Martedì, 01 Dicembre 2020

CRONACA NEWS

CIRO’ MARINA - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina hanno arrestato un 27enne ucraino, per possesso e fabbricazione di documenti falsi, falsità materiale commessa da privati e ricettazione. Nello specifico, i militari hanno fermato e controllato il giovane sulla Strada statale 106. Il è giovane è stato così trovato in possesso di una carta d’identità, una patente di guida ungheresi e un codice fiscale italiano contraffatti. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza.

Pubblicato in Cronaca

tartaruga testudo hermanniCIRO’ MARINA - Deteneva illegalmente in casa un esemplare di testuggine la cui specie, denominata "Testudo hermanni", è protetta dalla Convenzione di Washington. Un uomo di Cirò Marina è stato denunciato dai carabinieri forestale, che hanno sequestrato l'animale. A scoprire la testuggine, che appartiene ad una specie autoctona del Sud Italia sottoposta negli anni ad un forte prelievo dal suo ambiente naturale che ne sta mettendo a rischio la sopravvivenza, sono stati i militari nel corso di una perquisizione domiciliare. L'animale era contenuto all'interno di una cassetta in legno, nella soffitta dell'abitazione dell'uomo. L'animale è stato posto sotto sequestro e momentaneamente custodito in attesa di essere trasferito al Cras, il Centro recupero animali selvatici di Catanzaro.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

depuratore cirò marinaCIRO' MARINA - I carabinieri forestali hanno accertato nei giorni scorsi diverse irregolarità nella gestione del depuratore delle acque reflue ubicato nel lungomare del comune di Cirò Marina. Il controllo eseguito congiuntamente a personale dell’Arpacal ha evidenziato il superamento di alcuni valori soglia dei reflui. L’autorizzazione allo scarico, inoltre, era scaduta. Sono state contestate pesanti sanzioni amministrative a carico dei responsabili. L’intervento dei militari dell’Arma, con l’ausilio prezioso e imprescindibile dei tecnici Arpacal, è stato volto a tutelare il ciclo dell’acqua, una delle componenti dell’ambiente divenute ormai più fragili, essenziale per il mantenimento della qualità della vita sulla Terra.

 

 

Pubblicato in Cronaca

tir scarico rifiuti liquamiCIRO' MARINA - Personale della Digos di Crotone ha accertato l'esistenza di episodi di smaltimento illegale di rifiuti non autorizzati in vere e proprie discariche abusive nel comprensorio crotonese. Nel corso di servizi di appostamento e monitoraggio di alcune aree, gli investigatori hanno scoperto più episodi di sversamento di rifiuti nel territorio di Cirò Marina da parte di dipendenti di un'azienda locale che utilizzavano, a tale scopo, un autoarticolato. Identificati mentre stavano lavorando, i tre - il titolare e due dipendenti dell'azienda - sono stati denunciati in stato di libertà per smaltimento illegale di rifiuti non autorizzati.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

pozzo artesiano vigili fuocoCIRO’ MARINA - Un uomo di 58 anni è stato tirato fuori da un pazzo artesiano posto nella propria abitazione dai Vigili del fuoco. È accaduto oggi intorno alle ore 12 circa, quando è giunta una chiamata alla sala operativa del comando provinciale Vigili del Fuoco di Crotone che segnalava appunto la caduta di una persona all'interno di un pozzo artesiano, in via Cronin a Cirò Marina. Sul posto è immediatamente intervenuta una squadra del distaccamento che, arrivata sul posto, ha constatato che si trattava di un uomo di 58 anni finito nel pozzo mentre effettuava alcuni lavori nel recinto della propria abitazione. L’uomo è scivolato all'interno del pozzo della profondità di circa 12 metri (con presenza d'acqua). Sono quindi scattati i soccorsi con una prima unità che si è calata per i primi soccorsi, mentre il caporeparto ha deciso di allertare la sala operativa richiedendo sul posto anche due unità Saf (Speleo alpino fluviali), specialisti in questo tipo d'interventi, ed un'autoscala. Non poche sono state le difficoltà dell'intervento dovute anche alla troppa vicinanze nella zona dell'operazione di cavi elettrici che rendevano difficile le manovre dell'autoscala, usata per il recupero del ferito. Effettuata l'operazione, l’uomo è stato consegnato alle cure dei sanitari del 118 presenti durante tutta l'operazione sul posto, mentre per i rilievi del caso sono intervenuti i Carabinieri e l'ispettorato del lavoro.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

