Sabato, 15 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Due sbarchi di migranti sono avvenuti tra venerdì e sabato scorsi nel porto di Crotone. Il primo, in mattinata, ha visto arrivare 72 persone di di diverse nazionalità mentre nella tarda serata, un'altra imbarcazione ha attraccato con a bordo altri 57 migranti.

Pubblicato in Cronaca

veliero migrantiSono stati individuati ed arrestati gli scafisti che hanno condotto la barca a vela giunta ieri nel porto di Crotone con a bordo trentuno migranti di nazionalità irachena, tra i quali una donna. Dopo lo sbarco, i migranti sono stati portati al Regional hub Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto. Le indagini condotte da personale della Squadra mobile e dai militari della Sezione operativa navale della Guardia di finanza, hanno consentito di individuare e arrestare i tre cittadini ucraini presenti a bordo, P.V., di 36 anni, T.I. (32) e S.S. (31), ritenuti colpevoli di avere effettuato il trasporto di stranieri nel territorio dello Stato. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura, i tre sono stati portati nella Casa circondariale di Crotone.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

migranti curdi hotel torre melissaL'intervento di alcuni finanzieri della Sezione operativa navale di Crotone, che hanno preso parte, questa mattina, insieme ai carabinieri, nelle operazioni di salvataggio dei migranti approdati sulla costa di Torre Melissa con una barca a vela poi rovesciatasi, e' valso a salvare le vite di una mamma e del suo bambino di pochi mesi. I finanzieri, udendo il pianto di un bimbo proveniente dallo scafo dell'imbarcazione che si era rovesciato, si sono spinti nella risacca marina, malgrado le cattive condizioni meteorologiche, e hanno tratto in salvo il neonato e la madre, che erano rimasti imprigionati nella barca e non riuscivano a uscire. La donna e il suo piccolo, che ha rischiato di morire a causa all'inclemenza del tempo e della bassa temperatura delle acque, sono stati quindi accompagnati, assieme agli altri 49 sbarcati, per le operazioni di assistenza e identificazione, al Centro di accoglienza Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto (Kr). Risulta invece disperso un cittadino extracomunitario che era a bordo della stessa imbarcazione a vela. Sono in corso le ricerche a cura della Capitaneria di Porto. Sono stati gli altri migranti ad allertare le autorità dopo essere stati tratti in salvo. Sono stati anche loro stessi, secondo il loro racconto, ad avviare le prime ricerche.

scafisti russi sbarco torre melissaLe indagini avviate dai carabinieri dopo lo sbarco hanno intanto consentito di rintracciare e trarre in arresto due persone, ritenute essere gli scafisti. I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno individuato due cittadini russi di 43 e 25 anni. I due sono stati bloccati in un vicino hotel dove avevano preso alloggio per cercare di sfuggire alla cattura. Presentatisi al portiere di notte, i due hanno esibito dei documenti palesemente falsi, e senza timbri di ingresso in Italia, tanto da far insospettire l'impiegato che ha cercato di prendere tempo assegnando loro una stanza, ma telefonando subito dopo ai carabinieri che, intanto, erano giunti all'albergo seguendo le tracce lasciate sulla vicina spiaggia dai due. I presunti scafisti verranno processati per direttissima nel pomeriggio per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Nei loro bagagli i carabinieri hanno trovato strumentazione per navigare e denaro.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

questura crotoneDue cittadini ucraini di 55 e 47 anni anni sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Crotone su ordine del Tribunale di Catanzaro. Si tratta di Oleksandr Movchan e Valerii Tiukhtin, entrambi indagati in concorso per i reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Avrebbero organizzato ed effettuato il trasporto, dalla Grecia fino al territorio italiano, a bordo di una imbarcazione a vela, di 80 cittadini extracomunitari privi di cittadinanza italiana e titolo per risiedere sul territorio nazionale. Lo sbarco avvenne il 14 ottobre scorso. Il provvedimento e' stato notificato nella casa circondariale di Crotone, dove erano ristretti in quanto gia' sottoposti a fermo come scafisti di un altro sbarco, avvenuto il 14 settembre scorso in localita' Gabella Grande della citta' di Pitagora.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

questura volanteDue uomini di nazionalita' ucraina, rispettivamente di 47 e 45 anni, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Secondo quanto accertato dagli investigatori della squadra Mobile di Crotone e dai militari della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Crotone si tratta degli scafisti che nella notte di domenica scorsa hanno condotto sulla costa crotonese un'imbarcazione a vela con a bordo 80 migranti di nazionalita' afgana, irachena, pakistana e dello Sri Lanka. La barca si e' arenata sulla spiaggia di localita' Gabella. Nello stesso gruppo di migranti, inoltre, sono stati denunciati a piede libero due cittadini iracheni per ingresso illegale nel territorio dello Stato italiano.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

questura crotone2Gli agenti della Squadra Mobile, a seguito di sbarco, avvenuto sabato scorso, sulle coste di Isola di Capo Rizzuto in localita' Le Cannelle, hanno sottoposto a fermo d'indiziato di delitto due cittadini russi di 23 e 20 anni ritenuti responsabili del reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. I due sono accusati di aver effettuato il trasporto di 32 stranieri nel territorio dello Stato con pericolo per la vita e per l'incolumita' dei migranti trasportati in condizioni inumane, violando apertamente le norme in merito alla sicurezza della navigazione marittima. I due fermati sono stati associati, su disposizione del pm di turno, presso la Casa Circondariale di Crotone.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4