fbpx
Mercoledì, 24 Luglio 2024

CALABRIA NEWS

teatro comunaleE' arrivato a un discreto campione numerico il sondaggio lanciato dal Comune di Crotone per scegliere il nome del nuovo Teatro comunale. Sono stati infatti ben 11.000 i voti espressi fino a questo momento dai cittadini che hanno aderito all'iniziativa. E allora questa struttura si chiamerà Hera? Oppure Pitagora? O anche Pantalone Megna? E ancora, sarà intestata al filosofo di Samo che qui fondò la sua scuola? Oppure sarà scelto il nome dell'indimenticabile cantautore crotonese Rino Gaetano? E non ultimo, chissà se i crotonesi ricorderanno in proposito il loro conterraneo che fu attore teatrale e televisivo Warner Bentivegna! Tutto è in mano ai cittadini che, attraverso il sondaggio on-line disponibile sul sito istituzionale del Comune di Crotone, potranno decretare il nome del nuovo teatro crotonese. Per ora, basti segnalare che in pole position fra le intestazioni preferite dagli internauti c'è la dea Hera con 7402 voti che equivalgono al 67% delle preferenze complessive. È ancora in auge, dunque, nel cuore dei crotonesi questa divinità che fu un tempo il punto di riferimento votivo per la mitica colonia di Kroton. Ricordiamo che alla dea greca Hera, moglie di Zeus, era dedicato il tempio fondato sul promontorio lacinio, adesso noto come Capo Colonna. I nomi sui quali si sta votando erano stati selezionati precedentemente, attraverso un primo sondaggio, sempre proposto dall'amministrazione comunale. Adesso la scelta dei votanti può ricadere tra i primi cinque nomi, cioè tra quelli che, nella prima selezione, hanno ottenuto il numero maggiore di voti. Si deciderà dunque tra Warner Bentivegna, Rino Gaetano, Hera, Pantalone Megna e Pitagora. Spulciando ancora sulle risultanze parziali del sondaggio si scopre inoltre che al secondo posto della scala di gradimento c'è il professore di musica, Pantaleone Megna, scomparso all'età di 41 anni (nell'aprile del 2013) in un incidente stradale avvenuto lungo la provinciale che da Crotone conduce alla frazione Papanice. Sono state 2.732 finora le preferenze accordate per Megna, rispondenti al 24% del totale. Con 710 click c'è al terzo posto (pari al 6% dei voti totali) c'è Warner Bentivegna, noto attore teatrale e televisivo nato a Crotone il 18 luglio 1931 e scomparso a Roma il 6 dicembre 2008. Infine 69 preferenze ha ottenuto il nome dell'indimenticabile Rino Gaetano. All'ultimo posto c'è Pitagora, con 53 voti, nonostante la matematica e la musica fossero il suo forte. L'attenzione continua ad essere viva, mentre ancora non si parla della consegna della struttura. Il Comune ha annunciato di rececente che, grazie ai 2,5 milioni di euro rinvenienti dai Pisu, sarà ultimato il nuovo teatro comunale: previsti il piano rialzato, il foyer, la zona teatro ed il bar con tutti gli arredi [LEGGI ARTICOLO]. La vicenda della ristrutturazione dell'ex ospedale civile e la sua trasformazione in teatro è stata abbastanza lunga anche per via di diversi stop ai lavori, dovuti all'affiorare di tracce consistenti dell'antico abitato di Kroton. La parte più antica delle preesistenze risale al quarto secolo avanti Cristo. I lavori di ristrutturazione sono iniziati 10 anni fa e, presumibilmente, entro quest'anno, il Teatro dovrebbe essere completato. L'edificio dell'ex ospedale risale alla metà del XIX secolo ed è situato a poche decine di metri da piazza Pitagora. Il nuovo teatro comunale potrà contare su una sala da 600 posti ed una buca per l'orchestra da 50 elementi, è destinato ad ospitare spettacoli di prosa, concerti, opere liriche, eventi musicali ed attività congressistiche; la struttura è inoltre caratterizzata da un palcoscenico che può ruotare sia verso la platea interna che verso la piazza pubblica sul fronte retrostante, offrendo in questo modo la possibilità di svolgere lo spettacolo all'aperto per ulteriori seicento posti.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

