Giovedì, 28 Gennaio 2021

CRONACA NEWS

Ancora assiepati all'interno del Comune: i lavoratori della mobilità in deroga non mollano

Posted On Martedì, 02 Dicembre 2014 18:53 Scritto da

Stanno ancora conducento in maniera del tutto pacifica il loro sit-in di protesta i circa 60 lavoratori percettori di mobilità in deroga che, da questa mattina, sono assiepati all'interno della sala consiliare del Comune capoluogo.

Sono tornati a protestare a nemmeno due giorni dall'ultima reazione avuta davanti il palazzo della Provincia. I disoccupati hanno voluto nuovamente incontrare il sindaco di Crotone,Peppino Vallone. A lui hanno rimarcato che non è stata fatta ancora percepire loro l'indennità spettante per alcuni mesi del 2013, oltre a quella del 2014. I protestanti hanno chiesto in proposito notizie certe circa le pratiche per l'avvio del pagamento del sussidio. Secondo quanto riferito da Giuseppe Foschini, sindacalista della Uil, il ministero avrebbe assicurato che i fondi sono già stati sbloccati, ma all'Inps non sarebbe arrivata ad oggi alcuna comunicazione. Vallone, nei giorni scorsi aveva rassicurato i precari, promettendo il suo impegno per lo sblocco della situazione. In particolare Vallone, avrebbe garantito di intercedere nei confronti del prefetto Maria Tirone che, dal suo, ha subito scritto al ministero. A distanza di due settimane, però, le cose non sono cambiate. Tutto ciò ha fatto scatenare la protesta di quest'oggi. "Siamo stanchi - hanno detto i lavoratori - di essere presi in giro, non ne possiamo più vogliamo delle risposte immediate". Una protesta analoga ha interessato anche la città di Cosenza davanti la sede Inps. I manifestanti - in tutto una cinquantina - hanno esposto degli striscioni su uno dei quali c'era scritto "presidente la stiamo aspettando", riferendosi al neo-presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (che però non è stato ancora proclamato formalmente). Atti di tensione si sono vissuti quando alcuni manifestanti sono saliti sulla tettoia posta sopra il portone di ingresso della sede Inps.