Sabato, 15 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Un cittadino crotonese sotto i cinquant'anni è risultato questa sera positivo al Covid-19. L'uomo sarebbe stato a contatto con persone provenienti da regioni del nord Italia negli ultimi giorni.

Pubblicato in In primo piano

«Fratelli d'Italia per il blocco navale, per limitare la possibilità' di possibili contagi». È quanto scrive in un comunicato il coordinatore provinciale di FdI Crotone, Michele De Simone, in merito agli ultimi 11 pakistani ospitati ad Amantea e positivi al Covid che, questo pomerigio, dovrebbero essere trasferiti al regional hub di Sant'Anna.

Pubblicato in Politica

«Ormai è chiaro, Crotone per il governo giallorosso ha una chiara vocazione: diventare il più grande campo profughi d'Italia». È quanto sostiene in una nota, Giancarlo Cerrelli, referente provinciale della Lega Salvini premier di Crotone.

Pubblicato in Politica

incidente santannaDue autovetture sono rimaste coinvolte nella tarda mattinata di oggi in un incidente stradale avvenuto lungo la strada statale 106 in località Sant’Anna. La squadra dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone è intervenuta sul posto intorno alle ore 12.20 in direzione Catanzaro. Impegnati da altro intervento, i Vigili del Fuoco si sono subito recati sul posto dove hanno constatato lo stato delle due autovetture coinvolte nello scontro: una di queste si era fermata per un surriscaldamento del motore, la seconda invece aveva urtato violentemente l'auto in sosta tamponandola. Nello scontro i feriti risultano due, che si trovavano all'interno della macchina in avaria, mentre risulta illeso il conducente della seconda vettura. Il lavoro certosino ed immediato dei Vigili del Fuoco è stato, la messa in sicurezza delle auto coinvolte allo scontro che perdevano liquido, onde evitare ulteriori danni a persone e cose. Sul posto i sanitari del 118 che hanno preso in consegna i feriti e due volanti della Polizia stradale.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

centro santannaLa Polizia di Stato ha arrestato un cittadino libico per furto aggravato in concorso all’interno del Cda/Cara di Sant’Anna a Isola di Capo Rizzuto (KR). È accaduto nel primo pomeriggio di ieri, quando personale della Polizia di Stato aggregato per le esigenze di ordine pubblico presso il centro di Sant’Anna, unitamente a personale della Squadra Volanti, ha tratto in arresto, per il reato di furto aggravato in concorso, F. A. A. M., nato in Libia il 7 settembre 1998 e domiciliato presso il Centro di accoglienza. Il cittadino libico, in concorso con altri soggetti non ancora identificati, è stato sorpreso mentre perpetrava un furto di oggetti vari, telefonini e denaro contante, in danno di altri cittadini extracomunitari alloggiati presso i moduli abitativi del Cara. Subito dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, il fermato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Crotone in attesa del rito direttissima che si celebrerà nella giornata odierna. Sono in corso attività investigative della locale Squadra Mobile volte al riconoscimento degli altri correi.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

questura volanteLi hanno sorpresi In localita' Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto mentre trasportavano abusivamente del materiale esplodente a bordo di un furgone Iveco Daily. La Polizia ha rinvenuto così 160 chilogrammi di materiale pirotecnico, del tipo F2, F3, F4 e P2, corrispondenti a 25 chilogrammi di materiale esplosivo, da utilizzare nel corso della serata in concomitanza dei festeggiamenti in onore di Sant'Anna. Il personale della Divisione Pasi, congiuntamente a quello del Nucleo Artificieri della Questura di Catanzaro, ha proceduto all'arresto delle tre persone a bordo del mezzo, tre persone di Rossano, due delle quali gia' note alle forze dell'ordine. Si tratta di ha proceduto all’arresto di Carmine Golluscio, nato a Rossano il 19 novembre 1965, ivi residente, Gennaro Golluscio nato a Rossano il 30 settembre 1980, ivi residente, entrambi pregiudicati con precedenti di polizia specifici, e Domenico Faraco nato a Rossano il 29 giugno 1965, ivi residente. Sono accusati in concorso del trasporto abusivo di materiale esplosivo, di cui agli art.110 C.P., art.12 della L.497/74, nonché deferendoli per ricettazione del medesimo materiale. Per tutti e tre sono stati disposti gli arresti domiciliari, presso le rispettive dimore, in attesa del rito direttissimo. Sono in atto alcune perquisizioni locali e domiciliari nel tenimento del comune di Rossano (CS), luogo di residenza dei tre arrestati, di concerto con i dipendenti del locale commissariato di polizia.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 5