Mercoledì, 05 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

alberi tagliati pineta soveretoISOLA CAPO RIZZUTO - I carabinieri forestale hanno sorpreso e arrestato due uomini mentre depezzavano legna ricavata dall'abbattimento di alberi nella pineta di Sovereto, nel territorio di Isola Capo Rizzuto.
Durante un controllo volto a sventare i numerosi abbattimenti illegali di alberi, i militari di Crotone, insieme a quelli di Santa Severina e di Petilia Policastro intervenuti per supporto, hanno sorpreso i due, uno intento a depezzare e l'altro a caricare su un autocarro la legna ricavata dall'abbattimento di pini. I due sono stati bloccati malgrado il loro tentativo di fuga. Sono stati posti ai domiciliari con l'accusa di furto aggravato in concorso e vari reati ambientali. La legna recuperata, pari a circa 30 metri steri, l'autocarro che è servito per trasportarla e due motoseghe sono stati sequestrati. Gli arresti sono stati poi convalidati ed i due rimessi in libertà.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri 112CUTRO – I carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 38enne rumeno ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale. I militari, nel corso di un servizio di pattuglia, sono intervenuti in via Marco Aurelio, dove l’uomo, impugnando un bastone e sotto l’effetto di bevande alcoliche, stava minacciando alcuni abitanti della zona per impedire loro di parcheggiare le auto davanti la sua dimora. I militari, dopo aver tentato invano di riportare alla calma il soggetto, aggrediti, ingaggiavano una breve colluttazione, riuscendo a bloccarlo e trarlo in arresto.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

marijuana banconote carabinieri crotoneUn 45enne crotonese è stato arrestato quest’oggi dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, unitamente a quelli della Stazione di Crotone, hanno sottoposto l’uomo a una perquisizione personale e domiciliare, rinvenendo nella sua disponibilità 42 grammi di marijuana e materiale atto alla pesatura e al confezionamento della sostanza stupefacente. Il tutto è stato sequestrato. Per l’arrestato, al termine dell’udienza di convalida, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri gazzellaTORRETTA DI CRUCOLI – Un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I carabinieri della locale Stazione, unitamente a quelli della Radiomobile e a personale del nucleo Cinofili dello squadrone cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato un 25enne del luogo. Nello specifico, a seguito di perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto in un bagno, 76 grammi di marijuana, posta subito sotto sequestro. Terminate le formalità di rito, l’Autorità giudiziaria ha disposto la remissione in libertà dell’uomo.

 

ROCCA DI NETO – Arrestato un commerciante per furto aggravato di energia elettrica. I carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 48enne commerciante del luogo, ritenuto responsabile di furto aggravato di energia elettrica. I militari, a seguito di ispezione effettuata unitamente a tecnici verificatori della società E-Distribuzione Spa, presso un esercizio commerciale, hanno accertato che l’uomo aveva collocato un magnete nella parte superiore del contatore, alterando la registrazione dei consumi. Terminate le formalità di rito, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la remissione in libertà dell’uomo.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri radiomobileI carabinieri gli intimano l'alt mentre è a bordo del suo motociclo, lui si dà alla fuga perché il mezzo è sprovvisto di assicurazione. Quando poi viene rintracciato dai militari oppone resistenza. I carabinieri di Crotone hanno così arrestato un 30enne del luogo per resistenza a Pubblico Ufficiale. I militari, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, avevano intimato l'alt all’uomo che si trovava alla guida di un motociclo. Il trentenne, per sottrarsi al controllo, si è però dato alla fuga per le vie cittadine, mettendo in serio pericolo l’incolumità dei passanti e dei militari che si sono posti al suo inseguimento e che l’hanno rintracciato presso la sua abitazione, dove ha opposto resistenza fisica agli operanti per evitare il sequestro del motociclo, sprovvisto di copertura assicurativa. Terminate le formalità di rito, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la remissione in libertà dell’uomo.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

aggressione ospedale nuccia calindroÈ stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio Luigi Amoruso, di 50 anni, l'uomo che davanti all'ospedale di Crotone ha aggredito con un cacciavite una dottoressa del reparto di Medicina generale, Maria Carmela Calindro, di 56 anni, colpendola ripetutamente con un cacciavite. La professionista è stata salvata dall'intervento di un venditore ambulante. Per l'aggressore, che è un disoccupato, il pm della Procura della Repubblica di Crotone Alfredo Manca ha disposto la custodia cautelare in carcere. "Devi essere punita, hai fatto morire mia madre". Così Luigi Amoruso si é rivolto questo pomeriggio alla dottoressa Maria Carmela Calindro, davanti l'ospedale di Crotone, colpendola ripetutamente con un cacciavite prima di essere bloccato da un venditore che lo ha tenuto fermo fino all'arrivo della polizia. Secondo quanto é emerso dalle indagini, la madre di Amoruso é deceduta nel 2017 a causa di un carcinoma nel reparto di Medicina generale dell'ospedale di Crotone dove é in servizio la dottoressa Calindro.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 7 di 40