turino gianfranco«Che fine hanno fatto i 56 milioni di euro a cui Eni è stata condannata a pagare dal tribunale di Milano per il danno ambientale procurato con le fabbriche di Crotone?». A porre la domanda è il dirigente di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Gianfranco Turino (foto). «Il 24 febbraio 2012 - scrive Turino - il Tribunale ordinario di Milano ha pronunciato, nella causa civile di primo grado per danno ambientale iscritta al numero registro 67662/2004, la sentenza che ha condannato la società Syndial a pagare alla Presidenza del Consiglio, al ministero dell'Ambiente e al Commissario delegato per l'emergenza ambientale Calabria, la somma di 56.200.000,00 oltre gli interessi. Il 12 febbraio 2014, il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, assicurava la città che questi soldi sarebbero arrivati tutti nelle casse del comune. L'assicurazione del primo cittadino è arrivata dopo un incontro a Roma con l'allora ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando. Dove sono finiti questi soldi? - chiede ancora Turino - Sono stati almeno incassati oppure il Governo ha voluto fare un nuovo regalo ai poteri forti e in questo caso all'Eni? – incalza Turino – E soprattutto mi chiedo perché questo silenzio da Crotone? Possibile che nessuno avverte la necessità di questi soldi? Ma soprattutto qualcuno potrebbe spiegare alla città perché ad oggi il consiglio comunale di Crotone non ha mai discusso dell'argomento, ne tantomeno deciso di "suggerire" al ministero come utilizzare questi soldi?». Sull'argomento Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale ha predisposto una interrogazione parlamentare per chiedere direttamente al ministro chiarezza su questa situazione che mostra troppe ombre e pochissime luci. «È giunto il momento – conclude Turino – che a Roma si sappia che su questo territorio non ci sono più silenzi complici, ma anzi che da oggi in poi siamo pronti a tutto pur di far valere i nostri diritti. E il diritto alla salute, il diritto ad un futuro, e il diritto ad un ambiente sano sono battaglie epocali per la nostra città».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

Beethoven«La danza - è scritto in un comunicato - è stato il filo conduttore del recital che il duo Ingrid Carbone (pianoforte) ed Eugenio Prete (violino), hanno tenuto per la Società Beethoven, domenica 22 febbraio, presso l'auditorium del liceo musicale "O.Stillo" di Crotone. Un duo splendido che ha saputo carpire l'attenzione del numerosissimo pubblico presente, facendolo esplodere in vere ovazioni. Il programma - prosegue la nota - era veramente appetibile e comprendeva: B. Bartók "Danze popolari rumene" , J. Brahms "Danze Ungheresi" , C. Saint-Saëns "Danza Macabra OP. 40" , E .Granados - "Danse Espagnole", M. De Falla "Danse Espagnole" (da "La vida breve"), A. Piazzolla "Oblivion" e "Le grand Tango". Sonorità calde, pastose e brillanti al tempo stesso del violino di Prete, mentre il pianoforte di Carbone sapeva insinuarsi e dialogare tra le diverse aree timbriche, sostenendo con grande professionalità l'input ritmico che le varie danze suggerivano. Un duo capace di una articolazione timbrica veramente notevole, frutto di un gusto artigianalmente ricercato per l'arabesco e la calibrata economia timbrica delle varie articolazioni delle danze. Un Bartok quello eseguito - riferisce il comunicato - ricco di valori irreali del ritmo rurale in audaci variazioni accentuate dall'influsso del jazz. La danze ungheresi di Brahms erano arricchite da una melodia gemente che conservava tutta l'essenza dei canti e danze popolari, "Granados" conservava tutto il fascino, la passione e il colorismo nazionale, raffinato da una cultura piena di signorilità ed eleganza. Da Saint Saens, i due artisti hanno saputo conservare e riflettere la grandiosa architettura e la maestà delle proporzioni intrisi di virtuosismi. De Falla invece richiamava le evanescenze, le sensazioni e le tenere atmosfere armoniche della tradizione spagnola. Un finale travolgente con il tango di Piazzolla che ha incarnato e trasmesso un senso del ritmo accentuato da fioriture incalzanti. Bis a ripetizioni ed applausi calorosissimi - chiude il comunicato - hanno concluso una bellissima serata all'insegna dei grandi compositori di danza». Intanto la Società Beethoven annuncia un altro appuntamento con le interpretazioni pianistiche. Domenica 01 marzo, alle ore 18.00, presso l'auditorium del liceo musicale "O.Stillo" , sarà di scena la giovanissima Teresa Campana che eseguirà musiche di J.S.Bach - F.Chopin, L.V.Beethoven, F.Liszt.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

