Sabato, 04 Luglio 2020

CRONACA NEWS

Sono stati arrestati i tre cittadini ucraini trovati ieri mattina a bordo di un veliero al largo delle coste crotonesi poco prima che a terra, alla foce del fiume Neto [LEGGI ARTICOLO], venissero individuati 23 migranti, tra i quali una donna, tutti di nazionalità irachena. Dagli accertamenti fatti dai militari della GdF del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia e personale della squadra mobile di Crotone, infatti, sono risultati essere i presunti scafisti dello sbarco. Il viaggio, secondo quanto accertato, sarebbe iniziato una settimana fa da un'isoletta della Turchia. I migranti, per poter salire sulla barca a vela, in metallo, di una decina di metri e battente bandiera ucraina, hanno pagato quattromila euro a testa. A bordo dell'imbarcazione i finanzieri di un guardacoste, già al momento della prima ispezione in mare, avevano trovato indumenti e viveri, segno della presenza recente di altre persone.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Ventisei migranti di nazionalità irachena sono stati rintracciati stamani sulla foce del fiume Neto, a Crotone, dopo che un guardacoste del Reparto aeronavale della Guardia di finanza ha intercettato, a dieci miglia dalla costa, un veliero sospetto con tre cittadini ucraini a bordo. Gli agenti a bordo del guardacoste impegnato in operazioni di pattugliamento nella zona hanno ispezionato il veliero trovando all'interno indumenti e viveri, segni della presenza recente di altre persone a bordo. Intensificati i controlli nello specchio di mare antistante il fiume Neto, con l'arrivo di un'altra motovedetta, sono stati trovati sulla riva anche alcuni giubbotti di salvataggio. Successivamente sono stati individuati i migranti, tutti adulti e in buone condizioni. In corso le ricerche di altre persone che potrebbero essere allontanate dal luogo dello sbarco. Sui tre cittadini ucraini che erano a bordo del veliero, condotto dalla Guardia di finanza nel porto di Crotone, gravano forti sospetti. Ulteriori accertamenti sono in corso.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Uno di questi è stato ricoverato in ospedale in grave stato di ipotermia e con una ferita da arma da fuoco. Gli altri sono stati rintracciati dai Carabinieri lungo la statale 106. Tra loro anche due neaonati.

Pubblicato in Cronaca

Il giovane si è spento a bordo del mercantile su cui stava tentando di raggiungere l'Italia.

Pubblicato in Cronaca

SCAFISTA2La squadra mobile di Crotone ha arrestato un ucraino, Vitalii Chelpan, di 32 anni, con l'accusa di essere il conduttore dello yacht di 15 metri soccorso ieri a 60 miglia dalle coste calabresi con 37 migranti a bordo.

Pubblicato in Cronaca

Si sono concluse intorno alle 18 le oprazioni di sbarco dell'imbarcazione lunga 12 metri intercettata a circa 60 miglia dalla costa crotonese nel primo pomeriggio di oggi. Sono 37 persone di presumibile nazionalità siriana.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 13 di 13