Martedì, 01 Dicembre 2020

CRONACA NEWS

pistola clandestina cirò marinaCIRÒ MARINA – Arresto un giovane del luogo per detenzione abusiva di pistola clandestina. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina hanno tratto in arresto un 21enne del luogo, perché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola clandestina completa di munizioni. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.
I carabinieri della Stazione di Strongoli, invece, hanno arrestato per furto di energia elettrica un 47enne e un 41enne, entrambi del luogo, avendo accertato che, all’interno della propria attività lavorativa e delle rispettive abitazioni, avevano posizionato un magnete sul contatore elettrico, sottraendo fraudolentemente energia elettrica ai danni della società distributrice.
I carabinieri della tenenza di Isola di Capo Rizzuto, infine, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di aggravamento della misura alternativa alla detenzione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Catanzaro a carico di un 39enne del luogo. L’uomo dovrà quindi espiare un residuo di pena, poiché riconosciuto colpevole di furto, rapina e reati in materia di sostanze stupefacenti, commessi dal 2002 al 2011, presso la Casa Circondariale di Crotone, ove è stato tradotto.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

piazza kennedy cirò marinaCIRO' MARINA – I carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà un 24enne del luogo poiché, in piazza Kennedy (foto), a bordo della propria autovettura, ha investito un 50enne del luogo, procurandogli lievi lesioni. Il conducente dell’autovettura, al termine degli accertamenti tossicologici è risultato positivo all’utilizzo di sostanze stupefacenti.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri gazzellaCIRO’ MARINA – Resistenza, oltraggio, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio: I carabinieri della Radiomobile di Cirò Marina hanno arrestato con queste contestazioni un 50enne del luogo che, per futili motivi, ha aggredito due Vigili urbani intervenuti in via Massa Carrara per il crollo del tetto di un’abitazione. I militari dell’Arma, dopo essere intervenuti, hanno proceduto a fermare l’uomo e a trarlo in arresto. Su disposizione dell’Autorità giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

«Depauperamento dei servizi sanitari del sub-distretto sanitario di base di Cirò Marina». È l’allarme lanciato dal segretario generale interprovinciale della Cisl-Fp Luigi Tallarico che ha scritto alla direzione strategica dell’Asp di Crotone.

