Sabato, 28 Novembre 2020

CRONACA NEWS

Rimosse due reti da posta abusivamente posizionate a Le Castella all’interno dell’Area marina protetta

Posted On Venerdì, 07 Luglio 2017 11:06 Scritto da

reti area marina protettaL’Area marina protetta “Capo Rizzuto” ed i Diving Made in Sub e Centro Sub Le Castella giovedì 6 luglio hanno rimosso due reti da posta abusivamente posizionate a Le Castella all’interno dell’area a protezione speciale. La prima, rappresentava un grave pericolo per i subacquei essendo stata calata su percorsi naturalistici; la seconda, ormai abbandonata e galleggiante di fronte l’area Sic di Sovereto a pochi metri di profondità, creava un serio problema alla navigazione. «L’intervento congiunto – è scritto in una nota – dell’Amp e dei Diving, oltre a rimuovere i pericoli per la navigazione e i subacquei, si pone l’obiettivo di sensibilizzare i fruitori dell’Area marina protetta rispetto al problema dell’abbandono dei rifiuti in mare, lungo la costa e dei potenziali ed irrimediabili danni ai fondali ed agli habitat marini, oltre che, soprattutto, denunciare gli abusi perpetrati all’interno e a danno della riserva siano essi pesca abusiva, che mancato rispetto delle regole. L’Amp, la Provincia di Crotone e la Regione Calabria (assessorato Ambiente e territorio), nuovo Ente gestore, invitano a segnalare le attività abusive agli uffici Amp o alla Capitaneria di Porto di Crotone per prevenire ed intervenire per assicurare il rispetto delle norme non solo a tutela dell’Area marina protetta, ma nell’interesse di tutti gli operatori turistici che riconoscono nella riserva marina un reale e concreto valore aggiunto per lo sviluppo sostenibile dei comuni di Crotone ed Isola di Capo Rizzuto».