Domenica, 09 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – Rinvenuto cadavere, in evidente stato di decomposizione. È accaduto nel primo pomeriggio di oggi, quando i carabinieri della locale Tenenza, su segnalazione di alcuni contadini, hanno rinvenuto riverso in un piccolo ruscello (località Santo Stefano) il cadavere in evidente stato di decomposizione di un uomo dell’apparente età di circa 30-40 anni. Intorno alle 15.45 sono quindi intervenuti i corpi speciali del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Crotone per il recupero della salma che è stata consegnata agli enti competenti per l'identificazione e le indagini del caso.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

MESORACA – Nella mattinata odierna, in Mesoraca, i carabinieri della locale Stazione sono intervenuti in località Vardaro, in seguito al rinvenimento di un cadavere. E’ in corso il sopralluogo dei militari e della squadra rilievi tecnici del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Crotone.

Pubblicato in Cronaca

pozzo vigili fuocoTrovato in un pozzo, a Isola Capo Rizzuto nel Crotonese, il corpo di un uomo di 75 anni che galleggiava nell'acqua. Per recuperare il cadavere nel pozzo profondo circa 6 metri, sono stati necessari tre automezzi dei vigili del fuoco, arrivati in località Le Cannella intorno alle 14 dal comando di Crotone.

cadavere pozzo vigili fuocoI vigili intervenuti, con tecniche Speleo Alpine Fluviali (Saf), si sono calati all'interno del pozzo, dove l'uomo galleggiava, è stato imbracato e portato fuori dal pozzo. Sulle cause della morte indagano i carabinieri di Isola Capo Rizzuto.

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri radiomobileSCANDALE – I carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Crotone hanno avviato le indagini in seguito al ritrovamento del cadavere di tale Giovanni Lucante, di 36 anni. Il corpo senza vita dell'uomo è stato rinvenuto in località Santa Anastasia della frazione Corazzo, scomparso nella serata di ieri.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

pronto soccorso capodannoIl cadavere di un uomo e' stato ritrovato questa mattina sulla spiaggia di Crotone. Il corpo dell'uomo riverso nell'acqua, Salvatore Villardita, 75 anni, nativo di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria), ma residente a Crotone, e' stato notato un passante che lo ha portato a riva e ha chiesto l'intervento di una pattuglia della polizia locale che si trovava in zona. L'anziano aveva lasciato abiti e documenti sulla spiaggia antistante piazzale Ultras e si era incamminato per una passeggiata sulla battigia quando probabilmente e' stato colto da un malore ed e' caduto in acqua. Le urla di una donna, che dal balcone di casa aveva assistito alla scena, hanno richiamato l'attenzione di un avventore di un bar che e' corso in spiaggia per aiutare l'uomo. Sul posto oltre alla polizia locale e' intervenuta anche la polizia di Stato ed il Suem 118, i sanitari hanno provato a rianimare l'uomo senza risultato.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

sbarco cadavereIl presunto scafista di una delle imbarcazioni soccorse nei giorni scorsi dal pattugliatore della Guardia costiera Peluso, giunto sabato scorso a Crotone con 377 migranti ed un cadavere a bordo, è stato sottoposto a fermo. L'uomo, grazie alle indagini del personale della squadra mobile di Crotone coadiuvato dai finanzieri della Sezione operativa navale di Crotone, hanno individuato in Nouraldin Adam, 33 anni, sudanese, l'uomo che era al timone di uno dei gommoni soccorsi. In particolare, dalla visione di alcune foto del soccorso, l'uomo sarebbe stato riconosciuto come quello che lascia il timone per cambiarsi la maglietta e tornare i mezzo ai migranti.  Adam è stato indicato anche da alcuni migranti che hanno segnalato anche un secondo presunto scafista che è stato denunciato. Dalle indagini, inoltre, è emerso che il cadavere recuperato non era riconducibile agli interventi di soccorso prestati in mare ai migranti in quanto il corpo era già in avanzato stato di decomposizione. Dall’esame degli atti acquisiti presso la Fregata “Grecale”, si è appurato che il rinvenimento non sia riferibile al soccorso ai migranti successivamente sbarcati al porto di Crotone. Dai preliminari accertamenti medico legali compiuti è infatti emerso che si tratta di una persona di sesso maschile, alto un metro e 89 centimetri, verosimilmente di razza caucasica, con indosso una polo di colore blu di marca “Emporio Armani” con scritta anteriore a sinistra “Australia 7” con bandierina della Francia, di taglia M, e boxer elasticizzati di colore blu. Il cadavere, in ragione dello stato in cui è stato recuperato, non è identificabile nei segni connotativi e fisiognomici, rendendosi necessari ulteriori accertamenti biologici.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2