fbpx
Domenica, 09 Maggio 2021

ATTUALITA' NEWS

''Un albero per il futuro'': iniziativa tra Comune di Crotone e Carabinieri

Posted On Lunedì, 19 Aprile 2021 15:20 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«La pioggia – riferisce una nota del Comune di Crotone – non ha rovinato l'iniziativa "Un albero per il futuro" progetto proposto dal Comando Carabinieri per la Tutela della Biodiversità in collaborazione con il Comune di Crotone e l'Istituto Nautico "Ciliberto" che si è tenuta questa mattina presso il Parco Pitagora».

«Soprattutto – prosegue il comunicato – non ha smorzato l'entusiasmo degli alunni della scuola che, in delegazione, nel rispetto delle normative anti-Covid sono stati i principali protagonisti di questo progetto che accomuna sensibilità ambientale ad amore per la natura. Un progetto che prevede la piantumazione di centinaia di diverse specie arboree in uno dei luoghi più suggestivi della città. Questa mattina, grazie all'ausilio del personale del Comune, si è incominciato a mettere a dimora le prime piante destinate a diventare alberi che contribuiranno a ridurre i quantitativi di anidride carbonica nell'atmosfera. All'iniziativa hanno partecipato il vicesindaco Rossella Parise, l'assessore al Verde Pubblico Sandro Cretella, il comandante del reparto Carabinieri Biodiversità Colonnello Nicola Cucci, il dirigente scolastico Girolamo Arcuri. Ogni albero contribuirà a costituire un vero e proprio bosco diffuso fatto di specie autoctone che cresceranno aumentando la qualità ambientale. Ogni pianta può essere geolocalizzata fotografando uno speciale cartellino apposto su ciascuna di esse e sarà possibile seguire a distanza l'andamento e l'espansione del nuovo bosco, apprezzando anche il progressivo risparmio di Co2. Grazie infatti a un algoritmo realizzato dall'Università della Tuscia verranno confrontate le curve di accrescimento delle piante con i dati relativi allo stoccaggio di anidride carbonica e in questo modo sarà possibile verificare on line il complessivo assorbimento di tutte le altre nuove piante».