Giovedì, 22 Ottobre 2020

CRONACA NEWS

I carabinieri della Stazione di Crotone hanno tratto in arresto un 54enne del luogo, nullafacente, pregiudicato, già sottoposto agli arresti domiciliari per altra causa. Il personale operante, avendo notato un via vai dall’abitazione dell’uomo, oltre a procedere al normale controllo circa la sua presenza in casa, ha effettuato una perquisizione, rinvenendo 58 dosi di eroina (foto), poste in sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato risottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa delle ulteriori determinazioni della locale Procura della Repubblica.

Acnhe a Isola Capo Rizzuto i carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato un ventenne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti. Il personale operante, durante uno specifico servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, ha notato il giovane che, alla vista dei militari, si era dato alla fuga per la vie cittadine. Prontamente fermato e sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 6 grammi di marjuana divisa in dosi. La perquisizione è stata quindi estesa all’abitazione e ha permesso di rinvenire, oltre al materiale per la pesatura, ulteriori  33 grammi di marjuana, tutto posto in sequestro. Terminate le formalità di rito, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari, come disposto dal pm di turno presso la Procura della Repubblica di Crotone.

Pubblicato in Cronaca

Un arresto e una denuncia in stato di libertà sono stati eseguiti dai carabinieri della compagni di Crotone poiché hanno sorpreso due individui con dello stupefacente, tra l’altro ambedue erano destinatari del reddito di cittadinanza.

I militari hanno così arrestato un 51enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È accaduto nei pressi del Sert di Crotone, dove i carabinieri hanno sottoposto l’uomo a una perquisizione personale, rinvenendo nella sua disponibilità un flacone di metadone da 100 millilitri integro e altri flaconi vuoti. Da una successiva perquisizione domiciliare, nella disponibilità del 51enne sono stati rinvenuti ulteriori flaconi di metadone, per un totale di 110 millilitri, sprovvisti di etichettatura, due grammi di marijuana e materiale atto alla pesatura e confezionamento. Il tutto è stato sequestrato. Terminate le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, come disposto dal pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Durante lo stesso servizio, infine, i militari hanno deferito in stato di libertà un 57enne di Isola Capo Rizzuto, residente a Crotone, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, anch’egli titolare di reddito di cittadinanza, ritenuto responsabile di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’uomo, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di cinque grammi di marijuana e materiale per la pesatura, tutto posto in sequestro.

Pubblicato in Cronaca

Isola di Capo Rizzuto – I carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato due conviventi poco più che quarantenni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il personale operante, durante uno dei tanti specifici servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, insospettiti dalla velocità sostenuta sulla strada statale 106 dal mezzo in cui viaggiavano le due persone, hanno provveduto a fermarlo.

La conseguente perquisizione veicolare e personale, eseguita con il successivo ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza di Crotone, ha permesso di rinvenire sulla donna un involucro di plastica bianca termosaldata con all’interno 19 grammi di eroina, posta a sequestro. Terminate le formalità di rito. L’uomo e la donna sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Pubblicato in Cronaca

Spacciavano vicino le scuole e con il coinvolgimento di minori: i carabinieri sgominano un’associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Dalle prime ore dell’alba, i Carabinieri di Crotone stanno dando esecuzione, sul territorio calabrese e in altre regioni d’Italia, a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Catanzaro, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di alcuni dei 57 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con attività di spaccio anche nei pressi di scuole e con il coinvolgimento di minori. A 10 indagati sarà applicata la custodia in carcere, altri 3 saranno sottoposti agli arresti domiciliari, 5 saranno sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza e, nei confronti dei restanti indagati, saranno eseguiti 39 decreti di perquisizione domiciliare. L’indagine, convenzionalmente denominata “Acquamala”, colpisce un’associazione criminale operante nel quartiere rom di Crotone denominato “Acquabona”. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, terrà alle ore 10 odierne presso la sede del Comando provinciale carabinieri di Crotone.

Pubblicato in Cronaca

COTRONEI - I carabinieri della stazione di Cotronei hanno denunciato all’Autorità giudiziaria un 24enne disoccupato del luogo poiché, durante uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 130 grammi di “psilocybe cubensis” (fungo allucinogeno denominato “San Isidro") e materiale per la pesatura, tutto posto in sequestro.

Pubblicato in Cronaca

CIRO’ MARINA - I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina hanno arrestato un 27enne ucraino, per possesso e fabbricazione di documenti falsi, falsità materiale commessa da privati e ricettazione. Nello specifico, i militari hanno fermato e controllato il giovane sulla Strada statale 106. Il è giovane è stato così trovato in possesso di una carta d’identità, una patente di guida ungheresi e un codice fiscale italiano contraffatti. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 21 di 121