Giovedì, 09 Luglio 2020

CRONACA NEWS

palazzina via xxv aprile 98 crotoneIl sindaco di Crotone ha emesso ieri un’ordinanza di sgombero e messa in sicurezza del condominio sito in via XXV Aprile, 98. Risale al 2008 la prima segnalazione effettuata dal comando provinciale dei vigili del fuoco circa la pericolosità dello stabile. «All’interno del piano scantinato – scrissero i vigili – le strutture portanti si presentano in avanzato stato di degrado, in particolare numerosi pilastri ed alcune travi di collegamento, presentano le armature in ferro completamente ossidate e le murature in cemento deteriorate; alcuni pilastri presentano maggiori danni in quanto, per quanto si è potuto verificare visivamente nella parte esterna delle strutture, il cemento armato risulta gravemente deteriorato, con principio di sganciamento in atto e senza alcuna capacità portante...». A seguito di ulteriori due comunicazioni nel merito da parte dei vigili del fuoco all’indirizzo dell’Ente (2013 e 2016), sono stati convocati dagli uffici tecnici nel 2018. Gli stessi si impegnarono a nominare congiuntamente due tecnici con il compito di elaborare delle proposte progettuali e quindi di affidare ad entrambi i tecnici la progettazione e la direzione dei lavori. Così non è stato e si è quindi reso necessaria l’ordinanza di sgombero a scopo cautelare. L’ordinanza vieta «ai proprietari e agli inquilini e a chiunque ne avesse la disponibilità a qualsiasi altro titolo, di accedere agli appartamenti e all'interno del piano scantinato, fatta eccezione per il personale espressamente autorizzato ad effettuare rilievi ed interventi tecnici in condizioni di sicurezza, allo scopo di porre fine alla situazione di pericolo di crollo».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

caserma carabinieri gazzellaRapinano una donna ma gli autori vengono arrestati in flagranza dai carabinieri. È accaduto nella mattinata odierna a Crotone, quando i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato un 24enne ed un 28enne, entrambi di Isola Capo Rizzuto, ritenuti responsabili di rapina in concorso. I malviventi, qualche minuto prima, in via XXV Aprile, avevano cercato di strappare la borsa indossata da un’anziana donna. Dopo una breve colluttazione, hanno scaraventato a terra la malcapitata, riuscendo nel loro intento e dandosi alla fuga a bordo di un’autovettura. Il tempestivo allarme alla Centrale Operativa dell’Arma ha permesso all’autoradio in turno di “pronto intervento” di intercettare i rapinatori sulla Statale 106 e, dopo un breve inseguimento, di bloccarli e trarli in arresto. La refurtiva è stata quindi recuperata e restituita all’avente diritto. Su disposizione della competente Autorità giudiziaria, gli arrestati sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca