fbpx
Mercoledì, 24 Luglio 2024

CRONACA NEWS

treno fermo maltempo

E' ancora sospesa la circolazione ferroviaria sulla linea Crotone-Catanzaro Lido dove stamani un convoglio è stato colpito da una tromba d'aria riportando danni a sei finestrini. Sulla linea, infatti, la forte pioggia caduta ha provocato 3 smottamenti fra Isola Capo Rizzuto e San Leonardo di Cutro. Oltre 20 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare completamente circa 110 metri di infrastruttura ferroviaria (terreno, pietrisco e binari) e altri punti della linea colpiti dalle forti piogge. I lavori per garantire la ripresa della circolazione ferroviaria - sospesa dalle 7.30 - proseguiranno per tutta la giornata e durante la notte. Nel tardo pomeriggio sarà possibile prevedere i tempi per la riattivazione. Trenitalia, intanto, ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Crotone e Catanzaro Lido, sia per i collegamenti regionali sia per quelli a media e lunga percorrenza.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

La tromba d'aria abbattutasi nelle prime ore di questa mattina sulla provincia di Crotone, investendo peraltro un treno in transito sulla linea ferroviaria ionica, ha provocato i danni maggiori nelle aree interne, in particolare nell'area compresa fra il territorio di Cutro, Papanice ed il comune di Roccabernarda, dove la furia del vento ha fatto volare tetti e abbattuto alberi.

maltempo tetto papaniceA Papanice, la furia del vento ha portato via una porzione di tetto dell’istituto comprensivo. A Cutro sono stati scoperchiati i tetti dell'Istituto scolastico comprensivo e quelli della Banca di credito cooperativo, diversi gli alberi abbattuti lungo le strade del centro abitato e nella villa comunale. Alcune auto sono state danneggiate dalle tegole che il vento ha fatto volare dai tetti delle case.

maltempo tettoDanni in via di quantificazione si registrano anche nella zona industriale di Cutro pure interessata dalla tromba d'aria. Il sindaco, Salvatore Di Vuono, ha convocato il Centro operativo comunale per le emergenze per affrontare la situazione.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

memorial olivo scacchi«Ricordare la figura di Gaetano Olivo – riferisce una nota – amatore e giocatore di scacchi a livello nazionale è lo scopo dell’Asd di Cutro e del memorial a lui intitolato. Si è conclusa a Cutro lo scorso 28 ottobre, presso il Parco degli scacchi, la 4° edizione del torneo scacchistico in memoria del dottor Gaetano Olivo, organizzato dall’Asd cutrese “Gio’ Leonardo di Bona”, nelle persone di Virelli Salvatore (presidente) e Olivo Paolo con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. Sono stati 20 i partecipanti, di cui due maestri internazionali provenienti dalla Serbia e dalle Filippine. Il livello quindi è stato abbastanza alto. Ci sono stati anche partecipanti provenienti da fuori regione. C’è stata la trasmissione di 5 partite in diretta, attraverso l’utilizzo di scacchiere elettroniche. Direttore di gara è stato l’Arbitro Internazionale Ilaria Olivo, la più giovane Arbitro Internazionale d’Italia, la quale ha recentemente arbitrato un importante match dell’attuale campione del mondo di scacchi Magnus Carlsen, in occasione del Campionato Europeo a squadre svoltosi in Grecia. Ilaria Olivo è stata premiata recentemente anche come migliore arbitro italiano di scacchi. Evento collaterale della manifestazione è stato un torneo tra 7 ragazzi ospiti del centro accoglienza di Sant’Anna. Nel corso della premiazione l’assessore alla Cultura e vicesindaco Anna Battaglia ha sottolineato l’importanza del memorial Gaetano Olivo, e ha affermato che quando si procederà all’allestimento del museo scacchistico vi saranno esposte le foto che testimoniano della partecipazione dello stesso Gaetano Olivo sia alla partita a scacchi viventi, rievocazione storica dell’incontro cinquecentesco tra Giò Leonardo Di Bona e il Vescovo Ruy Lopez alla corte di Re Filippo II° di Spagna, che al torneo internazionale di scacchi. Il Vice-Sindaco ha poi rimarcato il primato che la cultura deve avere nel rilanciare il territorio e come antidoto ai fenomeni devianti. La signora Filomena Gallello, moglie del dottore Olivo, ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale per l’apporto dato all’evento e, soprattutto, i giocatori che hanno partecipato al torneo, ma allo stesso tempo ha insistito sul valore aggregante del gioco degli scacchi, sulla capacità di questo gioco di far crescere lo scambio culturale. Vincitore del torneo è stato il Maestro Internazionale serbo Ljubisavljevic Zivojin, seguito sul podio dal Maestro Internazionale filippino Virgilio Vuelban e dal calabrese Lorenzo Barca. Ulteriori premi di fascia per punteggio Elo sono stati assegnati a Iandolo Giovanni di Benevento, Giogliotti Vitaliano e Paragliola Gennaro di Catanzaro. Premi di categoria speciali sono invece stati assegnati a Paolo Olivo (primo over 60) e Procopio Giuseppe (primo Under16)».

