fbpx
Lunedì, 24 Giugno 2024

CRONACA NEWS

rifiuti steccato cutro«Si è svolta nella mattinata di domenica scorsa la 2° Giornata ecologica dedicata alla pulizia della Pineta della frazione Steccato, ormai un rinnovato appuntamento civico per l’Amministrazione comunale e per diversi cittadini cutresi». Lo rende noto un comunicato dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Cutro. «Un lavoro faticoso – commenta la nota – ma gratificante, che ha restituito la pineta a portata di cittadino in vista, soprattutto, del flusso turistico che lo interesserà nelle prossime settimane. Oltre venti volontari, motivati dal senso civico e rafforzati dall’entusiasmo del sindaco Salvatore Divuono, hanno voluto partecipare alla caccia al rifiuto che, in alcuni casi, ha rappresentato in modo clamoroso il segno di inciviltà e di vergogna che ancora ci circonda. Grazie alla disponibilità della Ditta E.W. & T. e agli operatori Olivo, Tranquillo e Blasco, è stato possibile il ritiro immediato di oltre ottanta grossi sacchi di rifiuti ed un carico di ingombranti, cosi da lasciare libero da subito il sito utilizzato per il temporaneo deposito. L’assessore all’Ambiente, Salvatore Crivaro, è rimasto estremamente soddisfatto per la riuscita della iniziativa, la sensibilità dei cittadini verso la cultura del bello, la partecipazione e la condivisione delle regole sono valori per noi fondamentali, questo, d’altra parte, non è altro che un tassello di quella filosofia virtuosa di cui la gestione dei rifiuti dovrà nel prossimo futuro contraddistinguersi, soprattutto in vista di una gestione differenziata dei rifiuti che dovrà avere la sensibilità diffusa del territorio. Soddisfatto anche il sindaco Salvatore Divuono il quale, soddisfatto per il risultato raggiunto, ma soprattutto perché si intravede un tessuto sociale attivo e propositivo. Partecipazione vuol dire democrazia e progresso civile, valori che si devono sentire forti intimamente, senza il bisogno di un invito,di certo Il nostro dialogo e la sensibilizzazione al rispetto partecipato e attivo dell’ambiente proseguirà anche in futuro».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

comune cutroL’Amministrazione comunale di Cutro fa sapere che: «in merito ad alcune polemiche da parte di alcuni consiglieri di minoranza, apparse sulla stampa locale, sulle modalità e tempi di convocazione del consiglio comunale, teniamo a precisare che la convocazione in seduta straordinaria ed urgente del Consiglio comunale è stata giustificata dalla tempistica imposta dalla Cassa depositi e prestiti nella circolare numero 1287 del 2017, illustrativa dei termini e delle modalità per l’operazione di rinegoziazione dei mutui. Il termine di adesione all’operazione scadeva il 26 maggio 2017 (pag. 5 della circolare), mentre la domanda, corredata dalla delibera di consiglio comunale, che approva i termini dell’ adesione, doveva essere inviata entro il 01 giugno 2017 (pag. 6 della circolare). Giova ricordare che un fondamentale presupposto per poter accedere all’ operazione di rinegoziazione è l’approvazione del bilancio di previsione (pag. 8 della circolare). Questo è avvenuto solo in data 24 maggio 2017. Da qui i passaggi dettati dalla tempistica sopra richiamata, che hanno portato il Comune ad aderire alla proposta in data 26 maggio 2017, avendo definitivamente acquisito da Cassa depositi e prestiti il prospetto dei mutui rinegoziabili e l’attestazione della convenienza economica per il Comune di Cutro, stante la riduzione del tasso di interesse, della rata dei mutui e del non pagamento della quota capitale per la rata di dicembre 2017. Visto che l’ obiettivo prioritario dell'Amministrazione comunale è migliorare l'equilibrio corrente del bilancio finanziario del Comune di Cutro, in data 29 maggio 2017, è stata operata una opportuna valutazione circa la convenienza dell’ operazione per l’ Ente, che risparmia per il 2017 circa 75.000,00 euro e per gli anni seguenti circa 16.500,00 euro. Sono stati urgentemente predisposti gli atti propedeutici per la convocazione del consiglio comunale che è avvenuta in data 30 maggio 2017. Il consiglio comunale, a norma di legge, Statuto e Regolamento, può essere convocato almeno 24 ore prima per i casi d’urgenza. L’Amministrazione, ritenuti sussistenti i motivi di urgenza, per come sopra dettagliati, ha convocato il consiglio comunale nei termini che la Legge, lo Statuto ed il Regolamento prevedono (circa 39 ore prima dell’adunanza)».

