fbpx
Giovedì, 18 Luglio 2024

CRONACA NEWS

Questura: controlli straordinari su immigrazione clandestina, prostituzione e parcheggiatori abusivi

Posted On Giovedì, 05 Febbraio 2015 09:47 Scritto da

botte questore«Nell'ambito dei servizi volti a fronteggiare il fenomeno della criminalità - è scritto in un comunicato -, specie verso quella "diffusa", la Polizia di Stato, negli ultimi tre giorni, su impulso del questore Luigi Botte (foto), ha intensificato i servizi di controllo del territorio con la partecipazione di equipaggi del Reparto prevenzione crimine "Calabria settentrionale" di Cosenza. Nel corso dell'attività - informa la nota - sono stati effettuati posti di controllo nei punti più sensibili del territorio urbano e della periferia, finalizzati alla prevenzione dei reati, quali furti, scippi e rapine, comunemente detti reati "predatori". I servizi - specifica la Questura - sono volti anche a contrastare il fenomeno dell'immigrazione clandestina, il favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione, nonché la presenza di parcheggiatori abusivi, in questo centro. Nel corso dell'operazione sono state: identificate 212 persone; controllati 108 veicoli; elevate 5 sanzioni per violazioni al Codice della Strada; controllate 41 persone sottoposte a misure restrittive. Nel corso della stessa attività sono stati, inoltre, denunciati in stato di libertà: A.M, sudanese, classe 1989 per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere; D.M., crotonese, classe 1973, per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità; T.D., bulgaro, classe 1997, per il reato di false dichiarazioni sull'identità personale o su qualità proprie o di altri. In particolare nella giornata di martedì (3 febbraio), il personale della divisione Polizia anticrimine ha dato esecuzione del provvedimento della misura degli arresti domiciliari, emesso dal Tribunale di Crotone a carico di C.L, crotonese, classe1972, mentre, personale della Squadra Volanti ha denunciato in stato di libertà S.G, crotonese classe 1996, perché resosi responsabile di guida senza patente, perché mai conseguita, e del reato di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro nel corso del procedimento penale».