fbpx
Sabato, 25 Maggio 2024

CALABRIA NEWS

Centinaia di agricoltori su strada in Calabria: massiccia la protesta nel Crotonese

Posted On Lunedì, 22 Gennaio 2024 14:37 Scritto da

Centinaia di trattori che, a velocità ridotta, percorrono le principali strade calabresi con inevitabili disagi alla circolazione. E' la protesta messa in atto, dalla Sila fino a Catanzaro, dagli agricoltori calabresi per protestare contro "l'aumento sproporzionato del prezzo del gasolio agricolo e delle materie prime, la concorrenza sleale dei prodotti internazionali e le politiche dell'Unione europea che favoriscono la vendita di prodotti non salubri, come la carne sintetica".

 

 

Una colonna di circa 250 mezzi che si è allungata per diversi chilometri sulla Statale 106 è partita intorno alle ore 8.30 di questa mattina dal piazzale Casillo di località Passovecchio nel Crotonese. I mezzi, dopo aver imboccato la statale 106, hanno proseguito in direzione Sud fino a Steccato di Cutro per poi fare ritorno nell'area industriale di Crotone.

Nel Cosentino, i mezzi sono partiti dalla Sila per arrivare a Cosenza utilizzando la statale 107 silana-crotonese e si sono radunati a Vagliolise nei pressi della stazione ferroviaria. "Protestiamo per far sopravvivere il mondo agricolo. Gli aumenti comportano problemi notevoli per noi che viviamo dei nostri prodotti agricoli d'eccellenza. Inoltre, le aziende sono abbandonate dalle associazioni di categoria e questo è assurdo. Di parole siamo pieni, vogliamo i fatti" ha spiegato Roberto Castiglione, agricoltore che fa parte del gruppo 'Agricoltori silani riuniti', sigla indipendente e costituitasi per l'occasione.

Al momento, a causa della protesta, si segnalano forti rallentamenti al traffico cittadino. Altre iniziative analoghe si sono svolte a Castrovillari. Anche la Statale 280 tra Catanzaro e Lamezia è stata interessata dalla manifestazione.

Vicinanza agli agricoltori da Forza nuova: «Speriamo sia primo passo»

«Dopo le diffuse proteste avvenute in mezza Europa anche Crotone scende in campo a difesa dell'agricoltura locale e nazionale e per protestare contro l'aumento dei costi di produzione». È quanto scrivono in una nota Andrea Iuliano, Claudio Greco e Davide Pirillo di Forza nuova a Crotone.

«La grande mobilitazione e il successivo blocco della statale 106 - prosegue la nota - lanciano un chiaro messaggio alla politica di vertice. Sperando che questo sia solo il primo passo, Forza nuova Crotone esprime vicinanza e invita la popolazione tutta ad aderire e sostenere i nostri agricoltori».