 

 

 

Pubblicato in Politica

armi guardia finanzaCROTONE - Maxisequestro di armi in Calabria. I finanzieri della Compagnia di Crotone hanno trovato, nascosti in un terreno di oltre cinquemila metri quadri in località Scarazze, nel comune di Cutro, 13 fucili, otto pistole, oltre mille munizioni e divise in uso all'Arma dei Carabinieri. Le armi sono state trovate nell'ambito di un servizio di controllo, avvalendosi anche di metal detector, droni, unità cinofile e militari specializzati Anti terrorismo pronto impiego, i Baschi verdi. Il materiale era custodito in involucri di plastica nascosti all'interno di cunicoli di difficile individuazione, mimetizzati da rovi e canneti. Oltre a fucili e pistole, di vario calibro, i finanzieri hanno trovato un mirino di precisione, un silenziatore artigianale ed una giacca e tre pantaloni di divisa in uso ai carabinieri. Le armi sono tutte in ottimo stato di conservazione. Le indagini proseguono per risalire ai custodi delle armi, trovate in una zona in cui è forte la presenza della 'ndrangheta.

Pubblicato in Cronaca

cimitero cutro progetto«Con delibera numero 45 del 28 marzo scorso – informa l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Cutro, Gennaro Lerose – è stato approvato il progetto per la riqualificazione della parte vecchia del cimitero di Cutro. L’importo complessivo del progetto è di circa 150.000,00 euro. Saranno effettuati lavori di pavimentazione su tutti i viali e opere per la raccolta delle acque piovane. La realizzazione di questo progetto è stato possibile grazie alla volontà dell’intera amministrazione Divuono che da più mesi sta lavorando su questa importantissima opera. In qualità di assessore ai Lavori pubblici, non posso che esprimere la mia soddisfazione e ringraziare il sindaco che ha sposato sin dall’inizio questo percorso, ma un ringraziamento va anche all’intero ufficio tecnico che, nonostante le difficoltà quotidiane, si è prodigato a lavorare intensamente per raggiungere l’obiettivo prefissato. Credo che, finalmente, si possa ridare la giusta dignità ad un luogo sacro, dove la condizione attuale è di forte degrado causata dalla mancata pavimentazione e raccolta acque piovane. Infatti, nelle occasioni di pioggia buona parte dei viali diventavano impraticabili a causa del ristagno prolungato delle acque. Sappiamo bene l’importanza di questo intervento, atteso da tanto tempo da tutti i cittadini, in quanto è un luogo al quale la comunità tiene in modo particolare. Il progetto sarà inviato alla stazione unica appaltante che seguirà gli iter burocratici per l’aggiudicazione della gara d’appalto».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

frantoianni costantino«Con procedure del tutto singolari e con l'uso di inaudite forzature, al Comune di Cutro (KR) si sta consumando un fatto senza precedenti nelle istituzioni di questo Paese: la contemporanea decadenza di ben tre consiglieri comunali appartenenti a distinte liste di opposizione alla amministrazione in carica, per ragioni che, al di la' di ogni approccio ideologico, meriterebbero di essere accertate e valutate fino in fondo dagli organi competenti prima di portare a tali irrimediabili conseguenze». Lo afferma Sinistra italiana con il segretario nazionale Nicola Fratoianni e l'onorevole Celeste Costantino, capogruppo di SI alla commissione parlamentare antimafia. «Sulla base di una semplice determina dirigenziale, che ha ricostruito con una visione di parte la vicenda, il Comune di Cutro - proseguono gli esponenti di Sinistra italiana - ha ravvisato motivi di incompatibilita' dei tre consiglieri e ha avviato senza indugio la procedura di decadenza che domani venerdì 3 marzo sara' sottoposta al voto del consiglio comunale. Non tocca a noi valutare il merito della vicenda. Ma non puo' toccare - continuano - neppure a una delle parti in conflitto, che non puo' assumere autonomamente decisioni cosi' gravi che pregiudicano i risultati del voto democratico. Siamo ancora in uno Stato di Diritto: tutte le controversie devono essere devolute ad un giudice imparziale che giudica in base alla legge e a ciascuno deve essere data la possibilita' di difendersi. Chiediamo al Consiglio Comunale di Cutro di soprassedere da un voto che getta una pesantissima ombra sulla sua volonta' di garantire nel suo seno il libero svolgimento delle piu' corrette dinamiche democratiche. A tutte le forze sociali e politiche che credono nei valori della democrazia - concludono Fratoianni e Costantino - chiediamo di dare e far sentire il massimo sostegno a questa battaglia, che non e' piu' una schermaglia locale, ma una battaglia per la riaffermazione dei principi costituzionali e democratici di questo Paese».

