Domenica, 09 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

I carabinieri forestali nei giorni scorsi hanno rinvenuto e sequestrato numerosi faldoni contenenti documenti. I faldoni erano stati abbandonati come rifiuti in un terreno incustodito in località Gabella nel territorio del comune di Crotone. I militari hanno deferito all’Autorità giudiziaria un imprenditore crotonese, presunto responsabile dell’abbandono dei faldoni.

Pubblicato in Cronaca

MESORACA - I carabinieri forestali hanno accertato, nei giorni scorsi, l’apertura abusiva di un varco in un muro lungo la strada provinciale 40 che collega Mesoraca a Marcedusa. La demolizione era stata eseguita per realizzare uno sbancamento, peraltro non autorizzato. L’area è stata posta sotto sequestro e il responsabile dei lavori è stato deferito all’Autorità giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

PETILIA POLICASTRO - Un manufatto realizzato abusivamente in un'area soggetta a vincolo è stato sequestrato nel territorio del comune di Petilia Policastro dai carabinieri forestale che hanno denunciato un imprenditore per violazione della normativa edilizia e paesaggistica.

Pubblicato in Cronaca

Isola Capo Rizzuto - I carabinieri forestali hanno denunciato un uomo che, nei giorni scorsi, aveva incendiato rifiuti nel proprio terreno per disfarsene, in località “Campolongo”. Nel corso degli accertamenti l’uomo insieme a un suo accompagnatore è stato trovato nello stesso terreno, senza giustificato motivo, ed è stato denunciato anche per inosservanza delle restrizioni vigenti sancite Dpcm coronavirus.

Pubblicato in Cronaca

Cirò - I carabinieri forestali hanno sorpreso, nei giorni scorsi, un uomo che eseguiva lavori colturali in un’area golenale del torrente Lipuda in località “Ponta-Sant’Anastasia” di Cirò. L’area, appartenente al catasto fluviale, è stata posta sotto sequestro mentre l’uomo è stato deferito alla Procura della Repubblica per invasione di terreno demaniale.

Pubblicato in Cronaca

ROCCABERNARDA - Una costruzione realizzata abusivamente in un terreno agricolo è stata scoperta a Roccabernarda dai carabinieri che hanno denunciato il proprietario per violazione della normativa edilizia ed ambientale. Nel corso di un controllo del territorio, in località “Fiera – Giardini”, vicina al centro urbano, i militari hanno notato un fabbricato completato non visibile dallo strada d'accesso al fondo. Il manufatto era stato verosimilmente completato da pochi mesi. Gli accertamenti avviati nell'ufficio comunale competente hanno evidenziato che l'opera era priva dei previsti permessi. Il fabbricato individuato misura circa 10 metri per 4 e presenta una copertura realizzata con lamiera coibentata, munito di infissi e si presenta sostanzialmente completato, ed è stato edificato in un'area sottoposta a vincolo per scopi idrogeologici e ambientali. Il terreno, infatti, ricade nella Zona di protezione speciale (Zps) Marchesato e fiume Neto inserita nella Rete Natura 2000.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 3 di 18