antonio castiglione«Per costruire il futuro, occorre pensare di progettare il futuro, guardando sempre avanti, senza rimpiangere il passato, ma dimostrando di essere in grado di sapersi misurare con le sfide del presente». È questo l’incipit di una riflessione messa nero su bianco da Antonio Castiglione
già assessore comunale di Cirò Marina.
«Cirò Marina – scrive Castiglione – è una cittadina meravigliosa, ma è necessario agire con intelligenza per rafforzare la sua crescita civile e culturale, oltre che il suo sviluppo economico e sociale. La mia breve esperienza politica di assessore comunale, mi ha insegnato che ognuno può rendere servizio alla propria comunità solo se mette a disposizione capacità e competenze personali, perseguendo il bene e la crescita della intera collettività senza interessi personali.
Per rendere un ottimo servizio nell'amministrazione della cosa pubblica non basta l'entusiasmo e la voglia di fare, ma è necessario avere particolari qualità, competenze e voglia di lavorare. Esistono nella nostra cittadina molte associazioni di partito e di volontariato fatte da giovani e meno giovani, onesti e con tanta voglia di fare, che con forza ormai da anni chiedono il cambiamento ed una scossa per la città.
Non a caso mi sento di condividere con loro questo sentimento, con tutte quelle associazioni di categoria che giorno dopo giorno s'impegnano e si spendono senza chiedere nulla in cambio. A loro va tutta l'attenzione per aver realizzato in più casi, la trasformazione della propria città sul principio, attualissimo, della maggiore vivibilità degli spazi pubblici da vivere in armonia e nel rispetto dell'ambiente.
Grazie a questi esempi positivissimi bisogna avere il coraggio di guardare oltre, proiettando Cirò Marina in una dimensione nazionale ed europea, realizzando opere urbanistiche ed infrastrutturali al passo con i tempi e degne di un panorama che volge lo sguardo oltre i confini della Calabria.
A mio avviso, non è più il momento di dare valore alle appartenenze o alle persone, ma al contrario dobbiamo imparare a dare maggior valenza a ciò che si è sperimentato e realizzato per il benessere comune, grazie al lavoro svolto da tutte le persone oneste di questa città.
Cirò Marina può andare finalmente oltre, con persone che la possano guidare verso un futuro che dia l'opportunità ai nostri figli di rimanere e lavorare, anche, nella nostra amata regione.
Non so se la speranza sia un ingrediente fondamentale, ma certo lo è assumere il futuro come sfida.
Come cittadini, ma ancor prima come persone che hanno deciso di non partire dalla propria terra, dovremmo, per l'immediato futuro dare una mano ai tanti che vogliono spendersi per questo territorio, mettendo a disposizione tecnici specializzati, mettendo a disposizione anche mezzi e risorse per sostenere le nuove generazioni, che hanno voglia di fare, ma spesso non ce la fanno da soli.
Siamo semplici ragazzi, siamo i vostri figli, i vostri nipoti, le vostre sorelle e fratelli, siamo giovani ma non siamo solo questo! Bisogna mettere in campo le nostre energie, le nostre idee, le nostre ribellioni, che possono servire da pungolo e da stimolo, per chi non ha la nostra stessa visione.
Però badate bene dovrà nascere per la prima volta un progetto che va oltre qualsiasi appuntamento elettorale, basta con i comitati che fungono da raccoglitore di voti. Con la voglia e con la faccia bisogna proporsi alla città mettendo da parte le strategie che portano all'inciucio di cui Cirò Marina ormai non ha più bisogno!
Il nostro dovrà essere un percorso di coraggio, contrastando il disinteresse o meglio il disincanto, che vive oggi sempre di più nelle nostre case. Non faremo la politica con lo specchietto retrovisore, che prova a riportare dibattiti vecchi di 30 anni nel 2019, non ha senso, non rimarremo indietro.
Non ci dovrà nemmeno appartenere la politica degli insulti, la vecchia politica che dà le pagelle, che insulta le persone e le loro storie, ciò che vogliamo sentire sono solo programmi!
Con il mare che anche nel 2019 è stato riconosciuto tra i più puliti e belli d'Italia; con la storia unica e straordinaria dei nostri vini, del nostro olio, dei nostri agrumi, noi dobbiamo ridare forza e prestigio a questo territorio che ha sofferto troppo, alle potenzialità di Cirò Marina e del suo comprensorio, come stanno facendo ormai da anni tutte le aziende del settore, come sta facendo in maniera eccelsa il Consorzio dei Vini del Cirò. Noi dobbiamo avere il coraggio di fare cose nuove e che siano anche rivoluzionarie.
Il mondo sta cambiando, l'economia sta cambiando, non possiamo stare fermi, non possiamo rimanere impantanati al passato ed a quello che purtroppo ci ha segnato fino a pochi anni fa, a guardare le opportunità che passano senza saperle afferrare.
Se ci uniamo e mettiamo insieme le menti migliori, le eccellenze imprenditoriali che con onestà e sacrificio hanno creato tanto per i ciromarinesi, anche con lo stimolo e l'aiuto dei comuni di tutta questa nostra fascia, realizzeremo la più importante area economica e produttiva della Calabria. Oggi Cirò marina non ha bisogno di un leader al comando, oggi Cirò Marina ha bisogno di tutti! È la condivisione dei progetti e delle idee che fa grande una comunità. Mai come in questo momento possiamo dire che l'Unione fa la forza».

 

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 6 di 42