 

 

 

Pubblicato in Politica

carnilivari cutro«Il Carnevale, in Calabria, fino a qualche decennio fa – è scritto in una nota – rappresentava il Capodanno del popolo, un vero e proprio momento di rinascita collettiva e di riscatto sociale. Con questo spirito, Pierluigi Virelli, musicista e ricercatore della cultura tradizionale calabrese, organizza, grazie al patrocinio del Comune e al supporto delle associazioni, la seconda edizione di ’A scattatu Carnalivari!, processione funebre in maschera per le strade della città di Cutro. Il 28 febbraio, martedì Grasso, a partire dalle ore 15.30, in piazza “Gio Leonardo di Bona”, donne e uomini di tutte le età sono invitati a partecipare mascherati in maniera grottesca con abiti e oggetti di fortuna, rievocando lo stile popolano secondo il principio dei contrari (uomo da donna, giovane da anziano, ricco da povero e viceversa) per assistere e partecipare alla “farsa”, poema in vernacolo itinerante. Alla testa del corteo una compagnia di tamburinari e di suonatori di strumenti tradizionali, guideranno la processione funebre in cui, in una bara appariscente, verrà portato a spalla il fantoccio di “Carnalivari”, accompagnato da tutte le altre maschere e personaggi della farsa. E' attraverso le maschere, le rappresentazioni scenico-rituali e i monologhi in vernacolo che nel Carnevale calabrese la comunità allevia le prorpie ansie e risolve i propri conflitti. “Il principio del riso”, al di là della sua importante funzione rigenerativa, soddisfa anche un bisogno di contestazione e di derisione nei confronti di un mondo costruito su inalterabili e opprimenti modelli di potere. ’A scattatu Carnalivari!, vuole essere un contributo importante per rivalutare il gioco e la creatività di natura popolare, con questo fine sono stati coinvolti anche i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di Cutro e di Crotone che, per la prima volta, parteciperanno alla farsa calabrese con i costumi da loro stessi realizzati.” Così Pierluigi Virelli descrive lo spirito con cui ha deciso di riportare a Cutro una tradizione antica e per troppo tempo dimenticata. “Ho tenuto nelle scuole degli incontri divulgativi sui riti e sugli strumenti calabresi per tramandare gli elementi vitali identitari che determinano la consapevolezza culturale delle comunità.” Sottolinea l'organizzatore. Sarà la piazza principale del paese il luogo simbolo in cui verrà dato fuoco al fantoccio di paglia, il rito attraverso il quale il popolo si libera dal male dell’anno vecchio, purificandosi e propiziando l’avvenire. In particolare in questo rituale il popolo cerca di espellere le forze malefiche che sembrano influenzare il suo vivere quotidiano e, rinnovato e purificato, ricerca la gioia. Attorno al rogo si festeggerà, si darà inizio al ballo e si potrà degustare “u pignatu”, specialità gastronomica cutrese, queste saranno le ultime abbuffate prima dell’inizio del periodo di Quaresima. Il Carnevale, il riso, l’oscenità, sconsacrano quell’inuguaglianza che la festa ufficiale consacra, liberando temporaneamente gli individui da regole opprimenti, proponendo loro un mondo utopico fatto di uguaglianza e di libertà che irrompe nelle case, nelle vie e nelle piazze d’ogni paese, portando una ventata di novità sostanziali nella vita comune di tutti i giorni. Per maggiori informazioni e aggiornamenti seguite l’evento Facebook “A scattatu Carnalivari” al seguente link: https://www.facebook.com/events/1907284082825942/».

carnilivari cutro interna

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli
Pagina 67 di 74