Giovedì, 09 Luglio 2020

CRONACA NEWS

SAN MAURO MARCHESATO - I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Petilia Policastro hanno tratto in arresto un 54enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Pubblicato in Cronaca

Due squadre dei vigili del fuoco hanno compiuto un intervento questa mattina a San Mauro Marchesato, dove, dopo il forte vento che ha soffiato durante la notte, parte del tetto di un'abitazione si era scoperchiato restando in precario stato di stabilità.

Pubblicato in Cronaca

Le intense piogge sono arrivate a far registrare precipitazioni anche di 170 millimetri in 12 ore. Il dato, riferito alla stazione pluviometrica di Mesoraca-Fratta ricadente nel bacino idrografico del fiume Tacina, nel crotonese, è stato rilevato dall'Arpacal.

Tutte le squadre dei vigili del fuoco disponibili più unità in straordinario, sono sparse per la provincia per alberi divelti, tetti scoperchiati e danni dovuti al forte vento, nella notte oltre trenta interventi effettuati e circa 35 in coda. Il forte vento che ha colpito il crotonese, soprattutto nella zona del marchesato, tra Cutro e Scandale, ha provocato danni ed il ferimento di una persona.

Si tratta di un uomo di Scandale che, per cercare di chiudere una finestra che era stata aperta dal ciclone, è rimasto ferito al volto ed ha dovuto recarsi al pronto soccorso dell'ospedale di Crotone dove gli sono stati applicati 10 punto di sutura. 

Pezzi di tetto e canne fumarie sono state abbattute dal vento: un negozio di pneumatici è stato devastato e le gomme disperse per strada. Un pezzo di tetto in lamiera è finito in una piazzetta, per fortuna senza provocare feriti o danni alle auto parcheggiate. Tanta paura anche a Cutro, che l'anno scorso fu colpito da due tornadi. Il vento ha scoperchiato alcuni tetti e divelto diversi alberi. Danneggiate auto in sosta mentre alcune abitazioni hanno avuto i vetri delle finestre infranti. Disagi alla circolazione si sono verificati su alcune strade provinciali (Scandale-San Mauro Marchesato, foto) per la caduta di alberi. 

Pubblicato in Cronaca

elisoccorso voloSAN MAURO MARCHESATO - Un operaio, Mario Angiono, di 48 anni, di Crotone, è morto stamani a San Mauro Marchesato, nel crotonese, in un incidente sul lavoro. L'uomo è precipitato da un'impalcatura in un cantiere. L'operaio, dipendente di un'azienda edile, stava lavorando alla ristrutturazione di un edificio privato che si affaccia su una delle principali strade del piccolo centro. Per cause da accertare, Angiono è caduto da un'altezza di circa 15 metri. L'operaio è stato soccorso dai sanitari del Suem 118, che hanno chiesto l'intervento dell'elisoccorso giunto nel campo sportivo di San Mauro Marchesato, ma per lui non c'è stato nulla da fare. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti i carabinieri di Santa Severina e gli ispettori dell'Azienda sanitaria provinciale.

 

«Ancora una tragedia sul lavoro in questa martoriata terra. A perdere la vita è il quarantottenne crotonese Mario Angiono, deceduto dopo essere caduto da un ponteggio alto circa 15 metri, mentre stava lavorando in un cantiere a San Mauro Marchesato, località della provincia crotonese». È il comunicato di cordoglio per il tragico accaduto a firma della Cgil area vasta (Catanzaro, Crotone e Vibo), Fillea Calabria e Fillea area vasta (Catanzaro, Crotone e Vibo). «Come Organizzazione sindacale – è scritto nel comunicato – oltre ad esprimere alla famiglia ed ai colleghi di lavoro la nostra più sentita vicinanza esterniamo forte preoccupazione sulla incidenza di infortuni mortali della provincia di Crotone, che detiene il triste primato di maglia nera. Esiste una vera e propria emergenza e per tale ragione sollecitiamo ancora una volta tutti gli attori responsabili ad attivare quanto di propria rispettiva competenza per fronteggiare e fermare, adeguatamente attraverso la cultura della prevenzione nonché dei necessari controlli, questo stillicidio di vite umane. Occorre individuare risorse e strumenti adeguati per migliorare e intensificare, attraverso l’assunzione di personale dedicato, l’azione ispettiva degli organi di controllo. In tale direzione terremo già a partire dai prossimi giorni assemblee nei luoghi di lavoro per richiamare alla responsabilità anche le imprese che spesso considerano la sicurezza un costo e non un investimento. Tale attività proseguirà con una forte iniziativa pubblica presso le sedi istituzionali deputate, sollecitando a tal fine la Regione Calabria a convocare il Comitato regionale di coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza e l’Osservatorio costituito presso la Prefettura di Crotone».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

pneumaticiIgnoti hanno sottratto un'autovettura Peugeot 205 e 160 pneumatici di varie misure da un'officina di un imprenditore di San Mauro Marchesato, nel Crotonese. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri della Stazione di Santa Severina.

Pubblicato in Cronaca

lavori sp 56Consegna dei lavori di manutenzione della strada provinciale 56 nel tratto che va da Santa Severina a San Mauro Marchesato. «Nella mattinata del 5 settembre scorso – informa una nota della provincia di Crotone – il presidente Ugo Pugliese, il responsabile del settore Viabilità, Francesco Benincasa e il vicesindaco del Comune di Santa Severina, Angela De Luca, hanno presenziato alla consegna dei lavori di “manutenzione della Sp 56 – tratto S. Severina – S. Mauro Marchesato”, che prevedono la sistemazione di due fronti di frane della strada provinciale, precisamente in località “Puzelle” e “Manile”, chiusa al transito ai mezzi pesanti. L’appalto era stato bandito ed aggiudicato con fondi di bilancio nel 2014 poi revocati nel Bilancio 2015 in sede di assestamento, per carenza di risorse in entrata. Immediata l’attivazione di questo Ente presso la Regione per fare inserire tale intervento nella programmazione dei fondi Fsc e nel settembre 2017 si è ottenuto un finanziamento complessivo di 350.000 euro, reso immediatamente disponibile dalla Regione Calabria. Nel mese di luglio scorso i lavori sono stati contrattualizzati alla ditta aggiudicataria, Madonna costruzioni, di Salerno. A completamento dei lavori, sarà revocata l’ordinanza di chiusura del tratto interessato, consentendo così la regolare circolazione a tutti i mezzi, favorendo anche la mobilità della popolazione studentesca, finora penalizzata. Ci preme sottolineare come l’Ente provinciale, nonostante le difficoltà economiche, continui a lavorare per il bene del territorio, lasciando ad altri le sterili polemiche non costruttive, sia per i cittadini di Crotone, che per quelli dell’intero territorio provinciale», conclude il presidente Pugliese.

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 2