Sabato, 15 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Un cittadino nigeriano O.O., di 35 anni, è stato arrestato lo scorso 13 dicembre dalla Polizia di Stato a Crotone per maltrattamenti, lesioni aggravate e rapina ai danni della propria compagna, una donna di nazionalità sierraleonese residente a Roma.

Pubblicato in Cronaca

famigliettiLo “straniero” e l’uomo di Botricello. Il Partito democratico calabrese – il segretario regionale Ernesto Magorno – ha ufficializzato il proposito di commissariare la federazione di Crotone, dopo le dimissioni del segretario provinciale, Arturo Crugliano Pantisano. La scelta del commissariamento è stata fatta nonostante la stragrande maggioranza dei dirigenti crotonesi chiedevano la nomina di un nuovo segretario o in alternativa di un coordinamento, che traghettasse il partito sino al prossimo congresso. Il segnale mandato dal regionale è chiaro: a Crotone non c’è un gruppo dirigente che merita fiducia. Probabilmente questo ha inteso contestare Giuseppe Dell’Aquila, vice segretario dimissionario della federazione crotonese, intervenendo al dibattito della due giorni del Pd calabrese, che si sta celebrando a Camigliatello. Dell’Aquila ha chiesto a Magorno perché a Reggio Calabria, a Catanzaro e Vibo Valentia si celebrano i congressi e, invece, Crotone viene commissariata. Ancora Magorno non ha risposto alla sua domanda e se mai dovesse decidere di farlo, dovrebbe avvenire oggi, sempre a Camigliatello. La risposta, comunque, è scontata: la federazione di Crotone non ha uomini per le future sfide. Non può che essere così, considerato che solo la federazione crotonese, come ha rilevato Dell’Aquila, viene commissariata. Dopo l’annuncio ufficiale di Magorno, i crotonesi presenti a Camigliatello hanno cercato di sapere il nome del commissario. Il nome più accreditato sembra essere quello del parlamentare avellinese Luigi Famiglietti, un quarantenne renziano, molto amico di Magorno. Lo “straniero” non potrà essere sempre presente a Crotone e ha bisogno di un vice. Anche per il vice il nome più gettonato è quello di Giovanni Puccio, l’uomo di Botricello. Mentre i senior fanno fatica a trovare spazio a livello regionale, i giovani democratici crotonesi si fanno largo e raccolgono consensi. Ieri, sempre a Camigliatello dove i Giovani democratici calabresi si riuniscono per conto proprio, il segretario provinciali dei Gd di Crotone, Leo Barberio, è stato eletto per acclamazione presidente regionale dell’assemblea. Il presente (i senior) è assente, il futuro fa ben sperare.

 

 

 

 

Pubblicato in Politica