fbpx
Martedì, 28 Maggio 2024

CALABRIA NEWS

Porto Crotone, Confindustria sollecita l'Autorita' portuale sugli investimenti 2024-2026

Posted On Giovedì, 14 Marzo 2024 12:08 Scritto da

CROTONE «Abbiamo incontrato i vertici ed i tecnici dell’Autorità di sistema portuale per fare il punto sugli investimenti in corso sul Porto di Crotone e su quelli programmati nell’ambito del Pot 2024/2026. La nostra attenzione è molto alta su questa infrastruttura che deve sempre più diventare un fattore di attrazione di nuovi investimenti produttivi e di flussi turistici, sfruttando al meglio il posizionamento nel Mediterraneo».

 

 

Così il presidente di Confindustria Crotone, Mario Spanò, ha commentato l’incontro avuto con il presidente Agostinelli, il segretario generale Guerri, l’ingegner De Maria, dirigente dell’Area tecnica, e l’ingegner Tedesco, della sede di Crotone. «Durante l’incontro - riferisce la nota - sono stati approfonditi gli interventi finanziati ed in fase di esecuzione nel Porto vecchio e nel Porto nuovo».
Il presidente Spanò, accompagnato dal consigliere Francesco Mazzei, ha focalizzato l’attenzione sulla «caratterizzazione dei fondali del Porto, in corso di definizione, sul dragaggio del Porto vecchio, già finanziato, e sulla necessità di provvedere, a seguito dell’esito della caratterizzazione, anche al finanziamento del dragaggio del Porto nuovo. Il banchinamento di Spiaggia delle forche, per il quale sono disponibili risorse per la progettazione, è stato portato all’attenzione dell’Autorità portuale in funzione della vocazione diportistica dello scalo crotonese».
«Sulla riqualificazione dell’ex area Sensi - ha auspicato il presidente Spanò - abbiamo espresso l’auspicio che la Conferenza di servizi possa procedere speditamente alla bonifica dell’area. Sarà necessario quindi che tutti gli enti preposti condividano in tempi congrui gli interventi di bonifica da realizzare, anche al fine di permettere l’attività di progettazione degli interventi di riqualificazione dell’area. Diversamente si corre il rischio di ritardare il recupero di un’area che può dare una marcia in più allo sviluppo turistico di Crotone. Il Porto diventerebbe una suggestiva porta d’ingresso a un territorio che turisticamente ha davvero molto da valorizzare ed offrire», ha quindi concluso il presidente Spanò.