Sabato, 04 Luglio 2020

CRONACA NEWS

incendio sovereto panoramicaSono stati complessivamente 34 gli interventi effettuati dal pomeriggio dai Vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone in seguito ai numerosi incendi divampati in alcune zone della provincia ed alimentati da insistente vento di tramontana. Tra le situazioni più impegnative quella che si è verificata a ridosso della statale jonica 106, nel territorio di Crotone, nell'ex zona industriale. Qui a causa dei banchi di fumo che hanno invaso l'adiacente carreggiata, l'Anas ha disposto la chiusura provvisoria di una tratto dell'arteria, poi riaperto nel corso della nottata, con viabilità alternativa su arterie secondarie. Incendi di sterpaglie hanno interessato anche la zona a sud di Crotone. Un altro incendio di vaste proporzioni, sviluppatosi nel bosco costiero di Sovereto, nel territorio del Comune di Isola Capo Rizzuto, lungo l'Area marina, ha interessato alcune decine di ettari di vegetazione.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

incidente mortale statale 106Incidente mortale, la notte scorsa, lungo la strada statale 106, in territorio del comune di Crotone. La vittima, Giuseppe Gerace, di 31 anni, operaio presso una ditta di smaltimento rifiuti della citta', viaggiava a bordo di una Ford Ecossport, quando, giunto in localita' Passovecchio, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo dell'auto che e' finita fuori strada. L'uomo e' deceduto sul colpo. Lascia la moglie e tre figli. Sulle cause dell'incidente indagano i carabinieri della compagnia di Crotone intervenuti sul posto con i sanitari del Suem 118, i Vigili del Fuoco e la Polizia stradale.

Pubblicato in Cronaca

incendio auto cutroCinque persone, tutte componenti di un unico nucleo familiare, sono rimaste miracolosamente illese nell'incidente che ha coinvolto l'autovettura sulla quale stavano viaggiando, riuscendo ad uscire dal mezzo prima che venisse completamente avvolto dalle fiamme. E' accaduto questa mattina nel Crotonese, lungo la strada provinciale 42 che conduce alla statale 106, quando all'altezza della zona industriale di Cutro, dove era in corso un vasto incendio di sterpaglie, l'automobile e' stata investita da un intenso fumo. La donna che era alla guida, senza piu' visibilita', ha perso il controllo dell'auto che e' finita fuori strada proprio nel cratere dell'incendio. A bordo della vettura oltre alla donna, c'erano i suoi due bambini (uno di tre anni ed un neonato) ed i loro nonni che sono riusciti a mettersi in salvo prima che il fuoco divorasse l'utilitaria. Solo gli adulti hanno riportato qualche escoriazione. Sul posto e' intervenuta immediatamente una squadra dei vigili del fuoco che era impegnata in un incendio boschivo nei pressi della stazione di Cutro e che ha soccorso gli occupanti dell'auto e spento l'incendio. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Cutro.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

incidente statale 106 superetteQuattro persone sono rimaste ferite, a Crotone, in un incidente stradale avvenuto alle porte della citta', sulla Ss 106, all'incrocio tra la statale e la consortile. Il sinistro ha coinvolto piu' automezzi, uno dei quali autoarticolato. Una squadra dei Vigili del Fuoco ha estratto i feriti dalle autovetture coinvolte e, consegnatili alle cure dei sanitari del 118 , hanno messo in sicurezza le auto, da dove fuoriusciva liquido. Tre sono stati i feriti portati in ospedale da 2 ambulanze, tutti erano nelle autovetture, mentre per l'autista del mezzo pesante solo un gran spavento. A rendere sicuro e scorrevole il tratto di strada ha provveduto la Polizia Stradale, rimasta sul posto per i rilievi del caso.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

semaforo vigili fuocoIl segretario provinciale della Uilpa Crotone, Vincenzo Crugliano, scrive che la sua organizzazione sindacale «ha più volte ha segnalato il cattivo funzionamento dell’impianto semaforico installato da tempo lungo il viale a quattro corsie, di fronte al Comando provinciale dei Vigili del fuoco per facilitare le uscite dei mezzi dalla caserma. Tale condizione, sottopone a rischi di collisione gli automobilisti in transito e rallenta drasticamente i tempi di intervento del personale dei Vigili del fuoco, che spesso sono necessari a tutelare l’incolumità dei cittadini. I vigili del Fuoco, infatti, devono combattere contro il tempo e per poter arrivare il piu’ presto possibile sul luogo di un incendio, piuttosto che su quello di un incidente stradale, quel minuto in più, potrebbe cambiare l’esito della nostra azione a danno delle vittime dei suddetti eventi. Nell’ottica di una condotta sinergica, tra istituzioni ed organi d’intervento, al solo fine di tutelare il bene comune, chiediamo un immediato riscontro alla nostra istanza. Per il direttivo provinciale della Uilpa Vigili del fuoco è proprio in questi momenti che bisogna sollecitare e sostenere l’impegno delle classi dirigenti politico e istituzionali a tutti i livelli e ci aspettiamo, da parte del comune di Crotone, un pronto ripristino dell’impianto semaforico quale gesto di tutela e prevenzione della sicurezza del territorio. In caso di mancato riscontro, nostro malgrado, ci troveremo costretti ad avviare qualunque forma di protesta per agevolare e rendere più efficiente possibile il ruolo del personale dei Vigili del fuoco di Crotone».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

incidente discesa mesoracaMESORACA - Poteva finire molto peggio. Erano le 21.30 circa, quando una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Petilia Policastro è intervenuta nei pressi di via Vicinale Convento in località Filippa di Mesoraca, per un incidente stradale. Arrivati sul posto la situazione si è presentata critica: un'autovettura con due persone probabili venditori ambulanti di colore, per cause da accertare, non era riuscita a frenare in una discesa ripida tra abitazioni, investendo quattro pedoni e finendo la corsa contro un muro di cemento. I vigili del fuoco hanno così constatato la natura del danno, soccorrendo i feriti portati poi in ospedale dai sanitari del 118 e delimitando la zona per mettere in sicurezza l'autovettura ed il muro in stato precario di equilibrio dopo il forte urto. Da precisare che il bilancio poteva essere più pesante in quanto, in questi giorni, nella stessa zona si tiene la fiera della festa patronale del santissimo Ecce Homo, quindi zona molto affollata da cittadini e pellegrini in visita al convento. Sul posto presenti oltre ai vigili del fuoco anche carabinieri, croce rossa e sanitari del 118.

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 5 di 13