Il direttivo territoriale di Confindustria ha nominato nei giorni scorsi il socio Pietro Castelliti quale componente della Commissione consultiva del porto di Crotone presso l'Autorità portuale di Gioia Tauro. «Siamo da sempre convinti - ha dichiarato il presidente di Confindustria Crotone, Michele Lucente - che il porto, insieme all'aeroporto, sia una infrastruttura indispensabile sulla quale far convergere risorse e progettualità. Lo sviluppo del turismo crocieristico, che a Crotone sta registrando numeri crescenti, è un driver su cui puntare decisamente nelle prossime annualità rendendo l'infrastruttura portuale adatta a questo tipo di utenza. Porteremo il nostro contributo - ha prseguito Lucente - e le nostre richieste all'attenzione dell'Autorità portuale di Gioia Tauro e, soprattutto, solleciteremo l'attenzione di tutti gli enti competenti sulle criticità che le imprese associate che operano sul porto continuano a riscontrare». Confindustria Crotone e Confindustria Reggio Calabria, come sedi territoriali di Unindustria Calabria, si sono già attivate per incontrare in questa settimana l'Autorità portuale di Gioia Tauro.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

ferragina«Non può che essere accolta con grande interesse la proposta lanciata nei giorni scorsi su vari social network locali per la realizzazione di una vasta area urbana che accorpi alcuni comuni della provincia». Lo scrive in una nota stampa Giuseppe Ferraggina (foto), portavoce del movimento "139 Calabria attiva" di Crotone che fa capo a Emilio De Masi, già consigliere regionale. «Il progetto – continua Ferraggina - è già stato promosso più volte nei mesi scorsi da Emilio De Masi attraverso incontri istituzionali e conferenze pubbliche, al fine di illustrare non solo agli amministratori locali ma anche ai cittadini, gli innumerevoli vantaggi legati a questa iniziativa, ampiamente sostenuta da un'apposita normativa nazionale e già adottata da diverse regioni italiane. Proprio a margine di uno di questi incontri il progetto, denominato "Unite in una sola e grande città", aveva ottenuto il parere favorevole delle amministrazioni di Crotone, Cutro, Isola di Capo Rizzuto e Strongoli. Questo nuovo consenso sui social network anche da parte dei cittadini – sottolinea Ferraggina – adesso incoraggia ad accelerare l'iter normativo necessario alla realizzazione di tale iniziativa e al contempo dimostra la lungimiranza del gruppo Consiliare del Comune di Crotone "139 Calabria attiva", da tempo impegnata in iniziative istituzionali tese al miglioramento dei servizi per i cittadini. Quello che serve adesso – conclude il portavoce del movimento crotonese – è un vero e proprio atto di coraggio da parte delle quattro amministrazioni comunali, perché se da una parte con la fusione dei Comuni verrebbero meno tre sindaci, tre giunte e relativi consigli, quindi meno poltrone, dall'altra la politica locale potrebbe rispondere finalmente alle attese di una collettività che da tempo chiede maggiore credibilità da parte di chi amministra il bene comune».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

