Martedì, 11 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

''Stragi del sabato sera'', tre patenti ritirate e altrettanti conducenti denunciati per guida in stato d'ebbrezza: proseguono i controlli

Posted On Lunedì, 12 Agosto 2019 16:54 Scritto da

polizia volante notturna2Tre patenti ritirate nel decorso fine settimana a Crotone a seguito dei controlli effettuati dal personale della sezione di Polizia stradale e della Squadra Volanti della Questura. È stato attuato, infatti, il programma operativo denominato “Stragi del sabato sera” volto a contrastare i comportamenti di guida pericolosi e, in particolar modo, la conduzione di veicoli in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool. L’attività si è concentrata lungo le arterie cittadine del capoluogo pitagorico, le quali, spesso, fanno registrare una sinistrosità maggiore rispetto alle grandi arterie e/o alle strade di grande comunicazione. Il bilancio del servizio è stato di: 32 persone controllate; 17 conducenti di veicoli sottoposti a controlli etilometrici; 2 conducenti denunciati all’A.G. per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche; 3 conducenti contravvenzionati ai sensi dell’art.186 del C.d.S. per alterazione da bevande alcoliche; 3 patenti di guida ritirate per violazione all’art. 186 C.d.S (guida in stato di ebbrezza alcoolica). I servizi continueranno per tutta la stagione estiva.
«Si rappresenta – informa la Polstrada – che l’articolo 186 del codice della strada prevede che i conducenti professionali (trasporto merci e persone) ed i neopatentati non possono assumere alcool prima di porsi alla guida di un veicolo dovendosi rilevare sempre un tasso alcoolico pari e mai superiore a 0,00 gr/l. (da 0,00 gr/l a 0,50 gr/l, sanzione amministrativa e decurtazione di punti 5 dalla patente di guida). La norma in esame, poi, oltre a vietare la guida in stato di alterazione psicofisica a seguito di assunzione di alcool, prevede tre fasce sanzionatorie in relazione ai tassi alcoolici rilevati (0,50/0,80 gr/l; 0.80/1,50 gr/l; superiore a 1,50 gr/l), la prima di carattere amministrativo, la seconda e la terza di carattere penale con conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria competente. In tutti i casi è previsto il ritiro della patente di guida da un minimo di mesi 3 al massimo di anni 2 e la decurtazione, comunque, di punti 10 dalla patente di guida».