fbpx
Giovedì, 20 Gennaio 2022

CRONACA NEWS

CUTRO - Braccati i 3 presunti autori dei furti avvenuti di recente in un bar di Cutro (KR). Nella mattinata odierna, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, eseguita nei confronti di M. G., 33enne, P. R., 30enne, e M. A. P., 23enne.

Pubblicato in Cronaca

bensaci questura crotone2Denaro, ma anche bevande e snack. La Polizia ha chiuso il cerchio su colui che ritiene essere il ladro “seriale” dei distributori automatici di Crotone. Si tratta del 25enne algerino fermato nel pomeriggio del 14 novembre scorso da personale della Squadra Volante che ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale di Crotone, Michele Ciociola, nei confronti di Alaeddine Bensaci. I particolari sulle indagini sono state riferiti questa mattina nel corso di una conferenza stampa convocata in Questura dal capo di gabinetto Ugo Nicoletti e alla presenza della dirigente della Squadra Volanti, Zena Vitetti, e del vice ispettore Vincenzo Falco. Ad incastrare il giovane sono state alcune immagini riprese da telecamere a circuito interno dei luoghi pubblici in cui ha effettuato i furti, ma anche un’impronta parziale rilevata in un istituto professionale oggetto di uno dei saccheggiamenti.

falco nicoletti vitettiLa misura cautelare, nello specifico, deriva dall’accertamento delle responsabilità di Bensaci in ordine a fatti analoghi commessi nel 2016, 2017 e da ultimo in data 7 novembre 2018, per l’ennesimo furto perpetrato presso gli uffici dell’Inps di Crotone, per il quale il cittadino algerino era stato sottoposto all’obbligo di firma. L’attività posta in essere ha, altresì consentito di riconoscere il 25enne algerino quale autore del furto compiuto in data 13 ottobre 2018, all’interno dell’istituto scolastico Ipsia “Barlacchi”, quando si era impossessato del denaro contenuto in due distributori di bevande, nonché di quello perpetrato, in data 20 ottobre 2018, presso l’azienda “Icas” di allorquando aveva sottratto denaro dall’interno di un distributore di bevande; e di quello avvenuto presso il Liceo Scientifico “Filolao” il 9 novembre scorso quando si era “limitato” ad asportare da un distributore alcuni brick di tea. Infine, in data imprecisata, il giovane aveva acquistato o comunque ricevuto, al fine di trarne profitto, un cellulare Huawey P8, provento di furto avvenuto in data 10 febbraio 2018. Terminate le incombenze di rito il Bensaci è stato associato presso la locale casa circondariale.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca