Venerdì, 14 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Blitz della Polizia ieri nel quartiere di via Acquabona: i dati del controllo programmato nella zona a rischio per armi e droga in citta'

Posted On Giovedì, 17 Ottobre 2019 17:50 Scritto da

Blitz della Polizia a Crotone nella giornata di ieri nel quartiere di via Acquabona. Con l’ausilio del personale tecnico di “E-Distribuzione” si è proceduto con la verifica della regolarità degli allacci alla rete elettrica al termine dei quali sono stati denunciati in stato di libertà, per il reato di “furto aggravato di energia elettrica”, 6 persone. La stessa attività ha consentito di rinvenire e conseguentemente porre sotto sequestro a carico di ignoti:

19 grammi di cocaina nonché modesti quantitativi di sostanza da taglio e di marijuana; una carabina con relativo munizionamento; due pistole opportunamente modificate e private del tappo rosso; 47 grammi di miccia; e 6 detonatori. Il materiale esplodente è stato affidato agli operatori del Nucleo Artificieri di Catanzaro che, intervenuti sul posto, hanno provveduto ad un primo esame del materiale che poi è stato fatto brillare in sicurezza. I particolari dell’operazione sono stati riferiti questa mattina dal commissario capo delle Volanti Francesco Cecere nel corso di una conferenza stampa svoltasi nel suo ufficio.
armi via acquabona polizia«Dal 1° ottobre scorso – ha spiegato – su disposizione del questore della provincia di Crotone, sono state predisposte una serie di attività, coordinate dal dirigente dell’ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico, che hanno visto l’impiego, oltre che della squadra Volanti, anche dell’Ufficio di Gabinetto, nonché dei Reparti prevenzione crimine di Cosenza e Siderno e dei reparti Mobili di Reggio Calabria e Napoli. L’attività – ha spiegato – è finalizzata alla prevenzione e alla repressione della criminalità diffusa nel capoluogo pitagorico e ha prodotto molteplici risultati».
Nel solo quartiere Acquabona, infatti, in pochi giorni sono stati identificate 3.024 persone; di 38 persone accompagnate in ufficio; sono stati controllati 1.757 veicoli; sono stati emessi 98 verbali per violazioni al Codice della strada; effettuate 123 perquisizioni sul posto (ex art. 4 L. 152/75) e 21 per stupefacenti (ex art. 103 Dpr 309/90); è stata arrestata una persona in flagranza; deferite all’Autorità giudiziaria 6 persone; emessi 8 fogli di via obbligatorio ex art. 2 d.lgs 159/11; segnalate 32 persone ai sensi segnalazioni per assunzione di stupefacenti (dell’art. 75 Dpr 309/90); effettuati 5 sequestri penali e 22 amministrativi. In tutto sono state impiegate oltre 200 pattuglie automontate. «L’impego di così tanti mezzi e uomini – ha spiegato il commissario capo Cecere – sono stati garantiti dall’aumento d’organico effettuato presso la Questura dal ministero degli Interni recentemente. I controlli proseguiranno in altre aree a rischio della città e del territorio», ha concluso Cecere.