motoclub galloErano oltre cento i presenti alla conferenza stampa di presentazione del programma 2015 e del team del Moto club Ugo Gallo Crotone tenutasi nella sede del club. Alla conferenza stampa erano presenti l'assessore comunale allo Sport Claudio Molè, il delegato provinciale del Coni Claudio Perri, il consigliere comunale Sergio Iritale, lo staff del moto club con il presidente Fabio Gallo, il vice Alfonso Gaetano, il direttore sportivo Enrico Proto, i dirigenti Giovanni Vrenna, Enzo Tiano, Massimo Gallo e Sergio Cimino, i dirigenti della Skuderia Krò Giuseppe Gostinello e Francesco Aceto con i piloti di motocross Roberto Gostinello, Gianmarco Aceto, Gianluca Gostinello, Emiliano Lauro e Luca Pugliese e con quelli di minicross Federica Aceto e Andrea Lauro, nonché il responsabile di Rocker Garage Gianfranco Fusto, e i coordinatori della sezione Vespa Club Pitagora Claudio Zito, Claudio Morace, Francesco Stirparo e Domanico Stallone. Si respirava aria da presentazione "titolata" con la bellissima scenografia allestita, con i piloti di motocross e minicross con le loro moto, i vespisti con oltre trenta Vespa, la bellissima e pezzo unico Ducati Scrambler preparata da Rocker Garage. Anche la torta preparata dal Bar Noce era a tema con la locandina della prossima tappa crotonese del Supermarecross. Il presidente Gallo ha introdotto i lavori chiedendo un applauso di ringraziamento a ricordo di Giovanni Castelliti, Osvaldo Scida, Gino Laporta, Franco Razionale e Gianfranco Riga, che con il loro contributo nel corso degli anni hanno consentito al moto club di raggiungere importanti traguardi. Il presidente ha quindi presentato il programma 2015 che prevede il 31 Maggio il Motogiro Regionale "Strade Blu Memorial Fabio Tiano" (Le Castella), il 21 Giugno il "Mini Tour nel Marchesato" (Sila - Trepidò), il 9 Agosto il "Vespagiro Regionale Città di Cutro" (Cutro), il 13 Settembre il "Vespatour nel Marchesato" (località da definire) e il 25 Ottobre la VI prova degli "Internazionali d'Italia su sabbia Supermarecross" (Crotone). Gallo, inoltre, ha presentato le nuove sezioni del moto club, il "Racing Team Moltogross", la "Skuderia Krò", il "Rocker Garage" e il "Vespa Club Pitagora", quest'ultima composta da quasi cinquanta vespisti crotonesi, e la squadra corse di motocross e minicross. A questo proposito il presidente ha lanciato un allarme circa la mancanza di una pista di motocross a Crotone sottolineando che senza di essa i tre titoli conquistati da Roberto Gostinello e Gianmarco Aceto nel 2015 saranno ben difficili da confermare. Successivamente ha preso la parola il direttore sportivo del Moto Club, Enrico Proto che ha comunicato l'assegnazione al moto club da parte della Fmi della VI prova dei "Campionati Internazionali d'Italia su sabbia Supermarecross – Trofeo Gaetano Di Stefano", prevista a per il 25 ottobre 2015 e valida quale XVIII Memorial Paolo Manfredi e Dionigi Regalino. «A Crotone saranno presenti i migliori team, sarà l'unica tappa in Calabria, di quello che è definito il campionato di motocross su sabbia più importante d'Europa, uno dei pochi eventi di rilievo internazionale che si svolgono nella nostra città e che favoriscono una reale crescita economica». Il vice presidente, Gaetano, nel corso del suo intervento ha annunciato un il nuovo accordo di partnership, nella qualità di main sponsor, tra moto club e la "Platinobet" rappresentata da Antonio Pantisano, rimarcando l'importanza che per il moto club ricopre la stessa Platinobet grazie al quale è stato possibile riuscire ad allestire un programma di eventi così prestigiosi e importanti che prevedono la diretta su Sportitalia e Sportelevision. Quindi è intervenuto Iritale nella qualità di "testimone", nel lontano 1985 quando era assessore comunale allo sport, della realizzazione delle prime edizioni del Supermarecross a Crotone e della realizzazione della pista di motocross adiacente lo stadio "Scida". A seguire è intervenuto Perri, che prima ha ringraziato i piloti Aceto e Gostinello per i titoli vinti nel 2014 e poi ha affermato che il Moto club Gallo rappresenta una delle eccellenze sportive della nostra provincia. «Sono ben felice che il presidente del Coni nazionale, Giovanni Malagò, abbia voluto concedere, su richiesta di Fabio Gallo, il patrocinio ufficiale del Coni al prossimo Supermarecross di Crotone. Nel nostro territorio c'è bisogno di fare rete per favorire questo tipo di eventi che portano grandi benefici economici e d'immagine alla nostra città». Molè, ha dichiarato che il Comune di Crotone sta cercando di destinare parte delle royalties per un programma di eventi sportivi e culturali di portata nazionale e internazionale: «Dobbiamo favorire tutte quelle iniziative che portano turisti ed economia nella nostra città ed il Comune di Crotone sta procedendo in questa direzione». Infine sono intervenuti i responsabili delle varie sezioni, Sergio Cimino, responsabile del settore Vespa del moto club, Claudio Zito, portavoce della sezione Vespa Club Pitagora e Gianfranco Fusto di "Rocker Garage". Quindi sono stati presentati i piloti di motocross e minicross del Moto Club che parteciperanno ai vari Campionati nazionali e regionali di motocross.

