Domenica, 09 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

novellame porto barcheI militari della Capitaneria di porto di Crotone, impegnati in attivita' di contrasto alla pesca illegale, hanno fermato A.C. di Ciro' Marina, a bordo del suo furgone sulla statale 106. A bordo del veicolo privo di cella frigo sono state rinvenute una cinquantina di casse di polistirolo contenenti bianchetto (novellame di sarda), per un peso stimato di circa 300 chilogrammi. L'uomo, per la detenzione ed il trasporto, vietati dalla normativa comunitaria e nazionale, e' stato multato con un verbale amministrativo di venticinquemila euro. Il prodotto rinvenuto, destinato certamente ad essere venduto nei mercati locali, e' stato sequestrato e sottoposto ad ispezione veterinaria da parte del personale dell'Asp di Crotone. Non ritenendolo idoneo al consumo umano, la stessa Azienda sanitaria ne ha poi disposto la distruzione con getto in mare.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

manufatto abusivo campolongoISOLA CAPO RIZZUTO - Un fabbricato abusivo e' stato posto sotto sequestro dai carabinieri forestali a Isola Capo Rizzuto, in localita' "Campolongo". Il sequestro e' stato gia' convalidato dall'Autorita' giudiziaria. Il presunto committente dei lavori e' stato denunciato. Il manufatto costituito da una struttura in calcestruzzo armato completo dei muri esterni e interni e' stato notato dai militari della stazione di Crotone e di quella Santa Severina durante l'attivita' di controllo del territorio in un'area a vocazione agricola del territorio del comune di Isola Capo Rizzuto. Le verifiche avviate presso l'ufficio tecnico comunale hanno acclarato la mancanza di titoli abilitativi necessari per l'edificazione. Secondo gli accertamenti il committente dell'opera sarebbe un operaio del luogo di 65 anni che avrebbe realizzato i lavori sul terreno di proprieta' del figlio. E' stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone per violazione della normativa edilizia - urbanistica.

Pubblicato in Cronaca

sequestro novellame capitaneriaEnnesima operazione di polizia marittima condotta dalla Capitaneria di porto di Crotone che ha portato al sequestro di novellame di sarda sulla statale 106 (il cosiddetto bianchetto), prodotto ittico di cui è vietata la pesca, detenzione, trasporto e vendita. In mare, invece, la motovedetta CP572 della Guardia Costiera, impegnata nelle consuete attività di perlustrazione, ha individuato e sottoposto a sequestro più di trenta nasse illegalmente posizionate alla foce del fiume Neto.

sequestro nasse capitaneria In mattinata, sulla strada statale 106 nel tratto compreso tra Torre Melissa e Cirò Marina, i militari hanno intercettato un’autovettura privata con a bordo il bianchetto già sistemato in alcune cassette di polistirolo. Al proprietario della vettura, per la detenzione del prodotto, è stato contestato un verbale amministrativo di cinquemila euro e sequestrato l’intero pescato.Le operazioni sono state condotte nell’ambito delle attività tese a tutelare gli stock ittici ma soprattutto finalizzate a scoraggiare chi pratica ancora la pesca illegale di specie ittiche allo stadio giovanile. Il pescato rinvenuto nell’automobile, destinato certamente ad essere venduto nei mercati locali, sottoposto ad ispezione veterinaria da parte del personale dell’Asp di Crotone, è stato ritenuto idoneo al consumo umano e, pertanto, interamente devoluto agli enti caritatevoli della città di Crotone.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

stadio ezio scida curva tribunaIl giudice del Tribunale civile di Crotone, Alessandra Angiuli, ha detto no alla richiesta di sequestro preventivo della tribuna dello stadio Ezio Scida che era stata avanzata dalla societa' Clarin nell'ambito della causa avviata dall'Fc Crotone nei confronti dell'impresa per i ritardi nella consegna dell'opera. La vicenda nasce da una causa intentata dall'Fc Crotone che ha contestato alla Clarin il ritardo nella consegna dei lavori di copertura della tribuna presentando un atto di citazione al Tribunale di Crotone il 22 settembre. Lo stesso giorno la Clarin, davanti al Tribunale di Roma, ha avviato un'azione giudiziaria contro l'Fc Crotone per il mancato pagamento dei 600 mila euro a saldo su un prezzo di acquisto di 1,3 milioni di euro. La societa' l'Fc Crotone, attraverso gli avvocati Claudio Grisanti ed Elio Manica, ha chiesto di trasferire quest'ultima causa al Tribunale della citta' calabrese sostenendo la competenza territoriale e perche' preventivamente adito. La Clarin si e' poi costituita in giudizio davanti al Tribunale di Crotone presentando, in risposta all'azione giudiziaria della societa' calcistica, la richiesta di sequestro preventivo della tribuna coperta, degli spogliatoi e delle sale stampa. Dopo l'udienza del 15 gennaio, il giudice Angiuli, ha sciolto la riserva ed ha dato ragione all'Fc Crotone che chiedeva di riassumere la causa nel Tribunale di Crotone. Il giudice, oltre a rigettare la richiesta di sequestro della tribuna coperta dello stadio, ha anche riunificato i due procedimenti sostenendo la propria competenza in quanto quello di Crotone e' stato il Tribunale nel quale la causa e' stata avviata per prima: la citazione dell'Fc Crotone e' stata presentata il 22 settembre, mentre quella della Clarin, al Tribunale di Roma, e' stata depositata in orario successivo, nello stesso giorno.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

manufatto abusivo via esaro crotoneEnnesimo manufatto abusivo sequestrato dalla squadra di Polizia edilizia del comando dei Vigili urbani di Crotone. È avvenuto oggi nell'ambito di un servizio predisposto per il controllo del territorio e la prevenzione degli abusi edilizi che ha accertato la presenza di un manufatto in costruzione in blocchetti in cemento e tetto, di un piano e delle dimensioni di circa 30 metri quadrati, nella zona di via Fiume Esaro. I lavori erano eseguiti in assenza di qualsiasi autorizzazione edilizia. Il proprietario del terreno è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Crotone. Gli agenti operanti hanno inoltre proceduto a sottoporre il manufatto a sequestro preventivo di iniziativa al fine di impedire la prosecuzione dei lavori e la reiterazione del reato. La documentazione è stata inoltre trasmessa all'ufficio tecnico comunale per la prevista emissione della ordinanza di demolizione a carico del denunciato proprietario. Il comando dei Vigili urbani ha già previsto di rafforzare con l'arrivo della primavera i servizi di controllo e prevenzione in materia di abusi edilizi al fine di scoraggiare il fenomeno in questione.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

novellame caitaneria 2018Militari della Capitaneria di porto di Crotone, nel corso di attività di polizia estesa sul territorio di competenza, hanno sequestrato venti chilogrammi di novellame di sarda (il cosiddetto bianchetto), prodotto ittico di cui è vietata la pesca, la detenzione, il trasporto e la vendita. Il prodotto è stato rinvenuto a Crotone sulla strada cittadina nei pressi del mercato comunale di via Giacomo Manna, durante le consuete attività di vigilanza per la repressione della pesca illegale. I militari hanno rinvenuto il pescato senza la prescritta documentazione di tracciabilità dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura. Il bianchetto, destinato a finire sulle tavole di ignari cittadini, non è stato ritenuto idoneo al consumo umano da parte dei tecnici del servizio veterinario dell’Asp di Crotone e, pertanto, è stato inviato alla distruzione.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 10 di 28