Venerdì, 27 Novembre 2020

CRONACA NEWS

Crotone invasa dall'acqua, Comune raccomanda: «Restare a casa per non ostacolare soccorsi»

Posted On Sabato, 21 Novembre 2020 09:04 Scritto da Redazione

«La situazione meteo in queste ore è destinata a peggiorare. Restare a casa per la sicurezza e per non ostacolare il lavoro delle squadre di soccorso: al momento non si registrano feriti».

È questo quanto raccomanda una nota dell’Amministrazione comunale di Crotone dopo che la città si è risvegliata questa mattina in molte zone, quelle più critiche durante le piogge abbondanti, completamente invase dall’acqua. Le immagini riportano alla mente la terribile alluvione del 14 ottobre 1996. Come accadde allora, nel giro di poco tempo le strade sono state completamente allagate. In poche ore sono caduti infatti circa 200 millimetri di pioggia, un vero e proprio nubifragio, quasi il doppio della quantità d'acqua che solitamente cade nell'intero mese di novembre.

Al momento sono in corso i soccorsi da parte di vigili del fuoco, protezione civile e altre organizzazioni di volontariato. Il sindaco Voce, da questa notte, sta coordinando le operazioni di soccorso, in contatto costante con Prefettura, Protezione civile e Vigili del fuoco a seguito dell'eccezionale allerta che si è verificata. «Tutti gli uomini e i mezzi – conclude la nota del Comune – sono sul territorio. Ripetiamo: restare a casa». In alcuni quartieri si registra l'assenza di energia elettrica, mentre le abitazioni poste al livello della strada sono stati invasi dall'acqua, così come negozi, magazzini e cantine.

Centinaia gli interventi di soccorso dei Vigili del fuoco e della Protezione civile per aiutare le persone bloccate nelle auto. Allagati sia il centro abitato della città, con le principali strada (via Mario Nicoletta, via Crea, via XXV aprile), che le periferie di Tufolo, Farina, Trafinello, Margherita. Sotterranei invasi dall'acqua arrivata violenta dai canali d'acqua che dovevano servire allo scolo delle piogge già ingrossati dalla copiosa pioggia caduta altrettanto abbondante nella notte. Le vie di alcune zone della città, che si trovano al di sotto del livello del mare come il quartiere Marinella, sono diventate dei fiumi di acqua, fango e detriti che hanno letteralmente sommerso tutte le auto in sosta ed allagato garage e magazzini.

La situazione meteo in queste ore è destinata a peggiorare per cui è stato rinnovato l'invito a tutti i cittadini di restare a casa per motivi di sicurezza ma anche per non ostacolare il lavoro delle squadre di soccorso che sono tutte impegnate sul territorio. Si sta valutando anche se far disputare la gara Crotone-Lazio in programma alle 15 di oggi.