fbpx
Giovedì, 18 Agosto 2022

CRONACA NEWS

Lo "strano" caso della cabina elettrica che ostruisce la scalinata dell'ex orto botanico

Posted On Mercoledì, 11 Marzo 2015 20:58 Scritto da

scalinata exorto botanicoScendendo la scalinata che dall'ex Orto botanico porta alla nuova piazzetta di via Generale Tellini (zona adicente al mercato) ci si imbatte in un ostacolo di non poco conto: una cabina di cemento con dentro un contatore e un quadro elettrico. La scalinata in marmo dovrebbe, in teoria, condurre all'orto botanico, cioè al giardino situato tra i bastioni delle mura del Castello di Carlo V. La cabina elettrica, invece, sta proprio attaccata al primo gradino della scalinata, impedendo quindi di accedervi agevolmente. Cioè, in pratica, da quella scala non si può né salire né scendere. Che funzione ha allora la scala? Uno dei due elementi sembra essere di troppo! Pare che quella cabina elettrica stia lì da molto tempo, almeno da due anni. Prima non si notava perché c'era una costruzione (adesso demolita) che ne nascondeva la vista ai passanti. Adesso, però, si vede e anche abbastanza. Certo, la scala non sarebbe stata usata con una certa frequenza considerato il degrado in cui versa solitamente l'ex orto botanico. A frequentare il giardino sono forse dei clochard "nostrani" che trovavano ricovero in alcuni anfratti del muro di cinta cinquecentesco, costruito sotto il governo del vicerè Don Pedro da Toledo. A delimitare la villa, insiste anche una bella balaustra ottocentesca che in parte corre dietro le ultime "bancarelle" di via Tellini. L'assessore all'Urbanistica del Comune Sergio Contarino non è riuscito a trovare un motivo logico per cui quella cabina stia propiro lì, davanti alla scala: «Lo sappiamo – ha ammesso Contarino - Conosciamo il problema. E' vero. C'è questa cabina davanti alla scala del giardino». Ed ha quindi commentato: «Quella pensilina verrà rimossa da lì non appena partiranno i prossimi lavori di ristrutturazione di Via generale Tellini». Contarino ha anche assicurato che il giardino verrà reso presto accessibile e fruibile da parte dei cittadini, l'erbaccia sarà anche tagliata.