 

Scheda tecnica piloti.

Il "Racing Team Molto Gross" con:

Alfonso Torchia (42 anni – Motocross – Moto Honda). 1° Classificato Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" 2013 classe MX2 categoria Amatoriale - 3° Classificato Campionato Italiano "Supermarecross" 2004 125 Junior Nazionale - 2° Classificato Campionato Italiano "Supermarecross" 1996 classe 125 Nazionale. Nel 2015 parteciperà al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" MX2 Amatoriale e al Campionato Regionale MX2.

 

La "Skuderia Krò" con:
Gianmarco Aceto (17 anni – Motocross – Moto Ktm). 1° Classificato Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" 2014 MX2 categoria Territoriale. Nel 2015 parteciperà al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" MX2 Nazionale, al Campionato Regionale MX2 Nazionale, e ad alcune prove degli "Internazionali d'Italia Supermarecross" MX2 Nazionale.

Roberto Gostinello (26 anni – Motocross – Moto Ktm). 1° Classificato Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" 125 Nazionale - 1° Classificato al Campionato Regionale Motocross 2014 125 Nazionale. Nel 2015 parteciperà al Campionato Regionale 125 Nazionale, al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" 125 Nazionale e ad alcune prove degli "Internazionali d'Italia Supermarecross" 125 Nazionale.
Gianluca Gostinello (35 anni – Motocross – Moto Honda). Nel 2015 parteciperà al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" MX2 Amatoriale e al Campionato Regionale 125.
Emiliano Lauro (36 anni – Motocross – Moto Kawasaki). Nel 2015 parteciperà al Campionato Regionale MX2 e al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" MX2 Amatoriale.
Luca Pugliese (17 anni – Motocross – Moto Ktm) Nel 2015 parteciperà al Trofeo Nazionale "Beach Cross Mediterranee" 125 e al Campionato Regionale 125.
Federica Aceto (13 anni – Minicross – Moto Ktm). Nel 2015 parteciperà al Campionato Regionale 85 cc.
Andrea Lauro (9 anni – Minicross – Moto Ktm). Nel 2015 parteciperà al Campionato Regionale 65 cc.

 

 

 

 

Pubblicato in Sport