Lunedì, 28 Settembre 2020

CRONACA NEWS

È stata richiesta da 20 sindaci del Crotonese la convocazione urgente dell’assemblea “Ato 3” al commissario straordinario del Comune capoluogo, Tiziana Costantino, in qualità di presidente, per affrontare l’emergenza rifiuti in atto su tutto il territorio. I sindaci firmatari sono: Amato, Belcastro, Barbuto, Barberio, Bilotta, Nicolazzi, Falbo, Parisi, Paletta, Macri, Vittimberga, Cozza, Blandino, Giordano, Durante, Scarpelli, Lorecchio, Caligiuri, Frontera e Greco.

Pubblicato in In primo piano

«I sindaci del crotonese – informa una nota – e il presidente facente funzioni della Provincia di Crotone non intendono rispettare l'ordinanza regionale con la quale la presidente Santelli ha derogato al Dpcm del governo e alle ordinanze sindacali».

Pubblicato in Politica

«I sindaci del Crotonese e il presidente facente funzioni della Provincia di Crotone – si legge in una nota – esprimono soddisfazione per la decisione da parte della governatrice Jole Santelli di aver iniziato a organizzare un reparto interamente dedicato all'emergenza Covid-19 a Germaneto così come da loro richiesto e sollecitato qualche settimana fa con una lettera ufficiale indirizzata alla presidente della Regione, al commissario alla Sanità Cotticelli».

Pubblicato in Politica

«In considerazione della grave situazione emergenziale legata al Coronavirus che si è abbattuta sul Paese, Confcommercio Calabria centrale-Area territoriale di Crotone non può ignorare le gravi e conseguenti ripercussioni a carico delle imprese del territorio».

Pubblicato in In primo piano

«Trenta minuti per raggiungere Catanzaro da Crotone, un progetto che finalmente prende forma attraverso l’inserimento dell’intervento CZ389 nella delibera Cipe del 25 gennaio 2020. Cinquanta milioni di euro per 16 progetti in ambito nazionale e unico in Calabria è proprio che riguarda la Variante al Megalotto 6».

Pubblicato in In primo piano

urna amministrative 2019Sono dieci i sindaci eletti in provincia di Crotone in questa tornata delle Elezioni amministrative. Si tratta dei Comuni di Belvedere Spinello, Caccuri, Carfizzi, Castelsilano, Melissa, Mesoraca, San Mauro Marchesato, San Nicola dell’Alto, Umbriatico e Verzino.

 

BELVEDERE SPINELLO. Trionfa il sindaco uscente Rosario Macrì con il 53,1% delle preferenze (686) appoggiato dalla lista “Uniti per Belvedere Spinello”. Ferma al 46,9% (606) la lista Rinascita Belvedere di Spinello” che sosteneva la sfidante Teresa Procopio.

 

CACCURI. Confermata sindaco anche in questo caso Marianna Caligiuri sostenuta da “Insieme si può” col 54,3% dei voti (607), mentre resta staccato il competitor Pasquale Loria che con “Progetto Comune” si ferma al 45,5% dei voti (510).

 

CARFIZZI. È Mario Antonio Amato il nuovo sindaco (subentra a Carmine Maio) che con la sua lista “Insieme per Carfizzi” raggiunge il 79,5% dei consensi (260), lasciando lo sfidante Michele De Paola e la lista “Per Carfizzi” al 20,5% (67).

 

CASTELSILANO. Confermato il sindaco di centrosinistra Francesco Durante appoggiato dalla lista “Liberi” che ha acciuffato il 53,62% con 393 voti a favore, niente da fare per l’ex vicepreisdente della Provincia di Crotone, Pietro Durante che non ce la fa con la sua lista “Insieme per un paese unito” che ha incassato 340 preferenze pari al 46,3% del totale votanti.

 

MELISSA. La spunta l’ex segretario generale della Cgil di Crotone Raffaele Falbo il testa a testa per raccogliere la fascia tricolore vestita da Gino Murgi. Falbo, sostenuto da “Melissa bene Comune”, è stato votato per 1.028 volte assestandosi al 50,3%; di soli 14 voti staccato l’avversario Edoardo Rosati che con “Insieme si cresce” si ferma al 49,6%.

 

MESORACA. Torna al centrosinistra la guida del Comune con l’avvenuta elezione di Annibale Parise. Il candidato sostenuto da “Insieme si può ha ottenuto 1.865 voti pari al 56,7% del totale. Staccata di un 400 voti Carmen Carceo di “Mesoraca per scelta” che insieme si fermano al 43,3% pari a 1.424 preferenze.

 

SAN MAURO MARCHESATO. Carmine Barbuto con la lista “Insieme per Crescere” è il sindaco balzato fuori dalle urne che con i 610 voti ottenuti pari al 45,2% la spunta sugli altri due candidati. Era stata la lista di “Insieme” che sosteneva il candidato Ignazio Francesco Mauro Spadafora a insidiare la vittoria di Barbuto, ma la percentuale agguantata è rimasta ferma al 41,5% con 561 voti. Più staccato il candidato del “Centro sinistra progressista” Carmine Iuliano che ha ottenuto 179 preferenze tradottesi al 13,2 in percentuale

 

SAN NICOLA DELL’ALTO. Anche qui trova conferma il sindaco uscente Francesco Scarpelli che con “Insieme per San Nicola” ottiene 56,2% del consenso elettorale (291 voti) contro il 43,7% (226 voti) accordati al candidato perdente Francesco Poerio sostenuto da “Cambiare… Si può”.

 

UMBRIATICO. Nuovo sindaco è Pietro Greco col 65,2 dei voti (366) ottenuti con la lista “Umbriatico cambia” che batte nettamente Raffaele Vizza candidato di “Uniti si può” cui gli elettori hanno assegnato il 34,7% dei voti (195).

 

VERZINO. Sconfitto il sindaco uscente Franco Parise che assieme alla sua lista “Per Verzino” resta fermo al 47,7% dei voti (581) e lascia quindi la fascia tricolore al nuovo primo cittadino Giuseppe Antonio Cozza che con 637 ottiene il 52,3% del consenso degli elettori.

 

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 5