fbpx
Lunedì, 06 Dicembre 2021

CRONACA NEWS

Nuovo teatro comunale: il Tar rigetta il ricorso, possono ripartire i lavori

Posted On Martedì, 30 Dicembre 2014 15:47 Scritto da

La prima sezione del Tribunale amministrativo di Catanzaro ha ritenuto che, non avendo l'impresa capofila dell'Ati i requisiti richiesti, il Comune abbia proceduto correttamente assegnando i lavori alla Calabretta snc.

calabretta mauroLa prima sezione del Tar di Catanzaro ha rigettato il ricorso che era stato presentato contro l'assegnazione da parte del Comune di Crotone dell'appalto, del valore di un milione e 800 mila euro, per la realizzazione della "Fabbrica della creatività", il nuovo teatro comunale che ospiterà anche laboratori artistici e culturali. Il ricorso era stato presentato dall'impresa Ccg dopo che, alla stessa, era stato revocato l'appalto per mancanza dei requisiti in capo alle società facenti parte dell'Ati di cui la Ccg era capogruppo. Dopo la revoca, l'appalto era stato assegnato dal Comune alla Calabretta snc rappresentata davanti al Tar dagli avvocati Massimiliano Bianchi e Francesco Miceli. Il rigetto del ricorso è stato motivato dalla condivisione da parte dei giudici amministrativi dei motivi della revoca dell'appalto alla Ccg. Il Tar, in particolare, ha considerato legittimo l'operato del Comune di Crotone, difeso dagli avvocati Rosa Russo e Vincenzo Scalera, «che, sulla base di una valutazione approfondita ed esente da evidenti profili di illogicità, ha ritenuto non dimostrati - si afferma nella sentenza - i requisiti da parte di un soggetto chiamato ad effettuare una fornitura di notevole rilevanza economica nell'ambito del contratto in questione». «Peraltro, il provvedimento impugnato - è detto ancora nella sentenza - contiene ampia e articolata enunciazione delle ragioni che hanno condotto all'adozione del provvedimento in autotutela e all'aggiudicazione in favore della società Calabretta».