Sabato, 15 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

«Arriva ad un primo importante risvolto – si legge in una nota – l’intenso lavoro condotto dalla Squadra Mobile della Questura di Crotone nell’ambito dell’operazione Ora di punta, scaturita dall’assalto ad un autovettura con a bordo vari soggetti con l’esplosione di numerosi colpi d’arma da fuoco nel gennaio scorso nel quartiere Fondo Gesù».

Pubblicato in Cronaca

«La Procura della Repubblica di Crotone – informa una nota della Questura – ha delegato la locale Squadra Mobile allo svolgimento di attività d’indagine su fughe di notizie relative a soggetti risultati positivi al Covid-19: fatti per cui nel primo pomeriggio odierno è stata presentata una precisa denuncia».

Pubblicato in Cronaca

nicola lelario questura crotonePassaggio del testimone avvenuto alla Questura di Crotone. Si e' infatti insediato questa mattina il nuovo dirigente della squadra mobile di Crotone Nicola Lelario. Vicequestore aggiunto, 38 anni, nativo di Barletta, Lelario e' in Polizia da sette anni, tutti trascorsi a Cremona: prima alla guida della squadra Volanti e negli ultimi quattro anni alla squadra Mobile. Proprio a Cremona il neo dirigente della Mobile di Crotone e' stato protagonista di alcune indagini contro la 'ndrangheta: «Cremona - ha spiegato - non e' esente dalla presenza della criminalita' organizzata, qui a Crotone il fenomeno e' qualitativamente e quantitivamente diverso, ma io ribadisco che non dobbiamo mai mollare la presa». Nicola Lelario e' stato accolto questa mattina dal questore di Crotone, Claudio Sanfilippo, e dal vicedirigente della Mobile, Massimiliano Migliaccio. Il questore ha sottolineato come la nomina di Lelario immediatamente successiva al trasferimento del vicequestore Fabio Zampaglione «fa pensare a come la Polizia di Stato nei suoi piu' alti vertici non voglia lasciare scoperto neanche per un secondo questo territorio cosi' complesso». Lelario ha quindi incontrato gli uomini della Mobile ai quali ha ribadito la «totale disponibilita' e dedizione chiedendo in cambio la loro professionalita'».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

nicola lelarioCambio al vertice della squadra mobile della Questura di Crotone dove l'attuale dirigente, il vicequestore Fabio Zampaglione lascia l'incarico per andare a guidare il commissariato di Tarquinia. Al suo posto subentra il vicequestore aggiunto Nicola Lelario che proviene dalla Questura di Cremona dove ha finora ricoperto il medesimo incarico. Zampaglione era arrivato a Crotone otto mesi fa: «E' stato un periodo molto proficuo - ha detto il vicequestore nella conferenza stampa di saluto - sia per il clima che si e' creato negli uffici della Squadra Mobile, sia per una serie di risultati ottenuti anche grazie alla collaborazione di tutti i settori della Questura ed al supporto dell'autorita' giudiziaria». Zampaglione, 50 anni, originario di Crotone ma da tempo residente a Viterbo dove ha guidato la squadra Mobile prima di arrivare in Calabria. «Sono dispiaciuto - ha commentato il questore di Crotone, Claudio Sanfilippo - perche' dobbiamo rinunciare ad una persona che si e' fatta apprezzare come poliziotto e come uomo. Sono tuttavia felice per il dottore Zampaglione perche', oltre alla progressione di carriera, si incontrano le esigenze del Dipartimento e quelle personali».

 

 

 

 

Salva

Pubblicato in In primo piano

Undici immigrati, dieci malesi ed un senegalese, sono stati denunciati dalla Squadra mobile di Crotone in relazione alla protesta avvenuta al Cara di Isola Capo Rizzuto nella notte tra il 13 ed il 14 luglio scorsi [LEGGI ARTICOLO] dopo la visita nella struttura dei componenti della Commissione di inchiesta parlamentare sul sistema di accoglienza dei migranti [LEGGI ARTICOLO].  Gli immigrati sono accusati di devastazione, violenza, resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata e detenzione di oggetti atti ad offendere. La protesta degli immigrati fu provocata dal ritardo nel rilascio dei permessi di soggiorno. I più facinorosi danneggiarono alcune dotazioni del Cara e accesero fuochi. Un ramo acceso, lanciato contro le forze dell'ordine, ferì in modo non grave un funzionario di polizia in servizio nella Questura di Crotone. Nei tafferugli che seguirono rimasero feriti, anche loro in modo non grave, due poliziotti.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

cucitiIl vice questore aggiunto Giovanni Cuciti è il nuovo dirigente della Squadra mobile della Questura di Crotone. Cuciti, che proviene dalla Questura di Enna, si è insediato stamane assieme al suo vice, il commissario capo Massimiliano Migliaccio, proveniente dal commissariato di Taurianova. Lo rende noto un comunicato della Questura di Crotone. «Il commissario capo Francesco Meduri - è scritto ancora nella nota - ha inoltre assunto la dirigenza dell'Ufficio prevenzione generale e Soccorso pubblico e la carica di vice dirigente del Gruppo operativo di Sicurezza in occasione degli incontri di calcio della Fc Crotone. Il commissario capo Erica Lavecchia, oltre ad assumere la dirigenza dell'Ufficio del Personale e dell'Ufficio Tecnico Logistico, è stata nominata anche vice capo di gabinetto della Questura».

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca