno di noi si è reso partecipe dell'iniziativa, contribuendo all'acquisto delle piante di ciclamini, e, garantendone il rispetto e la cura, assumendoci  la responsabilità dell'area verde che ci circonda e che ci è stata affidata, consapevoli che “la Natura nutre l’uomo, la cultura alimenta la Natura”.

All'ingresso della scuola è stato esposto un abete che verrà successivamente piantato, il quale nasconde un significato particolare: difatti, rappresenta un simbolo di accoglienza, un abbraccio da parte della nostra “famiglia”  in vista delle feste natalizie. Inoltre, le decorazioni applicate, sono state donate da alcuni docenti per il centro diabetico di Crotone. Un gesto questo, per dimostrare l'interesse solidale per la realtà, a volte amara, che ci circonda, e per ricordarci che natura e uomo sono legati in un rapporto che non potrà mai essere scisso: "HOMO SUM, HUMANI NIHIL A ME ALIENUM PUTO".

“Libriamoci” è stato il prodromo, occasione per comprendere l’importanza del rispetto per il pianeta Terra, nostra patria ancestrale, che ci permette di vivere e ci sfama ogni giorno.

A tal proposito si possono citare le bellissime parole del poeta turco Nazim Hikmet tratte dalla Lettera al figlio: “Non vivere su questa terra/ come un inquilino/ oppure in villeggiatura/ nella natura/ vivi in questo mondo/ come se fosse la casa di tuo padre/ credi al grano al mare alla terra/ ma soprattutto all’uomo”. Parole toccanti che ci ricordano come sia necessario avere rispetto per se stessi e per tutto ciò che ci circonda  per salvare il mondo.

Classe V A del “Filolao”e la prof.ssa Barbara Menzano

Pubblicato in Attualita'

«Sono 150 le famiglie in difficoltà economica – informa una nota – che si rivolgono all'Emporio i "Cinque pani" a Crotone e alle quali, anche quest'anno, in vista del Natale il sindacato Fna Confsal ha consegnato i panettoni per rendere più dolce il periodo delle festività».

Pubblicato in Attualita'

Alla presenza di tantissimi tifosi, il presidente dell’Fc Crotone, Gianni Vrenna, questa sera ha “acceso” l’interruttore che illuminerà l’albero di Natale istallato nella rotonda di piazza Caputo dai Vigili del fuoco su iniziativa della stessa società.

Pubblicato in Attualita'

 «Crotone e soprattutto i bambini della città potranno vivere la giusta e dovuta atmosfera natalizia». Lo rende noto un comunicato del commissario prefettizio al Comune di Crotone, Tiziana Costantino.

Pubblicato in Attualita'

Vivrà a Crotone nei suoi sei mesi di mandato e ha chiesto alla Prefettura un solo sub-commissario per essere affiancata nel difficile compito di gestione del Comune di Crotone.

Pubblicato in In primo piano