fbpx
Giovedì, 20 Gennaio 2022

CRONACA NEWS

CUTRO - Braccati i 3 presunti autori dei furti avvenuti di recente in un bar di Cutro (KR). Nella mattinata odierna, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, eseguita nei confronti di M. G., 33enne, P. R., 30enne, e M. A. P., 23enne.

Pubblicato in Cronaca

I carabinieri della Compagnia di Crotone hanno denunciato cinque ragazzi per ricettazione di materiale elettronico e per deturpamento e imbrattamento. I militari hanno raccolto indizi che dimostrerebbero come gli autori di alcuni furti che si sono verificati, nei giorni scorsi, all’interno di due istituti di istruzione sarebbero stati commessi da alcuni ragazzi della provincia pitagorica.

Pubblicato in Cronaca

Nella giornata di ieri, personale della Polizia di Stato ha denunciato C.R.R. di 21 anni; C.M. di 37 e I.E.cl. di 20 per i reati di furto e ricettazione.

Pubblicato in Cronaca

polizia portiera lateraleDai domiciliari alla detenzione in carcere. Nella mattinata odierna personale dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico (Upgsp) della Questura di Crotone, ha eseguito l’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Crotone a carico di G. Nicoletti., di 48 anni, residente in provincia di Cosenza. L’uomo era già stato tratto in arresto, alcuni mesi addietro, per un furto commesso all’interno del Tribunale di Crotone. Il personale dell’Upgsp ha effettuato attività di Polizia giudiziaria che ha consentito di accertare come il soggetto, in due distinte circostanze, si è reso responsabile di evasione dall’abitazione, in cui scontava gli arresti domiciliari per raggiungere Crotone. Proprio in ragione di tale circostanza, sulla scorta di approfondimenti investigativi a cura dell’ufficio della Polizia di Stato, l’arrestato risulta attualmente indagato per una serie di furti commessi nei giorni scorsi presso l’Ospedale del capoluogo pitagorico. Questo conferma la costante opera di prevenzione quotidianamente posta in essere dalla Polizia di Stato anche presso il locale nosocomio.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

marrelli pedace«Ancora una volta furti e degrado nelle periferie». È quanto denunciano in un comunicato i due consiglieri comunali dei Demokratici, Fabiola Marrelli ed Enrico Pedace, in un comunicato. «In pochissimi giorni – rendono noto – si sono consumati alcuni gravissimi episodi di furto in abitazioni private, in località Margherita, dove una villetta è stata saccheggiata in pieno pomeriggio, e nell’azienda Arredo Inox, vittima inerte di altrettante ruberie. A vivere nel disagio sono tanto le affollate periferie urbane, dove vivono molte famiglie, quanto la nostra già vessata zona industriale, in cui con grandi difficoltà vive, anzi sopravvive, l’imprenditoria crotonese. Chiediamo maggiore sicurezza e, soprattutto, la possibilità di installare telecamere collegate direttamente al centro di comando della Polizia. A noi preme la serenità degli abitanti di queste zone e degli abitanti crotonesi. Chiediamo, pertanto, a sua eccellenza il prefetto, al signor questore che dispongano l’intensificazione dei controlli».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

centro santannaLa Polizia di Stato ha arrestato un cittadino libico per furto aggravato in concorso all’interno del Cda/Cara di Sant’Anna a Isola di Capo Rizzuto (KR). È accaduto nel primo pomeriggio di ieri, quando personale della Polizia di Stato aggregato per le esigenze di ordine pubblico presso il centro di Sant’Anna, unitamente a personale della Squadra Volanti, ha tratto in arresto, per il reato di furto aggravato in concorso, F. A. A. M., nato in Libia il 7 settembre 1998 e domiciliato presso il Centro di accoglienza. Il cittadino libico, in concorso con altri soggetti non ancora identificati, è stato sorpreso mentre perpetrava un furto di oggetti vari, telefonini e denaro contante, in danno di altri cittadini extracomunitari alloggiati presso i moduli abitativi del Cara. Subito dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, il fermato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Crotone in attesa del rito direttissima che si celebrerà nella giornata odierna. Sono in corso attività investigative della locale Squadra Mobile volte al riconoscimento degli altri correi.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2