«Pervengono alla scrivente Organizzazione sindacale – scrive Tallarico – pressanti segnalazioni e lagnanze da parte dei Lavoratori del Distretto sanitario di base di Cirò Marina in merito all’inarrestabile depotenziamento dei servizi sanitari erogati alla popolazione che afferisce al sub-distretto di Cirò Marina, a cui fanno riferimento ben 11 comuni, ed alle mortificanti condizioni lavorative, divenute incerte a causa della confusa riorganizzazione dei ruoli fatta più per necessità che per specialità.
La situazione di estremo disagio evidenzia la volontà della Direzione sanitaria di ridimensionare il servizio di logopedia, che da anni riesce a dare una buona risposta assistenziale alle esigenze di pazienti pediatrici e non. Aggiungasi il fatto che da oltre due mesi non è garantito il servizio di cardiologia. La radiologia non è più nelle condizioni di erogare prestazioni quali: Moc, Rx panoramica - telecranio e dentalscan, a causa della “perenne” rottura delle apparecchiature di radiodiagnostica.
Eventuali mammografie devono essere necessariamente prenotate dall’ospedale di Crotone: impensabile utilizzare i servizi di prenotazione Cup e radiologici presenti nel Poliambulatorio di Cirò Marina. L’attività del laboratorio analisi è stata drasticamente ridotta, nonostante i ben noti limiti organizzativi, strutturali e tecnologici del laboratorio dell’ospedale di Crotone.
Tutto quanto sopra con il risultato di allontanare il cittadino, esasperato da ritardi ed inefficienze, dal servizio pubblico, a vantaggio dei privati. Ciò premesso, è preciso dovere della scrivente Organizzazione sindacale richiedere dei chiarimenti in merito al “nuovo corso” voluto da codesta struttura commissariale che pare andare in direzione opposta da quanto previsto da norme, regolamenti, linee guida e piani di riorganizzazione, nazionali e regionali, che spingono per la definitiva affermazione ed implementazione della Medicina del Territorio, che costituisce elemento di fondamentale e primaria importanza tale da determinare il successo o il fallimento di una politica sanitaria. Questa Organizzazione sindacale sostiene oramai da anni che la sanità è “territorio”, soprattutto “territorio”, considerato che è, appunto, sul territorio che il lavoratore, il pensionato e il cittadino in genere ha il suo impatto con le strutture, il personale, l’organizzazione delle aziende sanitarie. E’ sul territorio che si manifesta la domanda ed è sul territorio che questa deve trovare risposta! E’ sul territorio, pertanto, che bisogna investire, rappresentando questo la leva strategica basilare attraverso cui addivenire alla riduzione del tasso di ospedalizzazione e, quindi, al raggiungimento degli obiettivi perseguiti dal Piano di rientro regionale.
A tal proposito, si ritiene di fare cosa utile nel segnalare a codesta struttura commissariale che con delibera numero 263 del 2 agosto 2016 l’Asp di Crotone ha approvato il documento di “Riorganizzazione rete assistenziale territoriale”, “documento denso di contenuti e capace di offrire alla Regione una puntuale proposta in ordine all’attuazione e implementazione a livello locale delle disposizioni ed indirizzi relativi al riordino della rete assistenziale territoriale di cui al Dca n. 76/2016”.
Cosa ne è stato dell’obiettivo prioritario “rappresentato dalla centralità del cittadino-utente soddisfatto nei suoi bisogni sanitari ed assistenziali”? Cosa ne è stata della “Riorganizzazione, riqualificazione ed implementazione dell’assistenza territoriale dell’Asp di Crotone” descritta con tanta enfasi nella parte terza del documento? E dell’integrazione ospedale-territorio?
Alla luce di tutto quanto sopra, preso atto che Codesta struttura commissariale è impegnata nella gestione di priorità di ben altra natura, la scrivente Organizzazione sindacale, con il dichiarato intento di offrire un contributo di fattiva partecipazione alla complessa problematica indicata in oggetto, presenterà al commissario dell’Asp di Crotone, al commissario ad acta per il piano di rientro ed a tutti i sindaci del territorio formali ed argomentate proposte operative attraverso le quali, fermo restando il rispetto dei vincoli imposti dal piano di rientro, realizzare la riorganizzazione, riqualificazione ed implementazione dell’assistenza territoriale prevista dalla norma».

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

CIRO' MARINA – È stato fermato un 34enne del luogo ritenuto l’autore dell’incendio alla tenda parasole di un’agenzia di viaggio registrato ieri sera in via Togliatti. L’uomo è stato incastrato dalla telecamere di videosorveglianza poste nella zona. Inoltre, ha riportato ustioni in quanto è possibile vederlo anche nei video a circuito interno, nel compiere il danneggiamento, qualcosa è andato storto e le sue gambe hanno preso fuoco. Le immagini ritraggano il 34enne in fuga, ma intento anche a spegnere le fiamme che lo stanno avvolgendo.

I carabinieri della locale Stazione, congiuntamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina, a conclusione di tempestiva e serrata attività d’indagine svolta a seguito dell’incendio posto in essere in danno di un’agenzia di viaggi, hanno così rintracciato e tratto in arresto un 34enne imprenditore edile. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire al movente del grave gesto intimidatorio. L’uomo, che durante l’azione criminosa ha riportato ustioni, ultimate le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

carabinieri gazzelle notturnaCIRO' MARINA - Danneggiamento seguito da incendio in danno di un'agenzia di viaggio. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina sono intervenuti in via P. Togliatti, nei pressi di un’agenzia di viaggio, dove ignoti hanno incendiato una tenda parasole. Le fiamme si sono autoestinte. Sono in corso indagini da parte dei militari per identificare gli autori.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 9 di 42