Pubblicato in Attualita'

maltempo tacina«Dopo due eventi alluvionali per cui abbiamo già rendicontato alla Regione Calabria e al ministero, con danni a infrastrutture fondamentali per l'erogazione dell'acqua per il "nostro" settore agricolo, ma anche a importanti centri urbani, le precipitazioni di questo ultimo fine settimana (e tutt'ora in corso) hanno determinato irrimediabilmente l'interruzione dell'erogazione dell'acqua al comune di Cutro ed Isola Capo Rizzuto dalla diretta del Tacina». Lo rende noto il presidente del Consorzio di Bonifica “Alto Ionio crotonese”, Roberto Torchia. «Inoltre – prosegue la nota – risulta approvato il quadro dei danni causati dal precedente evento specie a carico della rete scolante e idrografica che risulta completamente intasata dai detriti. A causa del dissesto abbiamo immediatamente comunicato agli enti preposti ed alle comunità che subiranno importanti disservizi per i gravi danni al ponte tubato sul fiume Tacina in località Terrarossa di Roccabernarda: nello specifico è crollato il pilone di sostegno del doppio tubo pensile della condotta principale dell'impianto d'irrigazione a servizio dei comprensori irrigui del fondo valle Tacina e dell'altopiano di Isola Capo Rizzuto. E' importante specificare che il danno alla diretta comporta l'impossibilità di alimentare lo stesso Lago Sant'Anna e che quando saranno terminate le sue già scarse scorte, si determinerà l'impossibilità di dare acqua al comune di Isola Capo Rizzuto ed ai coltivatori con l'ennesimo colpo di grazia all'intero comparto agricolo. Abbiamo dunque rivolto istanza urgente alla Regione Calabria per intervenire nell'immediatezza onde evitare ulteriori e gravissimi danni alla condotta in più punti in precarie condizioni di stabilità. Tutto ciò, per i non addetti ai lavori, significa che oltre all'impossibilità di erogare acqua esistono evidenti situazioni di emergenza sia dal punto di vista della sicurezza dei luoghi che per il verificarsi di ulteriori danni strutturali alla rete che, con il tempo, potrebbe diventare ancora più oneroso poter riparare. Questo macroscopico danno è da inserire nel quadro generale descritto in apertura (basti pensare nello specifico alla piena del Soleo che ha invaso a Petilia Policastro la SP36) e che, ancora una volta, ci costringe a segnalare le emergenze quando è da anni che vengono avanzate in termini di manutenzione straordinaria ed in funzione di progettualità presentate in più occasioni».

maltempo cirò franeCIRO’ – «C'è grave pericolo per l'incolumità pubblica a causa delle numerose strade e dei costoni franati, anche il depuratore e la rete fognaria hanno subito gravi danni. Alcune abitazioni sono piene di fango. Ovunque massima attenzione da parte della macchina comunale. Si stanno valutando gli sgomberi. L'Arpacal ha comunicato agli uffici comunali che ieri (domenica 28) in sole 6 ore, sono caduti 190 mm di pioggia». È, questa, la fotografia delle ore immediatamente successive alla nuova ondata di maltempo che si è abbattuta ieri (domenica 28) sulla costa ionica, in particolare sul Cirotano. A sottolineare la gravità dei danni e dello stato disastroso di viabilità e sicurezza pubblica è il sindaco Francesco Paletta che ha richiesto lo stato di emergenza. Il sindaco in una nota ribadisce la necessità di «un intervento immediato per far fronte a questa emergenza che – precisa – sta mettendo in ginocchio l'intera comunità». Il primo cittadino coglie quindi l'occasione per precisare che è stata inviata una comunicazione alla Protezione civile nazionale e regionale e di quanto accaduto è stato allertato anche il prefetto di Crotone. «Nella scorsa notte – riferisce il sindaco Paletta – la città è rimasta isolata per l'impraticabilità delle uniche due vie d'ingresso ed uscita tanto che i Vigili del Fuoco sono riusciti a transitare soltanto dopo l'eliminazione delle frane sulla Strada provinciale 7».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

anna battagliaL’amministrazione comunale di Cutro ha deliberato di costituirsi parte civile nell’ambito dell’udienza preliminare che scaturisce dall’operazione Stige, portata a compimento nel gennaio scorso dalla Dda di Catanzaro, e che ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio per 188 imputati disposta in settembre. La decisione viene disposta su impulso dell’assessore alla Legalità, Anna Battaglia, e con «la consapevolezza da parte di tutta la giunta del segnale che bisogna dare sul piano del rispetto delle leggi e della convivenza civile e per portare avanti con dedizione e determinazione la battaglia contro la criminalità mafiosa».


«A fronte – spiega una nota – dell’impegno costante delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria, a cui va il nostro plauso e il nostro apprezzamento, il costituirci come parte civile in un procedimento giudiziario così importante è altresì manifestazione della volontà e della coerenza che sin dall’inizio del nostro mandato amministrativo abbiamo dimostrato nel perseguire una politica della legalità ispirata ai più autentici valori della nostra carta costituzionale e della nostra democrazia. E infatti per la prima volta grazie alla nostra amministrazione si è dato vita a Cutro ad un assessorato alla legalità. Ribadiamo come amministrazione comunale che solo mediante l’affermazione del rispetto delle leggi e del corretto esercizio dei diritti e dei doveri di ciascun cittadino nell’ambito della convivenza sociale si può costruire un futuro di sviluppo e di crescita civile, economica e culturale; e per poter fare ciò la lotta a tutte le mafie e, in particolare, alle consorterie di ‘ndrangheta ne è una condizione irrinunciabile. Continueremo pertanto a dare costantemente il nostro contributo affinché dal nostro territorio sia estirpata la mala pianta della ‘ndrangheta.

 

 

 

Pubblicato in Politica

incendio parco pigneraCUTRO - Decesso a causa di incendio. I carabinieri della locale Stazione e della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto sono intervenuti in località Cavaliere, all’interno di un terreno privato, dove un 77enne, agricoltore, pensionato del luogo, accidentalmente, era stato attinto dalle fiamme sviluppatesi in seguito all’incendio di sterpaglie. L’uomo, trasportato presso il locale nosocomio e successivamente, con elisoccorso, presso l’Ospedale Civile di Catanzaro, è deceduto in seguito alle gravi ustioni.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 63 di 75