Mercoledì, 30 Settembre 2020

ATTUALITA' NEWS

elisoccorso voloSAN MAURO MARCHESATO - Un operaio, Mario Angiono, di 48 anni, di Crotone, è morto stamani a San Mauro Marchesato, nel crotonese, in un incidente sul lavoro. L'uomo è precipitato da un'impalcatura in un cantiere. L'operaio, dipendente di un'azienda edile, stava lavorando alla ristrutturazione di un edificio privato che si affaccia su una delle principali strade del piccolo centro. Per cause da accertare, Angiono è caduto da un'altezza di circa 15 metri. L'operaio è stato soccorso dai sanitari del Suem 118, che hanno chiesto l'intervento dell'elisoccorso giunto nel campo sportivo di San Mauro Marchesato, ma per lui non c'è stato nulla da fare. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti i carabinieri di Santa Severina e gli ispettori dell'Azienda sanitaria provinciale.

 

«Ancora una tragedia sul lavoro in questa martoriata terra. A perdere la vita è il quarantottenne crotonese Mario Angiono, deceduto dopo essere caduto da un ponteggio alto circa 15 metri, mentre stava lavorando in un cantiere a San Mauro Marchesato, località della provincia crotonese». È il comunicato di cordoglio per il tragico accaduto a firma della Cgil area vasta (Catanzaro, Crotone e Vibo), Fillea Calabria e Fillea area vasta (Catanzaro, Crotone e Vibo). «Come Organizzazione sindacale – è scritto nel comunicato – oltre ad esprimere alla famiglia ed ai colleghi di lavoro la nostra più sentita vicinanza esterniamo forte preoccupazione sulla incidenza di infortuni mortali della provincia di Crotone, che detiene il triste primato di maglia nera. Esiste una vera e propria emergenza e per tale ragione sollecitiamo ancora una volta tutti gli attori responsabili ad attivare quanto di propria rispettiva competenza per fronteggiare e fermare, adeguatamente attraverso la cultura della prevenzione nonché dei necessari controlli, questo stillicidio di vite umane. Occorre individuare risorse e strumenti adeguati per migliorare e intensificare, attraverso l’assunzione di personale dedicato, l’azione ispettiva degli organi di controllo. In tale direzione terremo già a partire dai prossimi giorni assemblee nei luoghi di lavoro per richiamare alla responsabilità anche le imprese che spesso considerano la sicurezza un costo e non un investimento. Tale attività proseguirà con una forte iniziativa pubblica presso le sedi istituzionali deputate, sollecitando a tal fine la Regione Calabria a convocare il Comitato regionale di coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza e l’Osservatorio costituito presso la Prefettura di Crotone».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

sbancamento cotroneiCOTRONEI - Ha effettuato uno sbancamento illegale in un terreno del Comune di Cotronei concesso in fitto danneggiando anche un bosco di lecci limitrofo dove sono stati abbattuti alcuni alberi. Un operaio di 54 anni, è stato denunciato dai carabinieri forestali per violazioni della normativa edilizia, paesaggistica e ambientale. I militari attraverso l'esame delle ortofoto dell'area hanno accertato che i lavori sul terreno concesso in fitto erano stati eseguiti su una superficie estesa quasi il doppio di quanto richiesto attraverso la documentazione presentata all'ufficio tecnico dell'ente in ritardo sui tempi previsti. E' emerso inoltre che erano stati tagliate, senza alcuna autorizzazione, sedici piante di leccio. Nei confronti del responsabile è stata elevata anche una sanzione amministrativa per inosservanza delle prescrizioni e del regolamento regionale che norma i tagli degli alberi e i movimenti di terreno nelle aree soggette a vincolo idrogeologico.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri genericaI Carabinieri della compagnia di Crotone hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica della citta' di Pitagora, nei confronti di un operaio 39enne. Il provvedimento e' scaturito in seguito all'informativa di reato dei militari circa le reiterate condotte vessatorie e minatorie dell'arrestato, gia' sottoposto alla misura dell'obbligo di dimora, per maltrattamenti contro la sua ex compagna. L'arrestato, espletate le formalita' di rito, e' stato tradotto nella casa circondariale di Crotone.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Incidente sul lavoro a Cotronei, dove un uomo e' stato investito da una scarica elettrica all'interno di una cabina nella quale stava effettuando un intervento. Il fatto e' avvenuto in via Colla, dove la vittima, un 58enne dipendente di una ditta del posto (Elettrosud), stava lavorando. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, unitamente a quelli dell'aliquota radiomobile. Soccorso, l'uomo e' stato trasferito in ambulanza all'ospedale civile di Crotone. Il 58enne è stato successivamente trasferito al centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli dove sono state riscontrate ustioni, ma l'uomo non è in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Pubblicato in Cronaca

incendio cofanoISOLA DI CAPO RIZZUTO - Un incendio a un'autovettura si è registrato tra la notte e le prime luci dell'alba nel popoloso centro del Crotone. I carabinieri della locale Tenenza sono intervenuti alle ore 4, infatti, in via Napoli a Isola per l’incendio di un’autovettura parcheggiata e di proprietà di un operaio già noto alle forze dell’ordine. Le fiamme hanno provocato danni alla parte anteriore del mezzo di trasporto.

Pubblicato in Cronaca

carabinieri posto blocco2Un operaio 62enne di Crotone è stato trovato con un valore di alcol nel sangue oltre cinque volte superiore rispetto al massimo consentito, ebrezza alcolica di 2,65 g/l dopo che aveva procurato un sinistro all’altezza di Caccuri. Questo è solo uno dei provvedimenti presi dei carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro che hanno condotto numerosi controlli nel territorio di competenza. Resta costante l’impegno nel controllo del territorio da parte dei militari coordinati dal capitano Marco D’Angelo. L'attività ha riguardato i comuni di Petilia Policastro, Mesoraca, Caccuri. I militari della Stazione di Caccuri hanno deferito R. R., un quarantanovenne residente a Caccuri, disoccupato, censurato, responsabile non solo di aver guidato un veicolo sottoposto a sequestro, ma di essere alla guida dello stesso addirittura senza patente, poiché già revocata nel dicembre 2016 per il medesimo motivo e mai più conseguita. Inoltre, da parte del Norm - Aliquota Radiomobile della Compagnia, è stato deferito P.C., operaio sessantunenne nato e residente a Crotone, sulla S.S. 107 “Silana Crotonese” all’altezza del territorio di Caccuri, per aver provocato un sinistro, fortunatamente senza feriti, alla guida del proprio mezzo con un valore di alcol nel sangue oltre cinque volte superiore rispetto al massimo consentito: l'ebrezza alcolica era di 2,65 g/l. Sono stati segnalati, R.G., disoccupato quarantacinquenne nato e residente a Mesoraca, trovato in possesso, a seguito di perquisizione, di una dose di sostanza stupefacente di tipo marijuana, A.N. trentenne di Castelsilano, trovato in possesso - a seguito di perquisizione domiciliare - di due dosi di sostanza stupefacente di tipo marijuana e E.N. trovato in possesso all’interno della propria abitazione, di altre tre dosi da un grammo di sostanza stupefacente di tipo marijuana. Inoltre, negli ultimi due giorni in ambito preventivo e di controllo del territorio, venivano controllati 24 veicoli e riscon-trate 9 infrazioni al Codice della Strada, 35 persone di cui 6 di interesse operativo, ed effettuate 8 perquisizio-ni personali e veicolari e controllati 7 esercizi pubblici della giurisdizione.

Salva

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2