Martedì, 11 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

De Vivo3«Nei prossimi giorni - annuncia una nota della Prefettura - porgerà il saluto agli Organi di informazione, organizzando un'apposita conferenza stampa». Vincenzo De Vivo subentra a Maria Tirone [LEGGI ARTICOLO]. Il nuovo prefetto ha ha 63 anni e proveniene dall'Utg di Oristano. È nativo di Ottaviano (Napoli). Dopo essersi laureato in giurisprudenza presso l'Università Federico II di Napoli, De Vivo si è abilitato alla professione di avvocato dal 1982. E' entrato nei ruoli dell'Amministrazione Civile dell'Interno il 10 febbraio del 1982, quando venne destinato alla Prefettura di Cagliari per svolgere diverse funzioni presso l'Ufficio di Gabinetto fino a ricoprire l'incarico di capo f.f. e di dirigente dell'Ufficio antimafia e dell'Ufficio elettorale. Da Cagliari è stato quindi trasferito alla Prefettura di Napoli nel 1990, dirigendo nell'ambito dell'Ufficio di Gabinetto l'Ufficio tossicodipendenze, la sezione Enti Locali e la sezione Affari generali ed Interrogazioni parlamentari, nonché vice coordinatore del Gruppo ispettivo antimafia. Dopo aver conseguito la nomina a vice prefetto ispettore è stato trasferito alla Prefettura di Salerno, dove ha svolto le funzioni di dirigente del II Settore (enti locali, polizia amm.va, depenalizzazione C.d.S., illeciti in materia di assegni a vuoto) e di Capo di Gabinetto. Vicario del prefetto di Chieti dal 2005 al 2007 è poi subentrato alla reggenza della sede dal 1° novembre al 31 dicembre 2007. Da lì è stato: vicario del prefetto di Pescara fino al 2012, vicario del prefetto di Napoli dall' 8 giugno 2012 e prefetto di Oristano dal 30 Dicembre 2013 fino al 13 dicembre 2014.

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

La società pubblica si è impegnata a versare entro fine dicembre due delle quattro mensilità non corrisposte. Le parti sociali storcono il naso sul piano dell'azienda per far fronte all'intero debito maturato con i dipendenti.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 24 di 24