fbpx
Lunedì, 06 Dicembre 2021

CRONACA NEWS

Niente riscaldamenti al liceo scientifico "Filolao": gli studenti protestano dentro lo stesso istituto

Posted On Mercoledì, 14 Gennaio 2015 19:12 Scritto da

scientificoProtesta "bianca" degli studenti del liceo scientifico "Filolao" di Crotone che, questa mattina, hanno deciso di non assistere alle lezioni (pur rimanendo all'interno dell'istituto) a causa del mancato funzionamento dell'impianto di riscaldamento da poco rinnovato. La problematica era già emersa al rientro dalle festività natalizie, quando gli studenti avevano trovato le loro aule gelide, vista la drastica riduzione delle temperature registrata tra fine dicembre e inizio gennaio. Freddo, questo, che invece non era stato avvertito nelle settimane precedenti e che quindi non aveva fatto richiedere l'accensione dei caloriferi. Da inizio gennaio, però, le condizioni metereologiche sono mutate rapidamente. Da qui la necessità di provvedere con tempestività alla riattivazione dell'impianto. Ecco perché gli studenti avevano chiesto e ottenuto un incontro col presidente della Provincia Peppino Vallone il quale aveva assicurato i ragazzi tutto il suo impegno affinché il problema venisse risolto. Ed effettivamente l'impianto era stato rimesso in funzione lo scorso lunedì. Questa mattina, però, all'orario d'entrata, i termosifoni erano ancora spenti per un nuovo guasto all'impianto su cui nessuno è intervenuto. Sarebbe in corso, infatti, un contenzioso tra l'Ente intermedio e la ditta che ha da poco affettuato i lavori d'efficientamento energetico sull'istituto. I ragazzi, per tanto, hanno deciso  di uscire dalle classi pochi minuti dopo essersi accomodati tra i banchi per chiudersi in assemblea nell'atrio centrale dell'istituto. Hanno poi esposto cartelloni di protesta sui muri e le porte della struttura. «Ci avevano assicurato - ha dichiarato Mattia Mungari, uno dei rappresentanti d'istituto - che questo inconveniente non sarebbe più capitato. A noi non importa in quali rapporti siano Provincia e l'azienda che ha effettuato i lavori, vogliamo solo che ci venga garantito il diritto allo studio». Malfunzionamento agli impianti di riscaldamento si stanno registrando anche in altri istituti superiori della città e del territorio [LEGGI ARTICOLO] come la Ragioneria, l'Ipsie e il Nautico. I vari rappresentanti di istituto stanno adesso pensando di riunire tutti gli studenti in un'unica protesta.